Primo contatto

Toyota Yaris Hybrid
È tutta nuova: l’abbiamo guidata - VIDEO

Toyota Yaris Hybrid
È tutta nuova: l’abbiamo guidata - VIDEO
Chiudi

Sembra ieri, eppure non era ancora iniziato il ventunesimo secolo quando ha debuttato in Italia la prima generazione della Toyota Yaris. Ora siamo alla quarta: è tutta nuova, a partire dalla piattaforma e dall’unità ibrida con batteria agli ioni di litio. Già ordinabile con prezzi a partire da 21.550 euro, la piccola di Nagoya avrà il compito ripetere il successo delle tre generazioni precedenti, scelte da oltre un milione di clienti italiani.

Ancora sotto i quattro metri. La nuova Yaris è la compatta di sempre, non si è ingrandita come la concorrenza. Era ed è rimasta sotto i quattro metri, ma ora è più larga di cinque centimetri e più bassa di quattro. Lo spazio per la testa, però, è invariato, perché i sedili sono stati posizionati più in basso e sono anche stati spostati indietro di sei centimetri per centrare le masse. Non solo. Il baricentro è più vicino al suolo di un centimetro e mezzo e la scocca è stata irrigidita per ridurre le vibrazioni e migliorare il confort.

Nuova Toyota Yaris Hybrid 2020: ecco come va!

Iniezione di dinamismo. Osservando la Yaris, le differenze che emergono sono tante. Le linee ora sono più morbide e arrotondate, ci sono meno spigoli e più muscoli, in primis sui passaruota. Per non parlare del frontale, con la grossa calandra spalancata verso l’asfalto e un nuovo sguardo accigliato sottolineato da fari full Led. Ora la Yaris ha più carattere e può piacere anche ai giovani che cercano una vettura dall'attitudine sportiveggiante. Niente male anche il colpo d’occhio al posteriore con quella fascia in nero lucido che unisce i fanali ma che, a voler fare i pignoli, ricorda un po' alcuni modelli della concorrenza. 

Tutto al suo posto. Nell'abitacolo, invece, c’è la razionalità delle Toyota di sempre. Toni scuri, plancia pulita, tutto molto ordinato. Pochi tasti fisici, solo quelli del climatizzatore bizona e sulla cornice dello schermo da 8 pollici a centro plancia, per facilitare l’ingresso nei vari menù. Pratici i vani aperti appena sotto le bocchette dell’aria condizionata, grazie ai quali è possibile riporre gli oggetti d’uso quotidiano senza che vaghino in giro per l’abitacolo alla prima curva. I materiali sono rigidi, va detto, ma sulle portiere c’è anche del tessuto che rende tutto un po’ più stiloso. La plancia è ben assemblata, sembra fatta per durare nel tempo più che per conquistare al tatto. Dal posto di guida, facile da regolare in base alle diverse stature, si tiene sott’occhio una strumentazione digitale a cannocchiale, come la definisce Toyota, completa e facile da leggere. Piccolo e ben profilato il volante, regala una bella presa ma ha tanti tasti sulle razze, bisogna imparare a conoscerli, sulle prime distraggono un po’.

La sicurezza prima di tutto. La quarta serie della Yaris porta in dote due chicche tra gli optional: l’head-up display da ben 10 pollici (ancora raro su questa categoria di auto, figuriamoci di questa grandezza) e l’airbag fra le poltrone anteriori, indispensabile per evitare l’urto tra le teste di chi siede davanti in caso di impatto laterale. E, a proposito di sicurezza, bisogna riconoscerle una dotazione molto ricca fin dal primo allestimento: di serie sono previste la frenata automatica d’emergenza con rilevamento dei pedoni e dei ciclisti, il mantenimento della traiettoria e il cruise control adattativo con fermata e ripartenza automatica; tradotto, la guida assistita di livello 2. C’è anche l’assistenza alle manovre di emergenza che agisce sulla rotazione del volante e quella alle intersezioni laterali e, ciliegina sulla torta, non mancano i fari Led di serie già dal secondo allestimento Trend.

