Targhe estere La Motorizzazione civile va in tilt

Redazione Online Redazione Online
Targhe estere
La Motorizzazione civile va in tilt
Chiudi
 

Sono centinaia al giorno, negli uffici della Motorizzazione delle grandi città, le richieste di nazionalizzazione di veicoli immatricolati all’estero, soprattutto rumeni. Al punto che la recente norma che obbliga a targare in Italia le auto di proprietà di persone residenti da più di 60 giorni nel nostro Paese sta mandando in crisi gli uffici, già in affanno, peraltro, a causa della cronica mancanza di personale. Secondo quanto risulta a Quattroruote, a Milano gli sportelli stanno ricevendo, in media, 100-110 richieste al giorno. A Roma le domande sono circa il doppio, ma sono moltissime altre le sedi della Motorizzazione subissate di richieste, soprattutto in Emilia Romagna e nel Nordest.

Stato e province incassano 500 euro a macchina. La procedura prevede la consegna all’ufficio delle targhe e della carta di circolazione rilasciate dalle autorità del paese in cui l’auto è stata immatricolata e il rilascio di una nuova coppia di targhe e di una carta di circolazione provvisoria, che sarà sostituita dal documento definitivo entro i successivi 60 giorni. L’operazione, ovviamente, ha un costo: 101,20 euro di spese burocratiche a amministrative, l’acquisto delle targhe (41,78 euro) e l’imposta provinciale di immatricolazione, proporzionale alla potenza del veicolo e compresa, a seconda delle province, tra 151 e 196 euro per auto di potenza fino a 53 kW e tra 3,51 e 4,56 euro/kW per le auto di potenza superiore a 53 kW. In media, dicono alcune fonti della Motorizzazione interpellate da Quattroruote, si tratta di circa 500 euro a macchina.

L’alternativa del foglio di via per l’estero. In alternativa, ma sono pochissimi i casi, il proprietario dell’auto può optare per il rientro dell’auto nel paese di originaria immatricolazione. Anche in questo caso, però, se non si vuole rischiare la multa è necessario passare dalla Motorizzazione civile italiana, che provvede al rilascio di un foglio di via e di una targa provvisoria che consente di attraversare indenni il nostro paese fino alla frontiera. Contestualmente la Motorizzazione trasmetterà alle autorità del paese targhe e documenti originali.

Chi sgarra rischia una multa di 712 euro. La corsa all’immatricolazione è stata provocata dal fatto che la norma, in vigore dal 4 dicembre, non prevede alcun periodo di transizione. In pratica chiunque, residente in Italia da più di 60 giorni, viene sorpreso a circolare in Italia con un’auto immatricolata all’estero subisce una multa di 712 euro e l’immediata cessazione della circolazione del veicolo. A meno che, così dice la legge, non si tratti di macchine in leasing o a noleggio senza conducente acquisite da operatori di un altro Stato della Ue che non abbiano sedi secondarie o effettive in Italia. Oppure veicoli concessi in comodato a persone residenti in Italia legate da un rapporto di lavoro con un’impresa di un altro stato Ue o See che non abbia stabilito una sede in Italia. Tutto questo a condizione, però, di tenere a bordo del veicolo "un documento sottoscritto dall’intestatario e recante data certa dal quale risultino il titolo e la durata della disponibilità del veicolo".

COMMENTI

  • Come al solito non è che si sono chiesti il perché del fenomeno, bensì hanno preferito usarlo come pretesto per "arrubbarsi" altri soldi. Ok bastonare il pappone da Billionaire che gira col suv da senzapalle targato Tergicristallistan, ma magari altra gente (che ci serve e che amiamo tanto perché siamo tutti così tanto pro Europa, no?!) non immatricola qua perché non può permettersi bollo e assicurazione in questo paese di ladroni maledetti!! Non è che pensano di togliere sta cag*ta disumana di bollo e forzare la diminuzione dei premi assicurativi, no, ovviamente meglio falciare a livello degli stinchi e fare cassa. Io ho documenti e residenza sia in Italia che in Polonia e aspetto con ansia la prima volta che proveranno a dirmi qualcosa per sfoderargli la più grossa pernacchia che ho a catalogo. Anzi vi dirò di più, potrei anche pensare di mettere su un nuovo business: vendita di residenze. Per X euro vi registro come conviventi a casa mia così vi fate la targa anche voi e spernacchiamo tutti insieme. Eccheccazzo, se ai piani alti rubano e fregano senza vergogna e pudore perché io devo fare il bravo bimbo obbediente col palo ben su per il ****?! Si esatto, è proprio grazie a questo modo di pensare che l'Italia va a rotoli, ma che vi devo dire, fate voi i Don Chisciotte contro i mulini, io penso a sopravvivere a casa mia.
  • Legge assurda e contro i principi di libera circolazione della UE! Spero che qualche straniero faccia ricorso a Strasburgo e venga dichiarata illegittima la legge! Lo sapete vero che l'Italia vive grazie a badanti polacche, cameriere rumene ed operai bulgari? Se poi sta gente non vuole più venire a lavorare in Italia e il mercato italiano va in super recessione vediamo chi ride di più! Tra l'altro assurdo che uno per tenersi la propria auto debba pagare le stesse tasse di uno che fa il passaggio di proprietà... dovrebbero fare l'immatricolazione italiana al solo costo della targa e libretto, e poi essendo targa italiana obbligare a parare il bollo. Ma far pagare il cambio targa come il passaggio mi pare un sopruso!
  • questo per sottolineare quanto sia maleodorante questa baracca chiamata europa. a parte la moldova stiamo discutendo di nazioni tutte facenti parte della stessa organizzazione con che leggi contrapposte fanno di tutto per ostacolarsi e non capirsi manco fossimo tornati al 15-18
  • era ora..........!!! la MC va in tilt..... per un po di lavoro in più,...., dai su
  • Legge giusta, che da anni i cittadini italiani onesti aspettavano.Mi sembra il minimo che i romeni e moldavi residenti da anni in Italia paghino bollo, assicurazione e multe come tutti i cittadini italiani.
  • mi sembra che rimane il baco....del noleggio di un italiano ad una società di leasing estera. in quel caso credo che per legge, se possibile, si dovrebbe vietare ad un residente italiano il noleggio di auto a società estere. o meglio le società estere aprano una sede in italia e tutto si risolverebbe.
     Leggi risposte
  • Primo centro per questo governo.
     Leggi risposte
  • Allora vuol dire che le auto non in regola,erano praticamente tutte quelle con targhe estere guidate da chi effettivamente viveva da noi e non qui per poco tempo per motivi di turismo e bene ha fatto questo governo a regolamentare il tutto che è nato anche per il rifiuto di certi paesi,a notificare le sanzioni all'intestatario del veicolo.La legge vale per i cittadini di tutti gli stati esteri e pertanto non è stata fatta solo per uno o alcuni paesi come mi pare abbiano protestato alcuni ambasciatori.
  • a bolazno c'è una grossa ditta di autonoleggio e sopratutto furgoni, tutti con targa austria. non pagano ne bollo ne assicurazione ( con parte per il sistema sanitario) in italia. però quando fanno gli incidenti vanno all'ospedale in italia in quanto girano solo qua.
     Leggi risposte
  • allora la nuova norma è giusta. io obbligherei anche le società di leasing di aprire una filiale italiana dove immatricolare le macchine. negli altri paesi funziona così.
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca