Nuovi Modelli

Hyundai i30 N
Ecco il restyling della sportiva

Hyundai i30 N
Ecco il restyling della sportiva
Chiudi

La Hyundai presenta la versione restyling della i30 N. La sportiva, venduta in Europa in 25.000 esemplari, torna con modifiche di carattere stilistico allineate a quelle delle altre varianti della i30, ma anche con una importante novità tecnica: l'introduzione del cambio automatico doppia frizione N DCT in alternativa a quello manuale sei marce.

Performance Blue. Lo stile rimane quello aggressivo della i30 N uscente, impreziosito dal nuovo design dei gruppi ottici e dei paraurti. La griglia anteriore è specifica, così come le finiture rosse e in nero lucido: la vettura sfoggia elementi aerodinamici dedicati. Inedito è anche il diffusore posteriore, che integra le due uscite dell'impianto di scarico. Oltre all'esclusiva tinta Performance Blue, sarà possibile ordinare la vettura in altre sei cromie: Polar White, Engine Red, Sunset Red, Shadow Gray, Dark Knight e Phantom Black. 

La dotazione dei due allestimenti. La dotazione di serie include i cerchi di lega da 18" con pneumatici Michelin Super Sport, il pacchetto di Adas SmartSense, ulteriormente arricchito rispetto a quello in dote al modello uscente, e le sospensioni a controllo elettronico con software ritarato, mentre la versione Performance adotta i cerchi da 19" forgiati (più leggeri di 14,4 kg totali rispetto a quelli della i30 N pre-restyling), i pneumatici Pirelli P Zero, l'impianto frenante anteriore maggiorato con dischi da 360 mm e il differenziale autobloccante a controllo elettronico N Corner Carving. Per tutte le varianti è inoltre prevista la strumentazione analogica con Led del limite di giri variabile in base alla temperatura del propulsore e l'indicatore di cambiata, oltre alla funzione Rev Matching per il cambio manuale e il Launch Control. Le finiture interne sono caratterizzate dalle cuciture a contrasto Performance Blue.

2020-hyundai-i30-n-05

I nuovi sedili alleggeriti. Tra gli optional figurano gli interni in pelle, il volante e i sedili riscaldabili, l'infotainment con schermo da 10,25 pollici e i nuovi sedili N Light Seats. Ogni seduta è più leggera di 2,2 kg rispetto ai modelli standard ed offre un maggior supporto in curva. Il rivestimento è di pelle e Alcantara, impreziosito da cuciture blu, mentre nella zona superiore è previsto un logo N illuminato. 

250 o 280 CV con cambio manuale o automatico. I clienti potranno scegliere la i30 N in due varianti di potenza del 2.0 litri turbo benzina. La versione da 250 CV e 353 Nm sarà offerta solo con cambio manuale, mentre la Performance da 280 CV e 392 Nm proporrà la scelta tra il cambio manuale e il nuovo automatico doppia frizione otto marce N DCT. La velocità massima è, per entrambe limitata, a 250 km/h, mentre la Performance tocca i 100 km/h da fermo in 5,9 secondi (2 decimi in meno della precedente). Il motore da 280 CV offre prestazioni superiori anche grazie all'erogazione particolarmente generosa, che garantisce la coppia massima in un intervallo compreso tra 1.950 e 4.600 giri.

2020-hyundai-i30-n-07

Con l'automatico anche nuovi software votati alla prestazione. La i30 N Performance con cambio N DCT implica alcune funzioni di guida specifiche. Il cambio automatico con frizioni a bagno d'olio, con paddles al volante per la gestione manuale dei rapporti, offre tre funzioni uniche del powertrain: l'N Grin Shift, che attiva per 20 secondi le massime prestazioni attraverso un pulsante sul volante, l'N Power Shift che si attiva oltre il 90% dell'acceleratore per ridurre al minimo la perdita di coppia salendo di marcia, mentre l'N Track Sense si attiva automaticamente durante la guida sportiva con il cambio in modalità automatica per selezionare sempre il rapporto ottimale in relazione alle prestazioni. Il guidatore, inoltre, può contare sull'N Grin Control System con le modalità di guida Eco, Normal, Sport, N ed N custom che intervengono su assetto, ESC, differenziale, impianto di scarico, servosterzo e powertrain. 

COMMENTI

  • Ottimo lavoro su questo restayling con aggiunta di nuovi optional e la possibilità di scegliere il cambio nella versione più performante. Certo in Italia tra tasse e imposte ne venderanno poche: un vero peccato. Un peccato accentuato dalla mancanza di concorrenti prodotte dal gruppo FCA che ormai di italiano non ha più nulla.