Anziani al volante Una ricerca evidenzia il rischio di incidenti

Anziani al volante
Una ricerca evidenzia il rischio di incidenti
Chiudi
 

Sono tre milioni gli ultrasettantenni italiani patentati, ma la metà di essi ha buone probabilità di venire coinvolto in un incidente con una percentuale sedici volte maggiore rispetto agli adulti di età inferiore. E le cronache richiamano spesso casi di sinistri – soprattutto causati dalla marcia in senso inverso, errore frequente sulle autostrade – di ottuagenari resisi protagonisti di gravi incidenti dalle dinamiche a volte assurde, come quella che lo scorso agosto ha visto protagonista un uomo di 101 anni di Los Angeles colpevole di aver investito undici persone, di cui quattro bambini.

Lo studio della Sigg. La ricerca presentata al Congresso della Società italiana di geriatria e gerontologia (Sigg) a Milano mette in evidenza dati inquietanti: ogni anno circa mille anziani muoiono al volante della loro auto, ovvero almeno tre al giorno, di cui il 40% ha più di 75 anni. Lo studio, svolto dalle università Milano-Bicocca e Roma-Tor Vergata su pazienti in riabilitazione presso la Casa di Cura Ancelle di Cremona, ha analizzato le funzioni cognitive e lo stato funzionale di un campione di ultrasettantenni, rilevando che il 50% degli over-70 ha deficit nelle funzioni esecutive e riflessi inadeguati, il 25% qualche deficit di attenzione che tuttavia pregiudica la guida sicura, uno su sei ha qualche carenza visiva, e uno su dieci consuma troppo alcol. Dalla ricerca emerge anche che solo il 62% degli anziani intervistati guida nel traffico, e che uno su cinque percorre in media meno di 40 chilometri a settimana. In pratica chi è più avanti negli anni utilizza sì l'auto, ma solo per brevi tratti e poche volte alla settimana. Gli esperti geriatri chiedono che il rinnovo della patente preveda controlli più rigorosi di quelli attuali, che si limitano solo a un controllo di vista e udito. E poi è bene prestare attenzione ai farmaci che vengono assunti in grado, a volte, di modificare i tempi di reazione e la percezione in genere.

Rinnovo della patente. Sostengono sempre i medici, la visita per il rinnovo della patente deve includere obbligatoriamente la valutazione dello stato cognitivo da parte di uno specialista, geriatra o neurologo, o che abbia fatto corsi specialistici presso istituzioni qualificate. Test che devono proseguire anche sulla strada proprio per verificare sul campo il grado di reattività dell'anziano. In Italia, secondo il decreto semplificazione dello scorso febbraio, gli ultraottantenni hanno l'obbligo di sottoporsi a visita da un medico Asl ogni due anni per accertare i requisiti fisici e psichici. Lo specialista, poi, ha la possibilità, se ha dubbi sullo stato di salute del nonno guidatore, di rinviarlo ad una commissione medica locale.

Silvio Campione

leggi tutto

Stefano Sacchi

Li si obblighi a mettere una A sul lunotto tipo la P dei neopatentati ma non lasciamoli a piedi, morirebbero. Dove sono tutti questi figli e nuore disposti ad accompagnarli?

COMMENTI

  • Li si obblighi a mettere una A sul lunotto tipo la P dei neopatentati ma non lasciamoli a piedi, morirebbero. Dove sono tutti questi figli e nuore disposti ad accompagnarli?
  • Dalle mie parti c'è un vecchietto del quartiere che ha 90 anni, lo conoscono tutti. Gira per la città IN 1a E A PASSO D'UOMO, LO SUPERANO ANCHE LE BICICLETTE( non è un esagerazione); ma il vero guaio è che lo trovi spesso sulle strade extraurbane a 30 km/h al cento della strada rendendo pericoloso anche un comune sorpasso, è in quel caso che approvo come età limite per guidare gli 80 anni.
     Leggi risposte
  • Basterebbe che il medico che certifica l'idoneità non lo facesse come se fosse uno sport, ma seriamente. Ci son persone che ad una certà sono idonee, altre meno, punto.
  • Non è possibile paragonare i settantenni di oggi con quelli di domani, loro hanno smesso di lavorare almeno da 20 anni mentre domani non sarà così. Non è possibile valutare le persone per la sola età anagrafica ma per le reali capacità mentre è sicuramente vero che oggi le stesse autoscuole non formano più in modo corretto i nostri ragazzi che non hanno più la conoscenza del codice della strada.
