Tecnologia

Brembo Sensify
I freni "intelligenti" arriveranno nel 2024

Brembo Sensify
I freni "intelligenti" arriveranno nel 2024
Chiudi

La Brembo, azienda leader nei freni per auto, ha presentato Sensify (crasi dei termini sense e semplify), un innovativo impianto frenante gestito da un’elettronica intelligente che consente di ottimizzare l’intensità della frenata sulle singole ruote in modo più veloce e preciso dei sistemi tradizionali con Abs elettroidraulico. Diversamente dal solito, il pedale dei freni non è collegato alla pompa idraulica che mette in pressione il liquido che a sua volta aziona le pastiglie o le ganasce, ma si limita a informare la centralina elettronica della volontà del guidatore di frenare. Fin qui, i più attenti noteranno che non c’è nulla di nuovo: infatti, impianti siffatti esistono già da tempo. Invece, la novità del sistema Sensify sta nel fatto di non inviare la pressione idraulica generata da un modulo centrale alle pinze dei freni, ma di utilizzare attuatori (elettroidraulici o elettromeccanici) su ogni ruota. Così, controllati dalla centralina, essi agiscono sui singoli freni in modo mirato, per sfruttare al massimo l’aderenza dei pneumatici, ridurre gli spazi di arresto e mantenere una perfetta guidabilità dell’auto, anche nelle frenate d’emergenza in curva.

Brembo Sensify: i segreti del sistema frenante "by wire"

Non sbanda, nemmeno se freni in curva. Abbiamo avuto la possibilità di provare l’impianto frenante Sensify su una Tesla Model 3 e di confrontarla con un altro esemplare dell’elettrica californiana, che era invece dotato dei freni di serie. Nelle frenate al limite, sia sull’asciutto sia sul bagnato, ciò che si nota immediatamente è l’assenza della tipica pulsazione del pedale freno e della caratteristica rumorosità che accompagna l’intervento dell’Abs. Inoltre, con Sensify la decelerazione è sempre uniforme e non comporta i leggeri sbandamenti che si possono verificare con l’impianto normale. Ma dove il nuovo sistema Brembo dà il meglio è quando si è costretti a frenare al limite in curva: la vettura decelera più rapidamente mantenendo fedelmente la traiettoria, senza dover intervenire sul volante. Con l’impianto standard la situazione cambia: frenando al massimo, l’auto perde direzionalità e allarga la traiettoria.

2021-Brembo-Sensify-03

Massima sicurezza. I tecnici Brembo garantiscono che Sensify è intrinsecamente sicuro, grazie alla duplicazione dei componenti fondamentali come la centralina elettronica e i motori degli attuatori, così da garantire la funzionalità dei freni anche in caso di guasto. Inoltre, i processori certificati mettono la centralina al riparo dagli attacchi degli hacker.

Diminuiscono i consumi. Dato che la rapidità d’intervento del nuovo impianto frenante Brembo è assai maggiore di quella dei freni tradizionali, Sensify si integra al meglio con i sistemi di frenatura automatica di emergenza. Ciò consente pure di mantenere un maggior gioco tra pastiglie e dischi, per ridurre l’attrito dovuto al leggero strisciamento tra di loro, permettendo così di diminuire il consumo di combustibile o di energia elettrica. Inoltre, nelle vetture elettrificate il sistema consente di migliorare la transizione tra la frenata rigenerativa e quella dissipativa, adattandosi anche alle variazioni della prima legate allo stato di carica della batteria. Per provare più a fondo Il nuovo impianto frenante Brembo si dovrà però attendere ancora: sarà introdotto sul mercato a partire dal 2024 su un'ammiraglia.

COMMENTI

  • Brembo è un'azienda italiana che investe in innovazione e cresce, senza chiedere aiuti statali
     Leggi le risposte