Abitabilità non ai vertici. La nuova Yaris è piuttosto corta e lo spazio per chi si siede dietro non è da record, ma era prevedibile. I tecnici, però, hanno lavorato sullo spessore e sulla forma dei sedili anteriori, cosi da lasciare più margine alle ginocchia dei passeggeri della seconda fila. Se non altro, è l’apertura degli sportelli posteriori, non cosi ampia, a creare qualche problema d’ingresso ai più alti. Capitolo bagagliaio: 286 litri dichiarati, esattamente come prima. Un dato nella media, se teniamo conto dei 265 litri della Peugeot 208 e degli inarrivabili 350 litri della Volkswagen Polo.

2020-Toyota-Yaris-004

Ora è a tre cilindri. Nel cofano della nuova Yaris Hybrid, il precedente quattro cilindri ha lasciato spazio a un tre, sempre di 1.5 litri a ciclo Atkinson ma da 91 CV, 17 in più di prima. Anche il motore elettrico ha guadagnato un po' di verve (ora siamo a 79 cavalli), mentre la potenza di sistema segna 116 CV contro i 110 della precedente generazione. Ma la vera novità è la batteria agli ioni di litio, dalla capacità di circa 1 kWh, più leggera di 12 kg ma soprattutto più efficiente nel fornire la spinta rispetto a quella precedente al nichel metallo-idruro. La differenza si avverte, la ripresa è pronta anche senza risvegliare il motore a benzina. Al semaforo c’è più brio. Ma anche quando il termico entra in gioco, lo fa in punta di piedi: il tono è pacato e non si avvertono fastidiose vibrazioni. 

Tra le curve diverte. C’è una faccia della nuova Yaris Hybrid che emerge quando la strada si fa tutta curve. Il volante, più piccolo e verticale, trasmette con precisone quello che accade sotto le ruote. Il muso si inserisce svelto in curva, l’appoggio è sincero, c’è poco rollio. Si percepisce la maggiore rigidità della scocca, l'assetto è meno duro e ciò si traduce in un maggior confort sulle asperità. La Yaris non è una sportiva, ovviamente, ma ora, anche grazie al baricentro basso, è più gustosa da guidare. Se poi si chiede tutto, il tre cilindri risponde con uno 0-100 km/h in 10 secondi e mezzo: ben due secondi in meno di prima. Certo, la trasmissione automatica eCvt non è cambiata: nelle accelerazioni decise il motore ha un regime elevato, non proporzionale all’aumento della velocità, e il sound non entusiasma; però, ora, questa caratteristica è meno evidente ed emerge più che altro nella guida aggressiva o in salita.

2020-Toyota-Yaris-039

I consumi sono dalla sua. Per la Yaris Hybrid, la Casa dichiara una media di 27,7 km/l. Il computer di bordo, dopo la breve prova in Belgio, ha restituito 23 km/l: quando porteremo la giap al Centro prove di Vairano, avremo modo di verificare tutto nel dettaglio. Per dovere di cronaca, è utile ricordare che nella gamma della compatta non c’è solo la versione ibrida, ma pure quella a benzina con il mille da 72 CV, mentre il diesel, come è noto, è sparito dai listini da tempo. Gli allestimenti sono quattro: Active, Trend, Lounge, Style e Premiere; nove i colori. Interessante è il Toyota Hybrid Bonus, che abbassa il prezzo d’attacco a 18.300 euro: per esempio la diffusissima Trend, con un allestimento già molto ricco (cerchi di lega da 16 pollici, strumentazione digitale, finestrini elettrici posteriori e fari full Led), si può mettere in garage con 19.000 euro.  

