Eventi

Goodyear
Siamo saliti sul dirigibile Blimp

Goodyear
Siamo saliti sul dirigibile Blimp
Chiudi

Enorme. Basta questo aggettivo per dare l'idea di quanto il dirigibile Goodyear Blimp sia grande. In molti l'hanno visto questo weekend sopra i cieli di Milano e Monza, dove ha garantito la copertura aerea della 6 Ore del Wec, ma noi abbiamo avuto l'occasione di vederlo da vicino nella nostra pista di Vairano, dove ha fatto base per questo fine settimana, e di salirci per volare sopra la zona Sud di Milano. Un'esperienza unica nel suo genere: il Blimp si muove con molta eleganza e fluidità, rivelandosi inaspettatamente confortevole e silenzioso. I dirigibili, infatti, sono mezzi pensati per "essere più leggeri dell'aria": riempiti con milioni di litri d'elio, vengono mantenuti a terra con delle zavorre, che vengono eliminate quando è il momento di decollare. Nel caso del dirigibile Zeppelin NT della Goodyear, tornato in Italia questo fine settimana dopo dieci anni d'assenza, erano presenti circa 700 litri d'acqua che sono stati scaricati a terra man mano che i passeggeri salivano all'interno del suo abitacolo, pensato per trasportare fino a 14 passeggeri più due piloti.

2021-Dirigibile-Goodyear-Blimp-05

Tutti i numeri del Blimp. Tecnicamente identificati come "Lighter-than-Air" o Lta, i dirigibili sono composti da una grande struttura interna a tralicci d'alluminio e fibra di carbonio sulla quale viene fissata la cosiddetta "busta". Quest'ultima è un pallone di poliuretano e poliestere rivestito con una pellicola di Tedlar: il suo volume è di 8.425 metri cubi. Al telaio viene collegata una "gondola", la cabina passeggeri, nella quale è intgrata anche la plancia di comando che permette ai piloti di controllare i tre motori a elica del velivolo. Si tratta di tre unità a quattro cilindri, ognuna delle quali può erogare fino a 200 CV, una potenza esigua rispetto a quelle solitamente in gioco in ambito aeronautico. D'altronde il Blimp è particolarmente leggero: pur essendo lungo 75 metri, largo 19,5 e alto 17,4, pesa (senza elio) solo 8.970 kg. Con il dirigibile della Goodyear è possibile raggiungere un'altitudine massima di 3.000 metri (nel nostro viaggio nei cieli milanesi il pilota si è tenuto a quota 300 metri per non interferire con il traffico aereo del capoluogo meneghino) e si può volare fino a una velocità massima di 125 km/h con un'autonomia che permette di restare in volo fino a 40 ore consecutive (a seconda del meteo). Il tutto potendo tranquillamente aprire i finestrini: la posizione dei motori, lontani dalla cabina, rende particolarmente silenzioso l'abitacolo. Con una rumorosità compresa tra i 64 e i 69,4 decibel (come su un'auto a velocità autostradale) si viaggia cullati dal vento in totale relax. Un'esperienza unica nel suo genere.

COMMENTI