  • Ho 70 anni e sono d'accordo. Nel momento del rinnovo della patente si valutino al meglio la capacotà di ognuno di noi. Quando compirò gli 80, se ci sarò ancora, la patente la restituirò di mia mia iniziativa.
  • http://www.gazzettino.it/nordest/treviso/sbaglia_strada_e_auto_si_incastra_fra_le_rotaie_disastro_sfiorato_a_resana/notizie/234628.shtml Leggete leggete!
  • va bene non generalizzare ma le statistiche sono chiare.noto negli anziani soprattutto che spesso fanno manovre pericolose(svolte a Udietro a curve etc). Per il resto è ovvio che vanno stigmatizzati anche i comportamenti dei 30enni o dei ragazzini che corrono. Tra i tanti problemi segnalo il fatto che spesso le scuole guida non formano, non insegnano, perchè son fabbriche di patenti a pagamento
  • A 70 anni si va in pensione... Poi ritiriamo la patente... Poi spegnamo la luce?
  • Se la ricerca viene effettuata come quella della Bicocca e Tor Vergara su "un campione di pazienti in riabilitazione" presso una casa di cura, e' evidente che chi effettua la ricerca e' in mala fede. Perché non e' stata effettuata su un campione di ultrasettantenni appartenenti ad un sodalizio sportivo?
  • Al compimento degli 80 (ottanta) anni la polizia argentina è andata a bussare alla porta di un certo Juan Manuel Fangio per ritirare il permesso di guida come da legge locale in quanto non più idoneo alla guida!..... proprio come da noi paese civile e all'avanguardia!
  • i vekkietti sono peggio dei giovani ma molto spesso sono divertenti... :))))))) https://www.youtube.com/watch?v=3ZvIYk0guI0&feature=endscreen&NR=1 Poi stanno i sc3m1 assurdi... https://www.youtube.com/watch?v=3gh2ngdGnzs&feature=related
  • Anche le persone andicappate potranno condurre ma solo se supereranno i test previsti con un margine però più ampio delle persone cosiddette normali, ma solo se l'auto risulterà a loro effettivamente indispensabile. Di modo che ad andicap non si aggiunga ad andicap.
     Leggi risposte
  • La gente dovrebbe essere coinvolta in un incidente mortale per capire cosa può succedere quando due o più mezzi si scontrano. L'auto può essere micidiale. Non voglio fare del facile proibizionismo su accessi e velocità, anzi io sono per la liberalizzazione totale, ma obbligare tutti coloro che guidano al massimo della concentrazione, della cura del mezzo, e della preparazione pratico teorica.
  • Oltre a quanto indicato prima dovrebbe essere proibito fumare, traspostare più di tre ragazzini agitati per auto, indossare cappelli o abiti ingombranti, caricare l'auto all'inverosimile, non tenere i vetri ed i fanali perfettamente puliti, e via dicendo.
  • Guidare è pilotare. Chi utilizza un mezzo su suolo pubblico ha il dovere di farlo nel migliore dei modi come se stesse svolgendo un lavoro, completamente concentrato sulla guida senza distrazioni telefoniche, di relazione con gli altri occupanti del veivolo o peggio ancora fumando. Purtroppo capita spesso di intravedere persone intente a tutt'altro che essere attente a guidare la loro automobilina
  • L'utilizzo di mezzi a motore comporta una licenza che, per quanto riguarda la guida di mezzi privati e pubblici su strada, non è rilasciata e verificata in maniera competente. Se consideriamo l'auto come un mezzo di offesa a pedoni o altri mezzi ci rendiamo conto che la possibilità di condurla deve essere concessa solo a chi è in grado di superare rigorosi test psico attitudinali.
  • Persone pericolose alla guida esistono in tutte le fasce di età., riferendosi a tutti gli elementi che costituiscono pericolo: mentalità psicologia, poca propensione all'osservanza delle regole, condizioni di salute anche momentanee ( influenze, raffreddori, emicranee.....) ecc. Prendendo in considerazione tutto sarei curioso di vedere se la maggior parte degli incidenti sono provocati da anziani
     Leggi risposte
  • @Gerardo Cavilli: hai la coda di paglia perchè a te dà fastidio la verità... Se i vecchietti sono rincoglioniti rimbaboliti ke dormono in piedi non è maleducazione... è pura verità...