COMMENTI

  • Interessante le affermazioni di certa gente qui dentro (a parte delle fuori uscite inaccettabili verso altri da tutte due sponde). Giusto dal Forum QR oggi uno che conosco e che aveva sempre la linea argumentativa di quelli che il ibirdo Toyota odiano, guida oggi una Toyota ibrida e si meraviglia quanto la macchina sia diverso da quanto sela immaginato. 1.) La scelta ibrida (almeno per me) é non solo una scelta da risparmio, perche se forse questo compro una Dacia e santo pace. No, perche é una scelta tra affidabilita, ridotti costi di gestioni, guida rilasante, ecologia e non di meno la estetica giapponese...che non in tutto sempre convince ma almeno é distinto da altri. Poi con i nuovi modelli (Prius, Corolla, Yaris, C-HR e Aygo) hanno lasciato indietro quel toco noioso del design dei anni 90. 2.) il cosidetto effetto Scooter non é un problema tecnologico, ma un problema di tradizioni e abitudini...ovvio, se spingi il pedale in fondo la macchina urla...ma come é pensato questo sistema ci vuole un approcio contario che significa sghiaciare il accelleratore con progressione e a tal punto il problema non persiste. Ovvio, per chi viene da un mezzo tradizionale questo po sembrare strano, ma provare per credere e la musica cambia. 3.) Piu picola un mezzo di cilindrata, meno vantaggi ha in autostrada a confronto di un mezzo piu sostanzioso...ma vale per qualsiase tipo di motorizazione. Invece non é vero che le ibride Toyota non riescono consumare pocco in autostrada. Certo, se uno fa una prova di 5km a tutto gas, facile che trae tale conclusioni...ma non ha nulla a vedere con la realta. Il ibrido Toyota a pari potenza riesce stare al passo col consumo di un diesel in autostrada, ma lo batte di tanto in tutte le altre occassioni. 4.) il odiato e-CVT (questioni di mal uso) invece promette un grande confort di marcia e una affidabilita inbattibile tra tutte le soluzioni di cambi. 5.) quando si parla di differenze prezzo, importante fare confronti a pari ! Per tanti modelli picoli (segmento B) difficile avere un cambio automatico e se mai con un sostanziale sovraprezzo che spiegha buona parte della differenza tra modelli come la Yaris e altri. Se provate comprare un diesel segmento B/C col automatico vi rendete presto conto che non ci sia grande differenza. 6.) la nuova tanto discussa Yaris Secondo me avrà un buon successo e se andiamo vedere le statistiche mondiale, c'é unicamente la Polo che vende ancora meglio della Yaris. Secondo me offre un buon equlibrio nel confronto con altri modelli segmento B col vantaggio di essere anche una vera ibrida. Per il momento ha solo due concorrenti reali, la Renault Clio e-tech con un interessante sistema ibrido tutto nuovo e di sicuro innovativo, e la Honda Jazz che é quasi una cattegoria a se (molto spazioso e con soluzioni intelligenti) con ancora un altro sistema ibrido (seriale e non paralelo) non di tutto nuovo ma di sicuro molto interessante. 7.) come ultimo la questione ibrido SI o NO, posso solo consigliare per chi é interessato di andare provarlo personalmente per capire se potrebbe essere la soluzione giusta per i propri bisogni. Per me il ibrido é la soluzione migliore ancora per una decina di anni e Toyota non é arrivato al termine di una ricerca su tale technologia e proprio la Yaris é testimone di questa affermazione. Le nuove Batterie allo stato solido, di quale la Toyota é piu avanti di tutti nel poter realizzarlo in un mezzo, daranno anche una ulteriore spinta alle loro ibride e non solo alle future EV.
  • @ANGELO BLUNDO il risparmio a velocità autostradale lo hai grazie ad aerodinamica curata (ma esteticamente non bellissima) e gomme strette (qualche pazzo alza pure la pressione fuori specifica per consumare ancora meno...). Il seghettamento di cui parla difficilmente può esistere in molte condizioni autostradali, perchè prevederebbe la creazione di energia dal nulla per caricare le batterie. Anzi, ogni trasformazione di energia prevede una perdita. Per i tagliandi sono pubblicati sul sito di Toyota, non ho inventato nulla. Per prius sono 1° a 15mila o 1 anno, 226,00€, secondo a 30mila/2 anni a 323,00€ e così via. Non devo convincere nessuno a non comprare Ibride, è solo un'analisi. Però già il fatto che Toyota ha messo la tecnologia a disposizione degli altri costruttori, per puntare su altro (idrogeno e batterie a stato solido per il puro elettrico che a quanto pare presenteranno a breve), significa che il full hybrid è arrivato bene o male a conclusione del suo ciclo e nel giro dei prossimi 5 anni non avrà più grandi evoluzioni.
