Sicurezza

Bambini
Seggiolini antiabbandono, facciamo il punto della situazione

Bambini
Seggiolini antiabbandono, facciamo il punto della situazione
Chiudi

Conto alla rovescia per l’obbligo di utilizzo dei seggiolini antiabbandono. Come rivelato qualche giorno fa dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, il decreto ministeriale che stabilisce come debbano essere realizzati tecnicamente questi dispositivi, obbligatori per trasportare bambini fino a quattro anni di età, è attualmente all’esame del Consiglio di stato e il via libera è atteso tra alcuni giorni (alcune indiscrezioni parlano addirittura del 26 settembre). Ciò, però, potrebbe non bastare a evitare che si ripetano tragedie come quella accaduta qualche giorno fa a Catania, dove un piccolo di due anni è stato dimenticato per cinque ore all’interno dell’auto parcheggiata dal padre sotto il sole. E non solo perché ancora oggi, dicono le statistiche, in Italia un bambino su cinque è trasportato in auto senza seggiolino, ma perché l’obbligo di utilizzo dei nuovi dispositivi arriverà, salvo diversa indicazione del Consiglio di stato e ammesso che non vi siano ulteriori richieste di modifica, solo 15 giorni dopo la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del provvedimento in esame. Cosa che avverrà a ottobre inoltrato. Sempre che, naturalmente, l’industria renda disponibili sul mercato dei prodotti conformi al dettato normativo...

Tempi lunghi per "colpa" di Bruxelles. Ma perché i tempi si sono allungati così tanto se la legge che ha introdotto questa nuova norma nel Codice della strada - fortemente voluta dall’allora ministro Danilo Toninelli - fu approvata esattamente un anno fa, il 26 settembre, mentre lo schema di decreto ministeriale era già pronto il 4 dicembre? Semplificando al massimo, dato che non esiste nulla di simile al mondo, è stato necessario avviare un primo giro di consultazioni, a dicembre, con le associazioni di settore in Italia (Anfia, Unrae, Assogiocattoli eccetera) e, successivamente, aprire una pubblica consultazione a livello europeo. Dopo aver recepito alcune indicazioni dalle associazioni italiane, il testo aggiornato venne trasmesso a Bruxelles il 22 gennaio. Questa fase, che si sarebbe dovuta concludere il 22 aprile, fu inaspettatamente prorogata dalla Commissione europea di altri tre mesi, fino al 22 luglio, cioè oltre il termine fissato dalla legge per l'entrata in vigore dell’obbligo di utilizzo (1 luglio, tant’è che il ministero dell’Interno, il 3, fu costretto a stabilire che l’assenza di tale dispositivo - sanzionabile con una multa da 81 euro e la perdita di cinque punti dalla patente - non sarebbe stata sanzionata fino all'entrata in vigore delle norme tecniche). Le richieste di modifica della Commissione europea, trasmesse all’Italia il 25, sono state recepite dal dicastero di piazza di Porta Pia in un nuovo testo che il 2 agosto è stato inviato al Consiglio di stato per l’ultimo formale passaggio prima della firma del ministro. Quest'ultima, come accennato all’inizio, dovrebbe arrivare nei prossimi giorni, salvo ulteriori richieste di modifica da parte del massimo organo consultivo.

Integrato, separato o accessorio. Ma cosa dice la norma? Il dispositivo, che si attiverà in caso di allontanamento del guidatore dal veicolo in presenza di un bambino, potrà essere integrato all’origine nel cosiddetto sistema di ritenuta per bambini (cioè il seggiolino), essere un sistema indipendente o, ancora, un accessorio dell’auto, compreso cioè nel fascicolo di omologazione del veicolo. Dovrà essere in grado di attivarsi automaticamente a ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente, e di fornire un segnale di conferma. L'allarme - si legge - "dovrà essere in grado di attirare l'attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici percepibili all'interno o all’esterno del veicolo”. Non solo: tutti i dispositivi potranno avere un sistema di comunicazione automatico per l’invio di messaggi o chiamate "ad almeno tre diversi numeri di telefono" (inizialmente, il testo prevedeva l’obbligatorietà di questa funzione, adesso facoltativa su richiesta della Ue).

Occhio alla batteria. La norma si sofferma poi su altri aspetti quali l’alimentazione e la produzione. Se alimentato a batteria, dice lo schema di decreto, “il dispositivo deve essere in grado di segnalare al conducente livelli bassi di carica rimanente”. Ogni sistema dovrà avere la marcatura CE, essere conforme alle normative europee in materia di sicurezza del prodotto e di compatibilità elettromagnetica. Infine, il prototipo non dovrà essere preventivamente approvato dalle autorità nazionali, ma potrà essere immesso sul mercato con un'autodichiarazione di conformità da parte del produttore.

COMMENTI

FOTO


VIDEO

https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

Servizi Quattroruote

quotazione

Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

Non ricordi la tua targa? Clicca qui

logo

assicura

Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

In collaborazione con logo

finanziamento

Cerca il finanziamento auto su misura per te!

Risparmia fino a 2.000 €!

In collaborazione con logo

usato

Cerca annunci usato

Da a

listino

Trova la tua nuova auto

Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

provePdf

Scarica la prova completa in versione pdf

A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

Cerca