Sport

Ferrari LMH
Il prototipo per Le Mans debutterà alle Finali mondiali

Ferrari LMH
Il prototipo per Le Mans debutterà alle Finali mondiali
Chiudi

Le Finali Mondiali Ferrari sono sempre uno spettacolo incredibile, anche per chi non è tifoso del Cavallino rampante. Questa volta, però, all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, tra il 25 e il 31 ottobre, ci sarà un motivo in più per non mancare. E non è un motivo di poco conto: in pista, la domenica, girerà e si potrà ammirare la LMH (Le Mans hypercar), il prototipo che l'anno prossimo, 50 anni dopo l'ultima partecipazione in Rosso (della 312 PB), tornerà a gareggiare nella classe regina del Fia World Endurance championship. Sarà così che avverrà la presentazione di una vettura attesa da milioni di appassionati, che potranno ammirarla in pista nel primo pomeriggio di domenica 30 ottobre, quando il prototipo, che avrà tutti gli occhi addosso, uscirà dalla pit-lane dell'autodromo.  

2022-Ferrari-Finali-mondiali00001

Un'auto, la LMH, coperta da uno dei più grandi segreti industriali che abbia riguardato una vettura del Cavallino in questi ultimi anni. E che, negli ultimi mesi, ha seguito un nutrito programma di test, tanto che sta ancora girando in pista (lo ha fatto anche a Portimao, come si vede nella foto) con tutti i piloti della Ferrari Competizioni GT, allo scopo di sviluppare e mettere a punto l'aerodinamica e i sistemi legati alle sospensioni e al powertrain. Programma che sta continuando a ritmo serrato anche in fabbrica, al banco, per ottimizzare i tempi e massimizzare il lavoro. Quanto ai piloti, e parliamo di Calado, Molina, Fuoco, Pier Guidi, Rigon e Bertolini, stanno mettendo alla prova la vettura, ma sono a loro volta sotto "esame" da parte del team, che non ha ancora ufficializzato i driver per la prossima stagione del Wec.

2022-Ferrari-Finali-mondiali00002

Quanto all'evento delle Finali mondiali, spicca l'ultimo atto del Ferrari Challenge Trofeo, giunto alla sua trentesima edizione, che a Imola attribuirà i titoli della serie Europe e North America. Uno spettacolo stupendo, da non perdere. Ma non è tutto: i 4,909 chilometri della pista di Imola vedranno sfilare tantissime vetture del Cavallino di grande valore e pregio collezionistico, tra le quali ricordiamo le F1 Clienti a motore aspirato, le hypercar del programma XX omologate per l'uso non competitivo in pista, e gli esemplari del Club Competizioni GT. Il pubblico potrà assistere a questo ricco programma da giovedì 27 a domenica 30 ottobre.    

2022-Ferrari-Finali-mondiali00001

Nel weekend di Imola farà anche il suo esordio in Italia, dopo l'unveiling alla 24 Ore di Spa-Francorchamps a luglio, la 296 GT3, che dalla prossima stagione avrà l'onore di rappresentare i colori della Casa di Maranello nelle principali gare sprint ed endurance nei vari continenti. Una vettura che raccoglierà l'eredità della gloriosissima 488 GT3, che di recente ha superato il traguardo delle 500 vittorie, tenendo conto di tutti i campionati in cui ha preso parte sin dal debutto, in versione standard, nel 2016. Bene, allora l'appuntamento è a Imola per fine ottobre, per uno spettacolo che si preannuncia davvero imperdibile. 

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Ferrari LMH - Il prototipo per Le Mans debutterà alle Finali mondiali

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it