  • mi ha fatto ridere il video youtube del vecchietto ke parcheggia la 600 nel box... ahahahahahah ke ridere!!!!! guardate questo video youtube dal 1:14 in poi... https://www.youtube.com/watch?v=Svr_Chwzb4Y&feature=related
     Leggi risposte
  • Mentre ci dividiamo tutti pro o a sfavore del centenario al volante si è perso di vista l'unico dato oggettivo che è alla base della discussione. Basta prendere il testo dell'articolo "[...] la metà di essi ha buone probabilità di venire coinvolto in un incidente con una percentuale sedici volte maggiore rispetto agli adulti di età inferiore." "Sedici volte maggiore" è abbastanza direi.
     Leggi risposte
  • Resta un punto:Perche' il Direttore di quattro ruote non ha messo una Sua fotografia.Dato che piu' o meno siamo coetanei io al posto Suo l'avrei fatto.Tra l'altro,dato che io sono un perisoloso semi vecchio,infatti capottai con l'auto quando avevo 18 anni e tre mesi perche' i vecchi guidavano male,pensate che posso ancora gestire i 237 CV della mia auto o e meglio che mi compero una micro car?Ciao
  • guardate condivido lorenzo: con gli esempi non la finiamo più. Una cosa posso dire come testimonianza personale di motociclista urbano: i più pericolosi sono quelli col cellulare. Di qualunque età essi siano (prevalentemente giovani). Si vede gente che fa manovre di parcheggio o svolte improvvise e maldestre con le mani impegnate...le cose più turche
  • Il mio ex suocero ha 76 anni e la domenica mattina parte va in costa azzurra per la riunione di condominio e la sera torna a casa: 720 km, magari facendo il colle tenda. Mio padre 77 anni, tutti i giorni guida e sono 44 anni che lo conosco e mai un incidente con torto. Quindi? Controlli severi per tutti a cominciare dai cazzoni ubriachi la sera tardi (statisticamente giovani)
  • @Pinna, Tedesco: gli episodi che avete citato dimostrano che ci sono due ottogenari che passano il controlluzzo scherzoso per il rinnovo della patente (sempre che l'abbiano passato e non se ne siano dimenticati e per anni nessuno abbia controllato), non che tutti gli ottogenari sono inabili alla guida, o gli anziani in generale. E ho un paio di esempi simili con età ben diverse in gioco:
     Leggi risposte
  • Sottolineo che non sono anziano, ma mi piace essere ponderante nelle cose, vero che nella media i troppo anziani provocano molti piccoli incidenti, pochi gravi, perchè vanno piano, sono prudenti, ma fanno saltare i nervi agli altri guidatori, che nel superarli talvolta ne combinano delle belle. Viceversa i "giovani" quando li fanno sono sempre di una certa entità e in molti casi gravi.
  • (continua)... io, tenendo il piede sul freno per non farmi falciare dalle auto che arrivano in senso opposto, mi giro, mi sbraccio ed urlo verso di lui. Lui non si accorge di nulla. Passato l'incrocio mi fermo per vedere cosa ha combinato alla mia auto e gli faccio segno di fermarsi. Lui non è che sia scappato... non si è accorto di niente e, pian piano, è sfilato davanti a me.
     Leggi risposte
  • A leggere certi commenti viene in mente un episodio: in un incrocio semaforizzato, fermo in centro con la mia auto per svoltare a sinistra aspettando che sfilassero le auto provenienti di fronte mi sento "spingere" da dietro... era un anziano a bordo di un'Audi che aveva appoggiato il paraurti al mio e spuntava per partire, spingendo me in avanti... (continua)
  • Giusto stamani,anziano alla guida di punto non si è fermato alla rotonda investendo un pedone. Questo perchè i controlli medici per il rinnovo di patente sono penosi,perchè le patenti vengono rilasciate a cani e porci senza davvero individuare le capacità cognitive e di reazione ma solo le condizioni visive(e fidatevi di un ottico,nemmeno gran che bene).Italia sempre più in rovina.
