Concept

Renault
Torna la R5, ma sarà elettrica

Renault
Torna la R5, ma sarà elettrica
Chiudi

È uno dei simboli automobilistici degli anni '70-'80 e, nella sua versione vitaminizzata, è un mito per tutti gli appassionati: è la Renault 5, che il marchio della Losanga intende far rinascere ma con una differenza sostanziale rispetto al passato, visto che sarà esclusivamente elettrica. Per ora, la vettura è stata svelata come prototipo, ma già oggi rappresenta il nuovo corso del costruttore francese.

"Nouvelle Vague". Il marchio Renault, nel quadro del nuovo piano industriale Renaulution, dovrà infatti abbracciare una "nouvelle vague" fatta di modernità, innovazione e tecnologie avanzate. La nuova R5 rientra in pieno nella nuova impostazione voluta dall’ad Luca De Meo. "La nuova R5 è la Nouvelle Vague: è fortemente legata alla sua storia, eppure rappresenta il futuro", ha affermato il manager italiano, sottolineando l'obiettivo della Casa francese di "rendere popolare l'elettrico" sul mercato. Il prototipo non è una semplice riedizione del modello originale: i designer si sono ispirati ovviamente alle forme della vecchia R5, tuttavia lo stile è più moderno e ovviamente adeguato alle aspettative e ai gusti della clientela di oggi. Infatti, stando a quanto dichiarato, le finiture e i materiali si ispirano al mondo dell'elettronica, dell'arredamento e dello sport per esprimere modernità e coniugare tre aspetti: mobilità urbana, elettrificazione e caratteristiche attraenti.

Passato e futuro. In sostanza, la nuova due volumi dovrà collegare il passato e il futuro della Renault. "La R5 - ha spiegato il responsabile del design Gilles Vidal - è immediatamente riconoscibile, ma grazie a un trattamento moderno delle linee e delle superfici e a dettagli futuristici, il risultato è decisamente nello spirito dei tempi attuali". Vidal ha quindi fatto presente come "alcuni elementi stilistici ripresi dal design originale in chiave moderna nascondano funzioni molto moderne". La presa d'aria del cofano, per esempio, nasconde il portello per la ricarica, le luci posteriori includono alette aerodinamiche, mentre quelli che un tempo erano i fendinebbia nel paraurti ora sono luci diurne. Cenni alla R5 originale si riscontrano, inoltre, sulla griglia laterale, sulle ruote e sul logo posteriore. 

Il piano prodotti. Come detto il prototipo rappresenta il nuovo corso della Renault. Per la Casa della Losanga sono state definite una serie di direttrici all'interno del piano Renaulution: aumento della presenza nel segmento C, ampliamento dell'esposizione a canali più redditizi in America Latina o Russia, leadership nell'elettrificazione per il 2025 (sarà potenziato il polo "elettrico" nel Nord della Francia; saranno costituite joint venture nelle fuel cell; la metà dei lanci in Europea riguarderà veicoli a batteria; entro 5 anni il 30% delle vendite sarà a batteria e il 35% ibrido), forte attenzione su tecnologie chiave tramite "Software République", un ecosistema aperto dedicato a programmi, big data, sicurezza informatica e microelettronica, e impegno nell'economia circolare come dimostrato con la riconversione dalla storica fabbrica di Flins. Il piano prodotti prevede, tra l'altro, il lancio di due nuovi modelli per il segmento D tra il 2023 e il 2024, di cinque per il segmento C e di altrettanti per il B tra il 2021 e il 2025, mentre non sono previsti prodotti per l'A. Entro il 2025 verranno lanciati nel complesso 14 modelli (7 elettrici e 7 veicoli C/D) con l'ambizione che il 45% delle vendite sia generato in segmenti di fascia più alta rispetto a quanto avviene oggi.  

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Renault - Torna la R5, ma sarà elettrica

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it