Eco news

Renault
Una nuova divisione per energia e reti

Renault
Una nuova divisione per energia e reti
Chiudi

La Renault fa un ulteriore passo in avanti sulla strada della mobilità elettrica. La Casa transalpina ha creato la nuova divisione Renault Energy Services per avere una presenza attiva nei settori dell'energia e delle smart grid, due campi considerati fondamentali per l'espansione dei veicoli a emissioni zero.

Investimenti nelle reti intelligenti. La nuova divisione opererà come una startup innovativa con l’obiettivo di investire in progetti nel campo delle reti smart e di creare legami privilegiati con i vari attori del settore energetico, concentrando i propri sforzi sullo sviluppo delle ricariche intelligenti, sulle connessioni con la rete elettrica e sull’utilizzo delle batterie esauste. "La creazione di Renault Energy Services segna un importante passo in avanti", ha spiegato Gilles Normand, vice presidente senior con delega al programma per la mobilità elettrica. "L'investimento nelle reti intelligenti è fondamentale sia per rafforzare il vantaggio di cui beneficiamo sul mercato europeo dei veicoli elettrici sia per accelerare l’espansione del segmento".

Nuova divisione, nuove iniziative. La creazione della nuova divisione arriva a pochi giorni dalla presentazione del nuovo piano industriale Drive the Future, che prevede il lancio nei prossimi sei anni di otto modelli di veicoli elettrici puri e 12 ibridi. La Régie, da anni impegnata nello sviluppo dell’elettrico con un programma di forti investimenti, ha inoltre avviato una serie di iniziative per cogliere inedite opportunità di business legate sempre ai veicoli di nuova generazione. Da poche settimane ha iniziato a testare, con l’ausilio dell’inglese Connected Energy, una nuova tecnologia per la ricarica rapida dei veicoli elettrici basata sull’uso delle batterie di seconda vita.

COMMENTI