     Leggi risposte
  • Poi sapete cosa fanno i medici dell'Asl per rinnovare la patente ai vecchietti??? Ve lo dico x esperienza visto ke sono un invalido civile: i medici li fanno SOLAMENTE la visita oculistica cioè i vekkietti devono saper leggere da lontano le lettere e nient'altro. Prima c'era una prova molto severa per testare la prontezza dei riflessi: quella di saper leggere i numeri con puntini colorati...
     Leggi risposte
  • Pertanto va cambiata la legge: la patente auto fino a un certo limite di età, massimo 60'anni, dopodichè niente + patente. Devono andare a piedi o in bici per variati motivi: parcheggiano male con l'auto; non hanno prontezza dei riflessi in caso di manovre di emergenza; ci mettono un bel pò per effattuare una manovra di svolta; non vedono bene da lontano e quindi non rispettano la segnaletica...
  • In tnt anni di guida dapprima cn scooter e poi auto devo assolutamente dire ke i vecchietti sn molto pericolosi quando guidano xkè nn hanno la prontezza dei riflessi in caso di manovre improvvise. Mi è capitato ke un vekkietto ha stupidamente fatto la retromarcia cn l'auto trascinando per qualke metro il mio scooter parcheggiato dietro l'auto. Tnt x nn parlare delle precedenze agli incroci...
  • VANNO TARMENTE PIANO CAA MÀGHINA KE LI MOSCERINI TE SE SPIACCICANO DE DIETRO! XD
     Leggi risposte
  • Vedo moltissimi utenti pronti a difendere a spada tratta gli anziani sostenendo che sono i giovani a rappresentare il vero pericolo e che un vecchietto a 50 all'ora è inoffensivo.....ditelo a quel simpatico 81enne che lo scorso anno mi ha falciato in moto non dandomi la precedenza perchè NON MI AVEVA VISTO(e ci credo con gli occhiali che portava...), facile parlare senza averci avuto a che fare...
     Leggi risposte
  • e ci voleva la ricerca scientifica...
  • Studio su "pazienti in riabilitazione presso la Casa di Cura Ancelle di Cremona". Ma che campione é? Come si fa a generalizzare sugli over XY a partire da persone ancora in cura? Come viene detto, c'è gia una commissione per gli over 80 (non "nonni" please) in caso di esito negativo degli esami medici. Non si speculi anche su questo ora; altro che sicurezza! Qui ognuno vuole la sua parte e basta.
  • Sarà dura dover smettere di guidare, forse più dura dello smettere di fumare....
  • Cosa spinge un anziano a mettersi al volante nonostante l'evidente mancanza di riflessi? A volte l'orgoglio che non fa accettare la condizione fisica ma spesso la carenza di supporto dei figli che se ne fregano dei genitori e che non hanno tempo da butare per un paio di vecchi rincohlii..niti perchè hanno impegni improrogabili come lo shopping al centro commerciale o le chiacchere al bar.....
     Leggi risposte
  • Cavilli, ripeto, ragione o no, chi insulta ha torto, puoi esprimere la tua contrarietà senza insultare le persone, di "Sgarbi" onnicosciente ne abbiamo uno, basta e avanza. Moralista, direi proprio no, anche perchè pretendo dagli adulti, cervello, tolleranza ed educazione, ma leggendo certi post.. Spiegati, esprimi la tua opinione, convinci, fai contradditorio ma educatamente.
  • Questo stesso gruppo di ricerca ha pubblicato, qualche anno fa, anche un'importante articolo sulla temperatura dell'acqua che esce dal rubinetto col pallino rosso. Hanno scoperto che lasciando la mano sotto quell'acqua per un certo periodo di tempo ci si scotta. Il fatto che i sensi, i riflessi e l'attenzione tendano a rilassarsi con l'età mi pare che fosse evidente...
     Leggi risposte
  • Mariano Piccirillo ricordati che un giorno sarai anziano anche tu, quanto hai scritto e commentato è totalmente diseducativo e maleducato, inoltre non condivido l'articolo, ci sono persone ben più giovani che sono veramente un pericolo pubblico quotidiano per la loro assoluta indisciplina, altro che gli anziani poverini.
     Leggi risposte
  • Concordo pienamente. Chi guida male da anziano, guidava male anche da giovane. Chi guida bene da giovane e per "bene" intendo consapevolezza di ciò che si sta facendo e rispetto delle regole elementari di prudenza e di circolazione, lo fa anche da anziano ed essendo consapevole della propria età e dei limiti ad essa connessi, continua a guidare "bene". Generalizzare è stupidità totale.
