Nuovi Modelli

Gruppo Renault
Limo, la prima auto del marchio Mobilize

Gruppo Renault
Limo, la prima auto del marchio Mobilize
Chiudi

Il gruppo Renault ha fornito le prime indicazioni concrete in merito alle proprie strategie riguardo la mobilità condivisa. Il nuovo marchio Mobilize ha infatti presentato la Limo, una berlina elettrica che sarà disponibile solo in abbinamento a un innovativo servizio di noleggio. Il programma sarà avviato in Europa nella seconda parte del 2022, ma tutti i dettagli e le informazioni relative alla nuova offerta e alla vettura che ne sarà protagonista saranno svelate nei prossimi giorni all'IAA Mobility di Monaco

Origini cinesi. La quattro porte, frutto della collaborazione tra il costruttore d'Oltralpe e la cinese Jialing Motors, è lunga 4,67 metri, alta 1,83 e ha un passo di 2,75 metri: misure da segmento D. Il design è completamente slegato da quello dei modelli Renault e le proporzioni create dal muso corto, dal tetto alto e dalla coda fluente sembrerebbero favorire lo spazio interno. L'unico dato certo in questo senso riguarda la capacità del bagagliaio, pari a 411 litri. Dalle prime immagini spiccano anche altri elementi, come le maniglie a scomparsa, le varie cromature e i gruppi ottici a Led anteriori e posteriori dal disegno molto elaborato. Gli interni, infine, sono caratterizzati da sedili rivestiti di pelle sintetica, mentre la plancia è dominata da due display: uno da 10,25" per la strumentazione digitale e uno da 12,3" per l'infotainment. 

150 CV e 450 km di autonomia. La Mobilize Limo è spinta da un motore elettrico da 150 CV e 220 Nm di coppia che le permette di toccare i 100 km/h da fermo in 9,6 secondi, mentre la velocità massima è autolimitata a 140 km/h. Sono disponibili le modalità di guida Eco, Normal e Sport, oltre a tre livelli di intensità del recupero d'energia, mentre le batterie da 60 kWh sono in grado di offrire un'autonomia fino a 450 km. Con i sistemi di ricarica più rapidi, inoltre, sarà possibile recuperare circa 250 km di percorrenza in 40 minuti. Molto ricca la dotazione di Adas, che include l'Adaptive Cruise Control, il Blind Spot Detection, il Lane Change Assist, il Lane Keeping Assist, il Lane Deviation Warning, la frenata automatica, il Traffic Sign Recognition, il Rear Cross Traffic Alert, il Door Opening Alarm e l'Around View Monitor. 

Solo in abbonamento. La berlina sarà offerta solo attraverso un servizio in abbonamento, con soluzioni personalizzate in base al target di clientela e formule pay-as-you-drive. Per i fornitori di servizi di ride-hailing sono inoltre previsti pacchetti specifici che includeranno la gestione della flotta, la connettività e i costi di ricarica, oltre alla manutenzione programmata.

COMMENTI

  • Un'auto in abbonamento alla fine costa più di una "comprata" considerando anche la gestione e manutenzione. Inoltre l'elettrico con i problemi di autonomia e tempi di ricarica va bene solo in città e non per i viaggi. In città conviene usare auto piccole e non auto di 4,7 m quindi con i problemi di traffico e parcheggio dovuti alle dimensioni. Quindi è un'auto che serve a poco
  • La collaborazione di Renault è con il gruppo cinese Jiangling (non Jialing), in particolare con il loro dipartimento elettrico (detto New Energy), che ha iniziato la sua attività nel 2015 con il marchio JMEV..
  • Spero mi spiegheranno come mai non han fatto un SUV. Forse chiamarla Limo indica il tipo di cliente cui pensano, ma la seduta alta e' oggi un must. Vediamo. comunque e' qui che gli OEMs cambiano business model. Luca se ne prende il merito, ma immagino che Carletto gia' ci stesse lavorando.