Nuovi Modelli

Skoda Kodiaq
Tolti i veli al restyling

Skoda Kodiaq
Tolti i veli al restyling
Chiudi

La Skoda Kodiaq debutta in versione restyling. La Suv sarà effettivamente disponibile nelle concessionarie a partire dal mese di luglio e i dettagli per il mercato italiano non sono ancora noti. Le novità riguardano lo stile e gli accessori, ma è importante anche l'introduzione dei motori a benzina aggiornati, incluso il 2.0 TSI da 245 CV che sostituisce il diesel biturbo sulla sportiva RS.

Paraurti ridisegnati e Matrix Led al debutto. Gli aggiornamenti della Kodiaq seguono una logica evolutiva e mantengono intatte le caratteristiche principali del veicolo. Sul fronte del design, oltre ai nuovi loghi e badge, la Suv è subito riconoscibile per i paraurti ridisegnati e per la mascherina rivisitata, mentre alcuni allestimenti sfoggiano anche delle finiture di metallo nelle sezioni inferiori. Tutti le Kodiaq adottano i fari a Led dal design modificato, ma per la prima volta vengono proposti in opzione anche i gruppi ottici anteriori Matrix Led. Altri aggiornamenti riguardano i cerchi di lega, disponibili ora fino con diametro fino a 20" e in specifiche versioni ottimizzate per una minore resistenza aerodinamica, e la finitura nera lucida dello spoiler posteriore. 

2021-Skoda-Kodiaq-09

Infotainment Mib3 e sedili climatizzati. Nell'abitacolo la Skoda ha inserito una serie di luci Led aggiuntive e volanti a due e tre razze di nuovo disegno. Sono ora disponibili ulteriori opzioni per le finiture, come la pelle traforata in abbinamento ai sedili anteriori elettrici con ventilazione e massaggio e la variante vegana Eco realizzata in materiali riciclati. È previsto anche un aggiornamento per l'impianto audio opzionale Canton, ora dotato di dieci diffusori per 575 Watt totali, inoltre il Virtual Cockpit da 10,25 pollici propone ora quattro diverse grafiche personalizzabili e schermate specifiche per le Sportline e RS. L'infotainment, disponibile nelle tre varianti Bolero, Amundsen e Columbus con schermo da 8" o 9,2", è basato sulla piattaforma Mib3 con eSim integrata e offre quindi una serie di funzionalità connesse ampliate e l'assistente virtuale Laura. Anche gli Adas sono stati migliorati con l'introduzione del Crew Protect Assist con sensori addizionali. 

Cinque motori. La gamma dei propulsori è stata aggiornata sfruttando le unità Evo Euro 6d del gruppo Volkswagen. Sono quindi disponibili i 2.0 TDI da 150 e 200 CV e i benzina 1.5 TSI 150 CV e 2.0 TSI 190 CV, ai quali si aggiunge per la sola versione RS il 2.0 TSI 245 CV benzina che sostituisce il precedenti BiTDI da 240 CV. Il 1.5 TSI è l'unico ad adottare il cambio manuale (con Dsg opzionale) mentre le altre versioni offrono di serie l'automatico doppia frizione: la trazione integrale è proposta solo per le 2.0 TDI da 200 CV e 2.0 TSI da 190 e 245 CV.

COMMENTI

  • buongiorno avrei da chiedere una informazione: ma la versione scout è stata eliminata?
  • Anche secondo me questa è una politica perdente da parte del gruppo VW e di Skoda in maniera particolare. Io ho acquistato una Octavia SW G-TEC perché alimentata a metano. Avrei invece voluto prendere la Kodiaq ma mi è stata proposta la Kamiq che è troppo piccola per le mie esigenze. Le case automobilistiche, spinte da incentivi che drogano il mercato stanno investendo sull'elettrico, sistema che causerà enormi problemi ambientali per lo smaltimento delle batterie (stoccaggio con pericolo d'incendio elevatissimo e non spegnibile). La FIAT ha tenuto solo Panda, Doblò e un modello che non ricordo bene. La Mercedes ha abbandonato la classe E. Solo AUDI ha macchine di un certo livello. Mi dispiace molto perché una Kodiaq G-TEC con il 1.5 TSI era davvero un'ottima proposta. Peccato. Occasione persa. Temo, peraltro, che il settore verrà piano piano abbandonato e si dovrà tornare dagli installatori, privandosi del bagagliaio per convertire macchine appetibili da benzina a metano. Poi avremo montagne di batterie che distruggeranno quel poco di ambiente che rimane integro. Ad maiora
  • Anche con questo restyling nessuna versione a metano GTec. Avere un ottimo motore come il 1.5 TGI, che forse avrebbe bisogno di uno step di potenza superiore per i suv, che non viene sfruttato. Davvero una politica commerciale che è difficile da comprendere da parte del gruppo VW. Considerando poi che, con il progressivo aumento del biometano in rete (in Italia siamo al 19% del consumo auto), le auto CNG piano piano stanno riducendo le emissioni di CO2. Peccato che la UE non abbia considerato questo aspetto nel 2009 e per questo l'offerta CNG rimane ferma a favore dei piuttosto farlocchi ibridi plug-in, versione che sulla Kodiaq manco c'è. Davvero un peccato ed un'ennesima occasione persa per il CNG/biometano. È chiaro, purtroppo, che non ci si crede a Wolfsburg, forse troppo presi con l'euforia elettrica.
     Leggi le risposte
  • Il miglior marchio del gruppo VW. Kodiaq è una gran macchina.
  • skoda con il rebadging delle suv non le riesce proprio bene, sgraziata
  • Auto che mi e' sempre piaciuta. Le Skoda tra l' altro sono tra le migliori auto che abbia mai guidato. Alla VW hanno fatto un lavoro con questo marchio sopraffino. Il restyling mi piace proprio e se i prezzi lo consentiranno chi lo sa vistao che tra un anno o due cambiero' auto. E si proprio i prezzi, che non si capisce se sia colpa dell' avidita' dei consessionari o l' incompetenza degli strateghi VW ma in Italia la piazzano a prezzi premium. Ecco spiegato il flop delle vendite.
     Leggi le risposte
  • A mio gusto il volante a 2 razze è inguardabile, ora c'è questa moda dilagante (anche su auto di prestigio) che ci sta riportando indietro agli anni 70/80 dopo il "gigantismo" legato all'introduzione dei primi airbag. ......... Da notare che Skoda continua a proporre la trazione integrale (anche con motorizzazione diesel e cambio automatico) mentre Jeep (dicasi la famosa "GIP") la sta eliminando, il mondo che gira al contrario...... o forse è solo il solito problema di uffici marketing diversi, tra chi spende ed investe e chi no...
     Leggi le risposte