Tecnologia

Gran Turismo 7
La nostra prova

Gran Turismo 7
La nostra prova
Chiudi

Vedete la foto qui sopra? Guardandola velocemente riuscite a capire se reale o è virtuale? Il livello di fotorealismo che la Polyphony Digital è riuscita a raggiungere con Gran Turismo 7 non ha precedenti, parlando di console. Il nuovo capitolo della saga ideata da Kazunori Yamauchi si presenta agli appassionati più in forma che mai, con tutti punti di forza che hanno reso famoso questo simulatore a livello globale e anche nuove funzionalità, nuovi circuiti e nuovi modelli. Di oggi, di ieri e di domani.

2022-Gran-Turismo-7-03

Oltre 400 auto. Per il 25° anniversario di Gran Turismo, la Polyphony Digital ha voluto fare le cose in grande, evolvendo da tutti i punti di vista. Oltre all’eccellente grafica – con risoluzione 4K e con un’elevata fluidità garantita dal potente hardware della PlayStation 5 -, il simulatore di guida è stato migliorato anche dal punto di vista della fisica. La scia e gli effetti del vento, per esempio, variano da vettura a vettura grazie alla fluidodinamica computazionale (Cfd, Computational Fluid Dynamics). E anche variando i parametri dell’auto, come l’altezza, il comportamento in pista cambia sensibilmente. Come anche la differenza da vettura a vettura: nel gioco ne sono già presenti più di 400, ognuna delle quali ha le sue peculiarità.

2022-Gran-Turismo-7-04

Sempre più realistico. Anche in questo caso è l’hardware a fare la differenza rispetto al passato: per immedesimarmi “nell’utente tipo”, ho giocato a Gran Turismo 7 per ore utilizzando il controller DualSense e non una postazione con volante. E devo dire che la tecnologia ha fatto dei veri passi da gigante. Vi faccio un esempio: i trigger adattivi. I classici “grilletti” posteriori (R1 e L1, per i più esperti) che si utilizzano per controllare acceleratore e freno ora dispongono di un sistema di force feedback avanzato che ti aiuta a capire cosa stiano facendo le ruote dell’auto con cui stai correndo. Gli interventi dell’Abs e del controllo della trazione diventano così più evidenti e semplici da capire, a tutto vantaggio dei tempi sul giro.

2022-Gran-Turismo-7-06

90 piste e il tocco di Hamilton. Pure la fisica di guida (giocando con il controller, mi riservo una seconda opinione usando un volante) è migliorata ulteriormente rispetto al passato. Il comportamento in ingresso curva è molto realistico e, a seconda degli aiuti di guida selezionati, controllare l’auto al limite è tutt’altro che facile. Lo sviluppo della dinamica di guida è stato curato da svariati consulenti, compreso Lewis Hamilton. Ma giocare a Gran Turismo non vuol solo dire immedesimarsi in una situazione di iper realismo (che a volte può rischiare di diventare stressante). Le modalità di gioco sono tantissime - così come i circuiti, oltre 90 tra reali e "fantasy" sparsi per tutto il globo - e ci si può divertire con spensieratezza completando missioni, partecipando a minigiochi e confrontandosi con altri appassionati online, dove oltre alle gare ci sono delle modalità che consentono di organizzare meeting virtuali per mostrare la propria auto personalizzata. Non mancano nemmeno le classiche funzioni che consentono di modificare la meccanica e l’estetica dell’auto, creando modelli unici con livree esclusive. Che possono poi essere immortalati (con regolazioni da fotocamera professionale) nell’immancabile modalità Scapes. Disponibile sia per la nuova PlayStation 5, sia per la PS4, Gran Turismo 7 è acquistabile dal 3 marzo 2022.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Gran Turismo 7 - La nostra prova

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it