     Leggi risposte
  • @John S., ma chi l'ha detto che in autostrada l'ibrido è inutile? Forse con le piccole, tipo appunto la Yaris, ma con la Prius fare oltre 15 al litro a 130kmh effettivi è poco? Diversamente da ciò che dicono giornalisti di un certo rilievo, i giapponesi sono riusciti a trovare una buona soluzione di utilizzo dell'Hsd anche a velocità costante: il sistema simula un'andatura a dente di se6a senza che il guidatore se ne accorga e possa sentire l'alternanza del sottocoppia e dell'opposto che sfrutta la batteria
     Leggi risposte
  • Ma perche' le auto di oggi sono sempre piu' brutte ( e costose ) ma vi ricordate la prima serie come era compatta e piacevole da guidare io l' ho posseduta per diversi anni ed era la classica auto da citta' costando il giusto senza inutili ( e costosi ) accessori .
  • @John S., oltre a ipotizzare gli anni (che poi bisognerebbe fare un confronto sulla vita intera dell'auto), bisogna anche tener conto del chilometraggio annuale (e dai 6-7k il risparmio sale vertiginosamente, anche per la garanzia di 10 anni)
  • @John S., oltre a ipotizzare gli anni (che poi bisognerebbe fare un confronto sulla vita intera dell'auto), bisogna anche tener conto del chilometraggio annuale (e dai 6-7k il risparmio sale vertiginosamente, anche per la garanzia di 10 anni)
     Leggi risposte
  • vin leo sicuramente sono piu itelligente di te visto che la tua e sicuramente sotto la media non meriti neanche di commentare su una rivista come quattroruote visti i tuoi commeti appunto stupidi e idioti anche se non so cosa si igificano sicuramente non e un complimento. quanto sei stupido nei tuoi commenti di persona che di automobili capisce meno di niente
     Leggi risposte
  • @John S., il risparmio con le full hybrid Toy non è solo due tre cose. Faccio alcuni esempi. Il filtro dell'aria va cambiato ogni 60.000 km. Le pastiglie anteriori durano da tre a cinque volte di più delle auto di pari segmento, e i dischi si cambiano la prima volta al secondo cambio pasticche. Spesso il tagliando consiste solo nel cambio olio e filtro, e filtro clima per un totale di circa 130-140 euro. Le gomme (spiegato in passato) durano almeno il 15-20% in più. La frizione non si usura e non verrà mai sostituita perchè non c'è. Pompa dell'olio e dell'acqua sono elettriche e da statistiche pare che non siano mai state sostituite (che poi, anche si rompesse qualcosa) c'è la garanzia di 10 anni ... cosa si risparmierebbe ad andare dal meccanico di fiducia?? In definitiva il risparmio in dieci anni è molto di più di ciò che lei ha frettolosamente calcolato. Un'altra cosa: anche se 'gli altri' hanno il tagliando ogni 30k km, non c'è filtro clima che possa arrivare ancora ben funzionante a quel chilometraggio, se si usa il climatizzatore quasi sempre (avevo prima una diesel con tagliandi a 30k, e lo dovevo per forza cambiare ogni 15k, altrimenti l'aria dalle bocchette era 'frenata').
     Leggi risposte
  • vin leo non ti piace la yaris non la comprare chissene frega se a te non piace dei tuoi commenti stupidi e idioti non me ne frega niente sicuramente sara la mia prossima auto
     Leggi risposte
  • @Vin Leo, il suo intervento più in basso è di pessimo gusto. Tutto qui. Tra l'altro riprende una mia battuta che spesso ho riferito del Buratti. Almeno cerchi di essere più 'innovativo'. Donna moderna la legge lei, se è dell'altra sponda, e con tutto il rispetto.
     Leggi risposte
  • @John S. , si è informato su quanto costano i tagliandi? Se moltiplica per due, viene una cifra simile al tagliando degli altri .. altro che mangiarsi il risparmio, che non è solo il carburante come spesso tacciato dai disinformati
     Leggi risposte
  • Attendo di vedere la versione SUV ma dalle prime impressioni della nuova Yaris mi sembra che non ci sia niente di eccezionale a cominciare dal cambio di basso profilo ed anche dai consumi e prestazioni
  • Per queste vetture vedo bene la guida autonoma livello 5 almeno mi risparmio di guidare certe schifezze,parlo da possessore di ibrido!Tengo a precisare che sono da sempre sostenitore del cambio automatico,unico motivo assieme all'affidabilità che mi ha spinto a tale scelta.
