Curiosità

Gianni Agnelli
Le auto (con aneddoti) del "sovrano" di Torino - FOTO GALLERY

Gianni Agnelli
Le auto (con aneddoti) del "sovrano" di Torino - FOTO GALLERY
Chiudi

Ormai venti anni fa, il 24 gennaio del 2003, veniva a mancare Gianni Agnelli, una delle figure più importanti della storia imprenditoriale del nostro Paese. Secondo le fonti dell’epoca, addirittura circa 100 mila persone si misero in fila alla camera ardente allestita al Lingotto per l’ultimo saluto all’Avvocato: da Washington a Mosca, che ai tempi dell’Urss lo considerava alla stregua di un capo di stato, la notizia della scomparsa dell'allora primo industriale d'Italia aveva raggiunto ogni parte del mondo.

L'uomo e le sue auto. Con la sua passione per le aziende di famiglia, prima fra tutte la Fiat, Agnelli ha più o meno volontariamente fatto parte della vita di tanti italiani, senza contare i dipendenti, i tifosi della Juve o della Ferrari. L'Avvocato, però, era anche un amante dell’eleganza, con una propria originalità, e della bella vita in generale, aspetti messi in mostra pure dal suo approccio alle auto: e proprio ai "suoi" motori (a cominciare dalle fuoriserie) è dedicata la nostra galleria d’immagini, in cui troverete venti curiosità che contribuiscono a costruire la figura - spesso gradita, a volte invisa - del "sovrano" moderno di Torino.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Gianni Agnelli - Le auto (con aneddoti) del "sovrano" di Torino - FOTO GALLERY

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it