Tecnologia

AutoX
Così il prototipo autonomo "guida" nel traffico delle periferie cinesi - VIDEO

AutoX
Così il prototipo autonomo "guida" nel traffico delle periferie cinesi - VIDEO
Chiudi

Una startup cinese, AutoX, sta facendo parlare di sé per un video che mostra il funzionamento del suo sistema di guida autonoma. Il contesto non è quello di una tanto caotica quanto ordinata città occidentale, ma quello di un "villaggio" cinese (che per dimensioni potrebbe essere paragonato a una grande città italiana) in cui le regole del codice della strada sono più un consiglio che un obbligo. Nel filmato, infatti, si possono osservare i malcostumi che accomunano molte zone dell'Asia: auto che viaggiano contromano, carretti che non rispettano le precedenze, pedoni indecisi e biciclette che arrivano da ogni dove. Un vero inferno per un guidatore "umano", figurarsi per un sistema di guida autonoma.

Scenario complesso. La tecnologia sviluppata da AutoX ha però gestito senza battere ciglio le varie situazioni "critiche" che si sono presentate sulla sua strada, il tutto senza avere nessuno a bordo (nonostante i sistemi di assistenza alla guida della startup siano di livello 4). Il prototipo, infatti, ha completato il suo percorso senza richiedere alcun intervento umano. Non è certo una novità, direte voi, ma in realtà gran parte degli altri servizi driverless (come Argo Ai, Uber o Waymo) funzionano all'interno di scenari estremamente circoscritti, con situazioni complicate ridotte al minimo e poco traffico: l'esatto opposto di quanto mostrato in questo filmato.

Democratizing Autonomy. AutoX, d'altronde, punta a "democratizzare la guida autonoma" e per farlo ha sviluppato un sistema di assistenza alla guida in grado di gestire scenari estremamente complessi e di operare anche ad alte velocità. Il sistema Gen5 AD, infatti, comprende 28 telecamere che catturano 220 milioni di pixel al secondo, sei lidar ad alta risoluzione (da 15 milioni di punti al secondo), un radar 4D (con risoluzione di 0,9°) e 50 differenti sensori sparsi per il corpo vettura. Per gestire l'enorme mole di dati raccolta da tutte queste unità è presente un computer di bordo con una potenza di calcolo di 2.200 Tops (il numero di operazioni di calcolo che un chip può eseguire in un secondo), che controlla tutti i movimenti dell'auto sfruttando un software di intelligenza artificiale messo a punto da AutoX. Con queste caratteristiche, spiega il costruttore, i robotaxi non hanno nessun punto cieco e possono contare su una visione a 360 gradi dell'ambiente che li circonda.

2021-AutoX-guida-autonoma-10

Anche nella Silicon Valley. Ma i collaudi di AutoX non si limitano alla Cina, dove centinaia di prototipi sono attualmente impegnati in test sulle strade di tre megalopoli come Shenzhen, Shanghai e Wuhan. La startup, infatti, ha avviato da anni un servizio pilota nella Silicon Valley, dove nel 2019 ha anche ottenuto dalla California Public Utilities Commission il secondo permesso di circolazione per veicoli a guida autonoma a livello globale per lanciare il suo servizio di robotaxi a San Jose. Tra i partner della startup si contano diversi brand cinesi, come Dongfeng e Alibaba, ma anche colossi dell'industria automobilistica come il gruppo Stellantis. Un progetto da non sottovalutare, dunque, che sembra avere tutte le carte in regola per poter mettere in secondo piano tutti (o quasi) gli altri sistemi avanzati d'assistenza alla guida.

COMMENTI

  • Che bello! Sul telefonino dici dove vuoi andare e nel giro di pochi minuti arriva l'auto che ti porta. Ma non può costare come un taxi attuale altrimenti a cosa serve?
  • Infatti... sistemi sempre più sofisticati ci stanno impedendo di fatto di guidare o comunque ci sorvegliano passo per passo. Sto già considerando l' idea di non comprare più un'auto. La mia è del 2014, quindi sostanzialmente priva di adas, la terrò fino a quando mi sarà consentito usarla, poi rinuncerò anche alla patente
     Leggi le risposte
  • Dopo pochi secondi l'eventuale conducente avrebbe disattivato i sistemi di guida, l'auto da la precedenza proprio a tutto e tutti. Io l'ho sempre detto non vedo l'ora che tutto le auto del mondo siano dotate di guida autonoma, con le auto tutte incolonnate nessun zig-zag tra le file per recuperare qualche metro, come succede oggi nelle grandi città, al momento sognamo
     Leggi le risposte
  • Ovvero auto elettriche quindi niente viggi lunghi, guida autonoma, quindi niente divertimento, allora perchè comprare auto?
     Leggi le risposte
  • le persone "impazziscono" all'idea di passare all'elettrico, agli obiettivi EU per il 2035, al mezzo volante della Tesla etc... non capendo che questo è il futuro. Vetture 100% autonome ed elettriche, spariscono i "problemi" di sostenibilità, parcheggio, ownership... questo è il cammino giusto da seguire!
  • Veramente interessante, se elettriche, si potrebbero utilizzare come servizio taxi nel centro delle grandi città.