Nuovi Modelli

Mini Crossover
Ecco la prima immagine dell'inedita B-Suv

Mini Crossover
Ecco la prima immagine dell'inedita B-Suv
Chiudi

La Mini ha rilasciato il primo teaser di un modello completamente inedito, che si posizionerà al di sotto della prossima Countryman. La ruote alte anticipa anche il design dell'intera gamma futura, che proporrà anche le novità in fatto di approccio costruttivo dei modelli e dei materiali. È l’inizio di una nuova era: quella del Charismatic simplicity, il nuovo linguaggio delle forme che renderà le nuove Mini ancora più digitali, sostenibili e riconoscibili.  

2022-Mini-nuova-generazione002

Non solo Bev. Togliamoci subito un dubbio: la nuova gamma, di cui avremo forse una parziale anticipazione tra qualche mese - ma il cui orizzonte di sbarco dovrebbe cadere nel 2023 - non sarà alimentata solo da motori elettrici. Ci saranno varianti a corrente sulla hatch 3 porte, come è oggi, sulla nuova Countryman, mentre l’inedita crossover di taglia compatta sarà mossa solo a batteria. La hatch e la Countryman, infatti, dovrebbero essere equipaggiate anche da motori a combustione, la “piccola” solo a benzina e la Countryman anche diesel, ma con la Suv che dovrebbe perdere la versione ibrida plug-in. Sarà comunque un cambio di prospettiva e un ponte solido verso il futuro.

2022-Mini-nuova-generazione006

Si punta all’essenziale. Detto questo, il design della nuova generazione di Mini, definito dal responsabile dello stile, Oliver Heilmer, compirà un passo sostanziale, combinando i valori del marchio alla tecnologia all’avanguardia. Verranno messi in evidenza i conetti elementari dello stile della vettura, nonché il carattere urbano, ma pure innovativo, della Mini. Il linguaggio Charismatic simplicity contribuirà a sviluppare un forte carattere individuale per ogni modello, sfruttando forme nitide e prive di orpelli. Superfici modellate in modo pulito e una semplicità che ridurrà il numero delle componenti, concentrandosi sugli elementi essenziali, per ottenere un risultato emozionale e subito riconoscibile da parte del pubblico. Un altro tema fondamentale sarà la sostenibilità, perché sulle future Mini verranno ridotte al minimo, per esempio, le cromature, mentre non si utilizzerà più la pelle per i rivestimenti interni. Fermo restando che si manterrà l’attenzione e la cura per i dettagli e la tradizione, come ci si attende da ogni Mini.

Nuova base. La maggiore libertà stilistica è anche figlia della nuova architettura sulla quale sarà realizzata la prossima famiglia dei modelli Mini: una piattaforma “electric first”, ma che verrà utilizzata ancora per diversi di anni, come detto, anche in combinazione con motori a combustione. La nuova base tecnica consentirà di sfruttare in modo ancora più efficiente lo spazio, a tutto vantaggio del confort di bordo e del piacere di guida. Ciò vuol dire che ogni modello Mini in futuro, indipendentemente dalla taglia, continuerà a offrire la combinazione migliore tra ingombri e abitabilità. Gamma che, come abbiamo detto, vedrà ancora al centro la hatch tre porte, quindi una nuova Countryman e la “new entry”, una crossover di taglia più piccola, solo full electric, che entrerà nella fascia delle compatte premium.  

2022-Mini-nuova-generazione008

Interni digitalizzati. Nell’abitacolo, inoltre, la combinazione fra tradizione e modernità creerà un’esperienza coinvolgente. E la chiave di questo sarà nell’elevata digitalizzazione, a livello di comandi e connettività. La “riduzione” di componenti, che ritroveremo anche all’interno, non significherà dover rinunciare necessariamente a qualcosa. La tecnologia Oled per il display digitale e l’unità di controllo completamente digitali, presentata per la prima volta sulla concept Mini Vision Urbanaut, significa che è possibile concentrare un gran numero di funzioni in un solo centro di comando. Come nello strumento circolare, al centro della plancia. L'innovativa tecnologia del display apre la strada a un nuovo design dell'interfaccia con l’utente. Allo stesso tempo, si è deciso di mantenere le unità di controllo analogiche, come gli interruttori a levetta sotto l'interfaccia centrale. E non è un dettaglio.          

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Mini Crossover - Ecco la prima immagine dell'inedita B-Suv

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it