Nuovi Modelli

Artega Karo-Isetta
In vendita la gemella della Microlino

Artega Karo-Isetta
In vendita la gemella della Microlino
Chiudi

È in arrivo una bubble car elettrica ispirata alla mitica BMW Isetta e, quindi, all’omonima vettura della Iso Rivolta di Bresso: stiamo parlando dell'Artega Karo-Isetta, i cui ordini verranno aperti nei prossimi giorni in Germania, mentre le prime consegne sono previste ad aprile. La sua produzione anticipa quella della gemella Microlino, venduta dallo svizzero Wim Ouboter (ex partner dell'Artega) e assemblata dall'italiana Cecomp.  

Le caratteristiche. La microcar dallo stile rétro, che può viaggiare fino a una velocità massima di 90 km/h, verrà proposta in due allestimenti, Intro e Edition, rispettivamente a 17.995 e 21.995 euro, in sei colori e con interni di pelle e di velluto. Gli accumulatori agli ioni di litio, forniti dalla tedesca Voltabox, dovrebbero consentirle una percorrenza di 200 km. Così, almeno, dichiara l’Artega, azienda nata lo scorso decennio in Germania come brand di auto sportive che, dopo il fallimento del 2012, si è specializzata nella produzione di veicoli elettrici.

Design inconfondibile. Lo stile è ovviamente quello dell’iconica vettura in origine progettata da Ermenegildo Preti e disegnata da Pierluigi Raggi, ma con dettagli moderni, come i fari e le luci diurne a Led, che rispettano le forme originali. Lo stesso può dirsi del vano del connettore di ricarica sul retro della vettura, nascosto da uno sportellino che ricalca il design del tappo del serbatoio. Del resto, sarebbe stato un vero peccato stravolgere lo stile di un modello inconfondibile come la Isetta, oggi tra i pezzi più ammirati al BMW Museum di Monaco di Baviera e al Mauermuseum di Berlino.    

Come la Microlino. Come detto, la Karo-Isetta è una gemella della Microlino, del cui assemblaggio, inizialmente affidato alla Tazzari, avrebbe dovuto occuparsi proprio l’Artega. La rottura tra l’azienda tedesca e il suo partner, il progettista-imprenditore elvetico Wim Ouboter, ideatore dei monopattini elettrici Micro, è avvenuta proprio alla vigilia della produzione, quando il brand tedesco ha deciso di portare avanti il progetto senza Ouboter, che lamentava numerosi difetti degli esemplari di pre-serie. Il modello uscito a seguito del divorzio, inizialmente noto come Karolino, è stato poi battezzato Karo-Isetta con il placet degli stessi discendenti di Ermenegildo Preti. La vicenda ha comportato alcuni strascichi legali tra l’Artega e Wim Ouboter, conclusi con un accordo che consente a entrambe le parti di produrre la vettura. Per la Microlino, tuttavia, si dovrà attendere ancora un po’: dopo vari rinvii, l'elettrica verrà prodotta in Piemonte dal 2021 utilizzando accumulatori da 8 kWh e da 14,4 kWh, che dovrebbero consentirle di percorrere, rispettivamente, 135 e 200 km con un ciclo di carica.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Artega Karo-Isetta - In vendita la gemella della Microlino

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it