Concept

Renault Mégane eVision
La crossover elettrica anticipa un nuovo modello per il 2021

Renault Mégane eVision
La crossover elettrica anticipa un nuovo modello per il 2021
Chiudi

Durante l'evento virtuale eWays, la Renault ha presentato la Mégane eVision, una concept elettrica che ha un duplice compito: introdurre la nuova piattaforma Cmf-Ev sui modelli della Casa francese e anticipare alcuni elementi stilistici che ritroveremo sui futuri prodotti di serie. Nello specifico, il prototipo darà vita ad una vettura che troveremo sul mercato nel corso del 2021.

Gli stilemi delle Renault del futuro. Le forme sono quelle di una crossover sportiva, ma il passo lungo e le ruote disposte agli angoli fanno sembrare la vettura ancora più lunga dei suoi 4,21 metri. Pur essendo compatta, l'auto si inserirà nel segmento C puntando sull'utilizzo urbano, ponendosi come un nuovo riferimento per la clientela grazie alla grande abitabilità interna in relazione agli ingombri. La Renault, infatti, ha voluto unire le caratteristiche proprie delle Suv, delle citycar e delle sportive per dare vita a un mix inedito. Il Dna è quello tipico del marchio, ma viene declinato in maniera inedita introducendo elementi come le luci diurne a Led curve, i gruppi ottici Matrix Led con animazioni dedicate Livinglights (coordinate con altri punti luce sulle cornici dei cristalli e sulle fiancate), le nervature molto nette sul cofano e sulle fiancate, le griglie ispirate al mondo dell'alta fedeltà e la fanaleria posteriore a Led a tutta larghezza. 

Il giallo Renault rivisitato. Gli inserti giallo oro sul tetto e sul paraurti, in contrasto con la tinta principale grigia con riflessi metallici, simboleggiano la sportività, così come il taglio rialzato della linea di cintura in corrispondenza del montante, i cerchi di lega da 20" e la maniglia nascosta della portiera posteriore. Questi tratti stilistici torneranno anche su altre Renault della futura gamma elettrica. 

Batterie ultrapiatte e strutturali da 60 kWh. La piattaforma di nuova generazione consente di utilizzare batterie di spessore inferiore a quello degli attuali accumulatori e di sfruttare il powertrain E-Tech Electric, evoluto e dagli ingombri ulteriormente ridotti, esaltando l'abitabilità interna. Le batterie da 60 kWh, per la prima volta con funzione strutturale, potranno essere ricaricate con sistemi fino a 130 kW. Per ottimizzare il consumo è stato inoltre sviluppato un sistema ad acqua per gestire le temperature di motore, batterie e abitacolo: si tratta di una tecnologia coperta da brevetto. 

2020-renault-mégane-evision-06

217 CV che possono divertire. Il tema del piacere di guida non è stato trascurato: il baricentro ribassato e il passo lungo promettono infatti un certo dinamismo. Il motore da 217 CV e 300 Nm consentirà inoltre di toccare i 100 km/h in meno di 8 secondi. Curiosa l'anticipazione riguardante l'autonomia: per ora, la Renault si limita a dire che la vettura sarà in grado di viaggiare da Parigi a Lione (circa 465 km) in tempi analoghi a quelli di una vettura endotermica, ricariche comprese. Per avere un metro di paragone, la Nissan Ariya, che utilizza la medesima piattaforma modulare, adotta batterie da 63 kWh, un propulsore della stessa potenza e dichiara una percorrenza di 360 km con una singola carica nel ciclo Wltp. 

Pronta per il V2G. Con la futura variante di serie, la Renault introdurrà anche un nuovo ecosistema di servizi connessi. La vettura sarà infatti integrata nel sistema V2G (Vehicle-to-Grid) e potrà gestire le ricariche in maniera intelligente per selezionare il momento migliore, e più economico, per approvvigionarsi di energia dalla rete. 

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Renault Mégane eVision - La crossover elettrica anticipa un nuovo modello per il 2021

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it