  • Anche questa ha tagliandi molto ravvicinati (15mila km)? Capisco il motore che spesso lavora a freddo, con continue accensioni e spegnimenti... ma se uno fa più di 30mila km all'anno deve fare 2/3 tagliandi all'anno. Ti bruci tutti i risparmi in carburante.
     Leggi risposte
  • ma lo sa la Juve che hanno utilizzato la sua J stilizzata per i fanali posteriori?
  • Impressionante che ci sia ancora chi pensa che il poter parcheggiare l'auto gratis con le strisce blu sia un'importante motivo di acquisto di un'ibrida (vera, tipo appunto Toyota o Lexus), come se affidabilità e tanti altri vantaggi non siano sufficienti. Allucinante che ci sia chi pensa che il piacere di guida sia l'utilizzare un vetusto cambio a rapporti, o sentire le continue salite o discese di regime (che col diesel, vibrante e romboso, son ancora più fastidiose), o pensare che il regime di giri debba essere sempre rapportato alla velocità dell'auto. E lo dice uno che, prima, effettuava sempre le scalate in frenata con debraiata e puntatacco obbligato, cosa necessaria per andare più forte degli altri (e per non consumare la frizione al rilascio della stessa), e che non ha battuto ciglio quando ha perso questo vantaggio di guida sugli altri passando al 'non cambio'; perchè guidare bene e divertirsi alla guida è tante altre cose, tipo effettuare traiettorie perfette e gestire correttamente frenate e deriva degli pneumatici. Quelli che si sentono bravi solo perchè toccano spesso la leva del cambio, detti anche nostalgici, fra qualche anno potranno sempre possedere qualche auto storica. Per gli altri andranno benissimo le ev.
     Leggi risposte
  • Come mai la potenza dichiarata non è 170 CV complessivi bensì 116 Cv?
     Leggi risposte
  • Come mai la potenza dichiarata non è 170 CV complessivi bensì 116 Cv?
  • Sedili arretrati per accentrare le masse? Cos'è, uno scherzo? Ma veramente si può credere che su un'auto che uccide del tutto il piacere di guidare e pensata per un uso cittadino il costruttore possa pensare alla distribuzione delle masse ???? Non scherziamo, dai....
     Leggi risposte
  • Al netto dei gusti personali l'estetica non è di quelle da "sindrome di Stendhal", hanno mixato un pò la Aygo e la CHR, più qualcosa delle concorrenza. Ora per la meccanica non usa più il vecchio powertrain dismesso della Prius, ma lo stesso motore 2.0 delle sorelle maggiori a cui è stato tagliato un cilindro, però il nocciolo della questione è sempre quello, il feeling di guida, molti tester sostengono che attraverso un più incisivo intervento dell'unità elettrica sia stato mitigato quell'odioso effetto scooter che tiene lontani tanti potenziali acquirenti (e io sono tra questi), ma mitigato di quanto??? Non si capisce mai bene cosa intendono perchè nessuno descrive nel dettaglio le varie situazioni di guida (ripartenza da uno stop/semaforo, sorpasso, uscita di curva, rampa del garage, etc etc), alla fine per chiarirsi le idee bisognerà riprenderla personalmente in prova per una giornata e "strapazzarla" a dovere, perchè poi se fa 22 o 24 Km/litro sono dettagli da malati di spritmonitor. ........... Ah! in ultima analisi, l'avevo già scritto giorni fa, ma a Bologna l'accesso in centro non è più consentito alle auto ibride, solo le "full electric" possono farlo liberamente, potrebbe essere solo l'inizio di un'escalation in tante altre città, quindi prima di acquistare queste auto con la certezza che poi si potrà scorrazzare liberamente è meglio verificare bene il dove e come....
     Leggi risposte
  • Ho una Toyota Auris ts hybrid e sono contentissimo di questa macchina in generale. Penso che la nuova yaris sia davvero bella... ma sopratutto consuma poco ed è affidabilissima a differenza di vw e marchi vari che sono un mutuo inesauribile una volta scaduta la garanzia e durante l’intera vita della macchina (avevo una golf VI prima e non ne potevo più da quanti problemi avevo). L’unica differenza è che le tedesche sono nettamente rifinite meglio Ma chi guarda alla affidabilità e ai costi di gestione è meglio restare in Toyota che ne sa sicuramente di più!
     Leggi risposte



  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png Ferrari Roma, l'analisi stilistica: tutti i dettagli del design spiegati in esclusiva http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-roma-lanalisi-stilistica-tutti-i-dettagli-del-design-spiegati-in-esclusiva News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca