Nuovi Modelli

Ford Maverick
Il pick-up che costa come un'utilitaria - VIDEO

Ford Maverick
Il pick-up che costa come un'utilitaria - VIDEO
Chiudi

La Ford aggiunge un nuovo modello d'ingresso alla sua gamma di pick-up: si tratta del Maverick, che sarà disponibile solo negli Stati Uniti a partire dal prossimo autunno con un prezzo di partenza di 19.995 dollari (circa 16.400 euro).

Scocca e consumi da auto. Il Maverick è lungo poco più di 5,07 metri e, per gli standard americani, viene classificato come pick-up "compatto": va a posizionarsi sotto il Ranger ed è indirizzato a quella fetta di pubblico che non ha mai posseduto un veicolo del genere e si avvicina per la prima volta al mondo dei cassonati. Questo nuovo modello, infatti, è caratterizzato da un design unibody, ossia con scocca autoportante come le normali automobili (a differenza delle fuoristrada e degli altri mezzi pensati per l’off-road che invece ricorrono a un telaio a traliccio, separato della scocca) che lo rende più confortevole e meno impegnativo nell’utilizzo su strada. Per quanto riguarda le motorizzazioni, sono disponibili due opzioni: la prima è un powertrain ibrido costituito da un 2.5 quattro cilindri a ciclo Atkinson abbinato a un motore elettrico e a una trasmissione a variazione continua. Il sistema è in grado di erogare complessivamente 191 CV e 210 Nm di coppia massima e, secondo la Casa, è in grado di trainare fino a 907 kg. A stupire, però, sono i consumi: a detta dell’Ovale Blu, infatti, in città questa versione del Maverick dovrebbe utilizzare circa 5,9 litri di benzina ogni 100 km. Il secondo motore offerto è invece un 2.0 Ecoboost quattro cilindri da 250 CV e 375 Nm di coppia, abbinato a un cambio automatico a otto marce, disponibile con la trazione anteriore o integrale. In questo caso, la capacità di traino sale a circa 1.800 kg.

Forme semplici e tanta sostanza. Esternamente, il Maverick mantiene tutti gli stilemi tipici dei pick-up della Ford, a partire dal frontale, massiccio e verticale, dove i grandi fari a Led sono collegati tra loro attraverso un elemento cromato che solca la generosa calandra. In generale, i designer hanno prediletto linee semplici: la Casa statunitense ha infatti sottolineato come le forme siano state studiate per massimizzare lo spazio per passeggeri e carico, oltre che per garantire la massima funzionalità e semplicità d’uso. In particolare, il cassone, lungo circa 1,37 metri, vanta diverse caratteristiche pensate per facilitare le operazioni di carico: è infatti possibile trasportare fino a 680 kg e integrare contenitori segmentati, pavimenti rialzati, portabiciclette e altro ancora inserendo dei listelli nelle apposite fessure ricavate nelle paratie laterali. Sono presenti anche due tiranti, quattro anelli e diversi fori filettati per fissare il carico, oltre a una presa da 110 volt, che va ad aggiungersi a quella presente nella cabina.

2022 Ford Maverick Lariat

Interni furbi e spaziosi. Le soluzioni progettate per migliorare la fruibilità del pick-up continuano anche all’interno: un esempio è il Ford Integrated Tether System, uno slot posto tra i sedili posteriori che permette di installare diversi accessori, come un portabicchieri, un cestino, un organizer per cavi, un doppio gancio per borse e tanti altri supporti che, in futuro, potrebbero essere stampati in 3D direttamente dai proprietari. Altri elementi all’insegna della praticità sono i braccioli delle porte, caratterizzati da un design diviso in due sezioni per consentire di inserire verticalmente una bottiglia da un litro nella tasca portaoggetti e il grande scomparto ricavato sotto i sedili posteriori. In generale, l’abitacolo è molto spazioso: merito anche della plancia verticale, al centro della quale si trova lo schermo dell’infotainment da 8” compatibile con Android Auto e Apple CarPlay. Il Maverick, inoltre, dispone del FordPass Connect con Wi-Fi per un massimo di dieci dispositivi e del pacchetto di Adas Ford Co-Pilot360, che include di serie il sistema anticollisione con frenata di emergenza e fari abbaglianti automatici.

COMMENTI

  • sarà la scocca portante, ma mi sa tanto del vorrei ma non posso. i veri pick up sono, in primo luogo, mezzi da lavoro, per trasportare lavoratori e materiali presso il luogo in cui devono operare, quindi ovunque. poi uno, con i propri soldi, è giusto che faccia quello che vuole, ma il fascino del pick up sta proprio nella sua estrema versatilità e semplicità: questo maverick di anticonformista non ha un bel nulla, anzi, sembra proprio voler solo cavalcare una moda
     Leggi le risposte
  • Adoro i truck americani, soprattutto quelli full size. Sono l'esatto contrario delle roadster, la mia tipologia di auto preferita, ma hanno un personalità ed una destinazione definite, proprie, inconfondibili. Tutti e due sono l'esatto contrario di quello che va di moda oggi, i crossover, che volendo essere un po' di tutto finiscono per essere né carne né pesce, anche nello stile che con le suv coupé è diventato ancora più indeciso: l'esempio perfetto del non sapere da che parte stare
  • Prezzi che da noi, anche aggiungendo il 22% di iva, sarebbero da sogno
     Leggi le risposte