Nuovi Modelli

Mitsubishi Outlander
Svelata la quarta generazione

Mitsubishi Outlander
Svelata la quarta generazione
Chiudi

La Mitsubishi ha presentato la quarta generazione della Outlander, disponibile sul mercato statunitense e canadese a partire da aprile. La Casa giapponese ha dichiarato di aver mantenuto intatte qualità come efficienza, solidità e capacità off-road, ma al contempo di aver voluto puntare sul design e sulla qualità per incrementare il livello complessivo della Suv rispetto al passato.

Il design guarda al futuro. La linea è il risultato di una evoluzione nata con le concept degli ultimi anni e giunta ora alla produzione di serie. Il frontale con i gruppi ottici sdoppiati e i grandi elementi cromati è l'ultima interpretazione del Dynamic Shield, mentre la verniciatura nera dei montanti anteriori conferisce al tetto un effetto flottante. Lateralmente risaltano i cerchi da 20", mentre al posteriore troviamo dei fari più sottili e slanciati. Un altro elemento di spicco è il motivo esagonale scavato nel portellone e nelle fiancate che, secondo i designer, vuole essere un omaggio alla Pajero.

2022 Mitsubishi Outlander interior shown

Salto generazionale per gli interni. Gli interni sono stati ridisegnati all'insegna del minimalismo, con l'intento di offrire maggiore spazio agli occupanti. La nuova Outlander, infatti, può ospitare fino a sette passeggeri su tre file di sedili, con la seconda dotata di tre sedute indipendenti. I progettisti, inoltre, hanno inserito numerosi vani portaoggetti e delle prese Usb per la ricarica dei propri dispositivi. Al guidatore, invece, è dedicata la strumentazione digitale con schermo da 12,3" e grafica personalizzabile abbinata all'head-up display da 10,8", mentre le funzioni di infotainment sono delegate allo schermo da 9" in stile tablet posizionato al centro della plancia. Completa la dotazione l'impianto audio a dieci altoparlanti firmato Bose.

In America solo con il 2.5 benzina. La nuova piattaforma sfrutta per la prima volta acciai ad alta resistenza con stampaggio a caldo che, secondo il costruttore, dovrebbero offrire maggiore sicurezza e confort. Per quanto riguarda le motorizzazioni, per il momento la versione americana prevede un solo powertrain costituito da un inedito 2.5 quattro cilindri a benzina da 181 CV abbinato al cambio automatico Cvt, il quale simula una trasmissione a otto rapporti. Oltre al modello base a due ruote motrici, è previsto quello a trazione integrale con sistema S-AWC, che introduce il controllo di imbardata Brake AYC su entrambi gli assi. Sul fronte Adas, infine, debutta il pacchetto MI-Pilot, che include il cruise control adattivo e il sistema di mantenimento della corsia.

COMMENTI

  • Non oso immaginare l'impatto su un pedone con quel muro di frontale, per il resto sembra uno di quei veicoli blindati di scorta a famigerati oligarchi
  • Frontale inguardabile. Ormai quei multi livelli luminosi stanno dilagando, cambiando i loghi potrebbe essere una Citroën o una Hyundai.... Ma cmq deve piacere agli yankees, quindi per noi europei va bene così...
     Leggi le risposte