     Leggi risposte
  • se non ricordo male avevate pubblicato un articolo, su un numero dello scorso anno o di un paio di anni fa, in cui da alcune prove su pista veniva dimostrato come le capacità di guida non peggiorassero sensibilmente all'aumentare dell'età, tra i "vecchietti", ricordo era presente anche un ex collaudatore. Quindi se si è distratti in vecchiaia lo si era anche in gioventù.
  • io credo che sarebbe meglio se ogni 10 anni tutti rifacessero gli esami di scuola guida (magari a costo irrisorio, vista la questione sicurezza) ma non perchè si è rimbambiti o cosa ma perchè nell'arco del tempo i codici cambiano così come le strade. E no si può pretendere che una persona con 5o-60 anni di patente resti aggiornata. un mio zio mi ha chiesto esplicitamente una volta perchè usassi le
     Leggi risposte
  • Giusto due giorni fa ho visto un fenomeno (sui 40 anni e non 18...) che con una mano telefonava e con l'altra teneva una sigaretta accesa... l'uomo, a meno che non dotato di altri due arti almeno, era davvero pericoloso. Vanno combattute l'ignoranza e la mancanza di rispetto altrui per prima cosa. Gli anziani, con tutto il rispetto, sono spesso di impaccio-ostacolo nelle strade, è innegabile.
  • e la visita è stata una farsa. Ma io dico, una persona di 70 anni, magari un buon guidatore, non meriterebbe di essere esaminato come si deve prima che gli venga rilasciata l'autorizzazione a guidare? c'è troppa facilità in questo senso, e assai poca attenzione.
  • tempo fa mi sono recato a fare la visita per il rinnovo della patente (premetto che ho 30 anni) e nella sala d'attesa dell'ACI ho trovato in attesa prima di me una decina di persone, la maggior parte delle quali attorno ai 70 anni e anche oltre. Quindi dentro di me penso subito alla scocciatura che dovrò subire ad attendere lo smaltimento della coda. Ebbene, dopo 20 minuti è arrivato il mio turno
  • + che per gli anziani la piaga sociale sono le persone con lo smartphone.faccio 50.000 km annui e vi garantisco che la situazione è critica.Oramai non uso neanche piu' lo scooter per paura.Svolta senza l'uso della freccia all'ultimo secondo oppure zigzagare tra le corsie mandando sms.solo autovelox x far cassa e un sacco di persone muoiono o rimangono disabili x questo.
     Leggi risposte
  • ...e ci voleva la ricerca?
  • vorrei ricordare ai bammbocci del blog, quanto gli anziani oggi svolgano un'opera di utilità sociale contribuendo, anche con l'auto, alla sopravvivenza delle famiglie, sopperendo alle carenze di stato sociale. I figli vanno e vengono da scuola e da altre attività, prevalentemente coi nonni. A 70 non si è da discarica. Ricordatelo.
     Leggi risposte
  • Mi sta bene che si facciano i controlli, anzi è assolutamente doveroso, però come al solito si guarda la pagliuzza e non si vede la trave ! Giovani sotto l'effetto di stupefacenti (se non addirittura tossicodipendenti), ubriachi appena usciti da una discoteca, extracomunitari che non sanno guidare ma regolarmente impuniti (o addirittura senza patente). Iniziamo da qua PRIMA !!!!!!!!!!!!!!!!!
     Leggi risposte
  • Certo con l'avanzare dell'età i riflessi e le capacità diminuiscono ma non si può generalizzare! piuttosto sarebbe utile il rinnovo patente ogni 5 anni con esame teorico e prova di guida "vera" così da testare i riflessi sulla strada! Mi è capitato di confrontarmi con persone di 1 certa età e a volte non sanno le regole base della guida e nemmeno alcuni cartelli
  • Il problema è anche un altro, velocità troppo basse nelle povinciali, manovre lente, indecisioni... creano il pericolo per GLI ALTRI e gli anziani ci riescono benissimo. Fanno delle stragi e ma loro ne escono illesi. I numeri pubblicati purtroppo sonoi parziali se verifichiami CHI CAUSA COSA, avremo una situazione globale ben diversa.
