Industria e Finanza

Mercedes-Benz
Solo elettriche entro la fine del decennio

Mercedes-Benz
Solo elettriche entro la fine del decennio
Chiudi

Entro la fine del decennio, la Mercedes-Benz venderà solo automobili elettriche, su tutti i mercati dove le condizioni lo consentiranno. Un annuncio che si riferisce evidentemente all'Europa occidentale e alla Cina, prima di tutto, e che sintetizza un cambio di strategia estremamente significativo rispetto al pur recente piano industriale aggiornato dell'anno scorso: Stoccarda passerà da una filosofia "electric first", dove i modelli a zero emissioni avevano già la priorità in termini di progettualità e investimenti, a una "electric only". Nella quale le auto a batteria saranno le uniche ad avere un futuro.

Solo architetture elettriche dal 2025. Nel corso di un evento digitale dedicato al riallineamento strategico, il costruttore ha diffuso i dettagli del cammino che lo condurrà verso quest'orizzonte: già dall'anno prossimo, secondo quanto ufficializzato, la Mercedes offrirà un modello a batteria in ogni segmento di mercato. Dal 2025, l'alternativa a zero emissioni sarà disponibile su tutti i modelli. E, soprattutto, tutte le nuove architetture che vedranno la luce saranno sviluppate esclusivamente per i veicoli elettrici.

Le tre nuove piattaforme. Da un punto di vista tecnologico, il fulcro del nuovo piano, che prevede investimenti superiori ai 40 miliardi di euro nel periodo 2022-2030, si trova proprio qui: a partire dal 2025 l'intera offerta del gruppo Mercedes-Benz Cars inizierà a traslocare su tre sole architetture: la MB.EA, dedicata a tutti i modelli di taglia media o superiore (per le compatte verrà sviluppata la Mma, che è una multienergia "electric first" ma capace anche di ospitare l'ibrido plug-in), la AMG.EA, per le sportive sviluppate da Affalterbach (come la AMG GT, per intenderci) e la VAN.EA, per i veicoli commerciali leggeri.

Tutto fatto in casa. Il nuovo piano prevede anche una maggiore integrazione verticale del business: significa che la Mercedes porterà in casa una serie di funzioni e attività a monte dell'assemblaggio dei veicoli in senso stretto, portando per esempio in casa l'attività di produzione dei motori elettrici: con questo scopo è stata acquistata la britannica Yasa, azienda specializzata nella produzione di motori a flusso assiale. Allo stesso modo, tutte interne saranno le competenze sulle altre componenti chiave dei veicoli a zero emissioni: gli inverter e i software.

Otto gigafactory, anodo al carbonio-silicio. Per quanto riguarda le batterie, la Mercedes ha annunciato la costruzione di otto gigafactory a livello globale, per una capacità complessiva di 200 GWh. Gli accumulatori che usciranno da questi impianti saranno fortemente standardizzati: il 90% dei veicoli prodotti dal costruttore (automobili e commerciali) potrà utilizzarli indistintamente. Novità anche per la chimica: le batterie di prossima generazione avranno un anodo di nuova composizione, al carbonio-silicio. Nessun annuncio preciso, invece, per lo stato solido, se non un riferimento a trattative con partner per il loro sviluppo.

2021-07-22_Screenshot_Mercedes-Benz-Strategy-Update-electric-drive-31-09

La Vision EQXX. Nel corso dell'evento odierno, la Casa ha anche presentato un primo teaser della Vision EQXX, una concept car molto speciale già annunciata l'anno scorso ma ancora avvolta nel mistero. Questo prototipo, sviluppato in collaborazione con la divisione High performance powertrains che sviluppa i motori di Formula 1, verrà presentato in tutti i suoi dettagli nel corso del 2022 e fungerà da dimostratore tecnologico per sottolineare la fattibilità del traguardo degli oltre 1.000 km di autonomia.

Efficienza straordinaria. "Non ci arriveremo utilizzando una batteria particolarmente grande: così ne sarebbero capaci tutti", ha precisato il direttore della ricerca e sviluppo, Markus Schäfer. "Sulla Vision EQXX monteremo un accumulatore di taglia normale, che verrà poi impiegato su un nostro modello compatto di produzione". Per raggiungere il livello di efficienza necessario al raggiungimento dell'obiettivo, ha sottolineato il dirigente "è stato svolto un lavoro su altri fronti, a partire dall'aerodinamica, che ci porterà a una percorrenza superiore ai 10 km/kWh a velocità autostradale".

La trasformazione produttiva. Per supportare una trasformazione di così ampio respiro, anche la rete produttiva e organizzativa cambierà profondamente: già dall'anno prossimo la Mercedes sarà in grado di produrre otto diversi modelli elettrici in sette fabbriche localizzate in tre continenti e di raggiungere la carbon neutrality in tutte le fabbriche di batterie e assemblaggio a livello mondiale. Nel 2023 nascerà inoltre la prima facility per il riciclo delle batterie a Kuppenheim. E a breve verrà avviato un programma di assunzioni per tremila ingegneri software.

Scenari diversi, stessi target. A livello finanziario, il nuovo piano strategico prevede target confermati rispetto a quelli annunciati nell'autunno dell'anno scorso, nonostante la drastica evoluzione degli scenari di mercato: nel 2020 si parlava di una quota di plug-in ed elettriche al 25% del totale delle vendite entro il 2025, mentre nelle previsioni presentate oggi di parla di una quota del 50% e dell'orizzonte "electric only" entro la fine del decennio.

Margini analoghi a quelli delle termiche. Per mantenere gli obiettivi verrà rivisto il mix di prodotto, con un significativo spostamento del baricentro verso i sub-brand a più alto margine, Mercedes-AMG e Mercedes-Maybach, e cambierà radicalmente anche l'allocazione delle risorse: entro il 2026 gli investimenti sui modelli con motore a combustione verrà ridotto dell'80% rispetto ai valori di due anni fa. Il risultato, sostiene il costruttore, saranno "margini analoghi a quelli dell'era termica".

COMMENTI

  • Titolo e grassetto sono sul fatto che venderanno solo più elettriche, ma la continuazione è dove vorranno solo più quelle... mentre nel resto del mondo continueranno come prima. Forse in europa se si continua coi folli che comandano adesso si finirà in quella situazione (e a quel punto immagino che, se non sarà già successo, la proprietà della stella a 3 punte diventerà cinese) ma nel resto del mondo è tutto da vedere.
  • Se vendi un prodotto che i clienti vogliono vendi se no chiudi. Puoi bloccare le endotermiche ma posso decidere di non comprare nessuna autovettura o spendere molto molto meno di quello che avrei speso per un turbo benza o un tdi. Prevedo fallimenti a catena o sicuramente grande ridimensionamento di tutte queste aziende con licenziamento in massa dei lavoratori. Intanto iniziate a togliete tutti ma proprio tutti i camion dalle strade e trasportate le merci solo su ferrovia . La macchinina elettrica per come è oggi è solo una costosa ed inutile pagliacciata da aperidrink
  • Eppure proprio su questa testata giornalistica c'è un articolo che cita: "Elettriche, le case investono, i clienti temporeggiano". Forse in Mercedes sanno cose che ai profani non è dato a sapere...
     Leggi le risposte
  • Per me tutto questo tripudio di annunci che preludono all'elettrificazione totale faranno la fine di moltissime analisi economico/finanziarie: nel cestino della carta, roba buona giusto per la raccolta differenziata.
  • spero a breve (nel senso in estate) la E amg 53e sw 4matic+ ;) (stesso motore della nuova S 580e)