     Leggi risposte
  • RIPETO: patente e rinnovo patente IN PISTA con test nella varie situazioni di impredivibilità, guida sul bagnato, su neve ecc PER TUTTI! Bimbominkia, donne, uomini, vecchi, cani e gatti... Inutile che al rinnovo ti facciano leggere 2 lettere su una lavagna, sarà mica un controllo serio per sapere se sa guidare?!?!
     Leggi risposte
  • ma quale giovanilismo! Non per generalizzare ma vedo delle manovre e dei comportamenti assurdi, criminosi, da molti anziani alla guida. Quindi ok a non togliere la patente ad una età prestabilita, ma passati i settanta occorre visita approfondita e rinnovo ogni anno. L'anno scorso un "tranquillo" 80enne ha ucciso due miei amici, sceso dall'auto la spiegazione è stata "ops non li ho proprio visti..
  • Mah, certo che a volte sono un intralcio.. ma almeno non sono matti come certi 40enni che invadono le strade e vanno come matti senza manco guardare per entrare in rotonda a velocità da F1. Poi ricordatevi che se non muoriamo prima arriveremo tutti a dover essere giudicati come "pericolosi" ecc. accettermo le sentenze? lasceremo l'auto ai nipoti?
     Leggi risposte
  • Basta una visita medica un pò più approfondita per capire chi è pericoloso e chi meno. Io farei anche un controllo riguardante l'uso di stupefacenti. Così si toglierebberero dalla strada dei giovani che vanno in giro ad uccidere la gente e poi se la cavano nei processi in quanto non erano in grado di capire (visto che erano drogati). I controlli vanno fatti a tutti, non solo agli anziani.
     Leggi risposte
  • A me va bene, cominciamo allora a togliere la patente al direttore di Quattroruote, visto che l'età è la sola discriminante. Nessuno pensa che in età avanzata (ma settant'anni sono una età avanzata?) ci si limita all'uso indispensabile e su brevi tratti. Gli aziani autosufficienti che abitano in periferia o in campagna hanno l'assoluta necessità di usare l'auto. Questo giovanilismo è fuori luogo
     Leggi risposte
  • Non ci vuole una ricerca: gli anziani alla guida sono pericolosi senza se e senza ma. Capisco il fatto dell'indipendenza e della mobilità, ma, secondo me, una volta arrivati a 80-85 anni l'auto si lascia a casa/si vende perchè io in pochi anni ne ho viste veramente di tutti i colori, compresi ingressi in rotonda contromano e via dicendo.
     Leggi risposte
  • Vah!!! Sono anni che lo dico. E' inutile prendersela sempre e solo con i giovani. Il vero problema sono gli anziani che spesso hanno capacità di molto ridotte rispetto agli altri conducenti. SONO PERICOLOSI!!! Bisogna fare rinnovi più seri
     Leggi risposte
  • Le strade sono già pericolose in condizioni "normali"... Quando poi ci si mettono anche alcune persone incapaci ed "addormentate" (quali, appunto, le persone anziane) i rischi si moltiplicano: fosse per me, arrivata una certa età, la patente andrebbe bandita!
     Leggi risposte
  • Un più alto rischio d'incidente, non è tanto dettato dall'età, quanto dallo stato di salute. Vero che, più si è anziani, più è necessaria attenzione nel valutare tutti gli aspetti fisici e soprattutto psicologici, ma l'età lì per se, non è vincolante, infatti la "generalizzazione" è la massima forma di stupidità italiana. Non mi stancherò mai di dire che siamo persone, non numeri o statistiche.
     Leggi risposte
  • Il problema non è l'età pereche ci sono i 18 enni che corrono come invasati e sono altrettanto pericolosi se non di più degli anziani, dovrebbero come giustamente ha scritto Marco prima di me, esserci dei test in pista oltre che in strada per il rilascio o rinnovo della patente di guida
     Leggi risposte
  • Non ci voleva tanto ad accorgersi che certa gente per strada è un pericolo pubblico! E poi sostengo da sempre che la patente andrebbe presa con test anche in pista e non solo su strada con l'insegnante della scuola guida che ti aiuta di nascosto con i pedali. Eviteremmo di trovare per strada certi imbe...li vecchi o meno che siano... LA PATENTE E' UN DOVERE, NON UN DIRITTO!!!
     Leggi risposte
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19385/poster_f941db38-f451-4820-ab4b-184e431c7c79.jpg La storia della nuova Skoda Karoq http://tv.quattroruote.it/news/video/la-storia-della-nuova-skoda-karoq News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca