Bosch "Il diesel ha un futuro con le nuove tecnologie"

Lorenzo Corsani Lorenzo Corsani
Bosch
"Il diesel ha un futuro con le nuove tecnologie"
Chiudi
 

La Bosch ha pubblicato i risultati relativi al 2017 e ha fornito nuove informazioni sulla strategia futura, abbracciando il concetto della moblità a 360 gradi. In particolare si torna a parlare dei motori diesel, fornendo aggiornamenti sulla tecnologia che abbiamo già provato in anteprima nel 2017 e che promette di risolvere il problema delle emissioni di ossidi di azoto in maniera definitiva. Le dichiarazioni del ceo Volkmar Denner sono emblematiche: "Il diesel ha un futuro. Oggi vogliamo archiviare definitivamente il dibattito sulla fine del diesel"

Il prototipo del 2017. La Bosch ha infatti messo a punto una serie di dispositivi che permettono di abbattere drasticamente le emissioni dei motori a gasolio, dimostrando la reale possibilità di proporre con successo questa tecnologia senza necessariamente ricorrere all'elettrificazione e al conseguente aumento di costi. Nel 2017 avevamo guidato una Golf dotata di un propulsore sperimentale 1.7 TDI da 150 CV con iniettori e turbo di nuova generazione, gestione elettronica aggiornata e catalizzatore SCR: questa unità era capace di rispettare le emissioni di NOx simulando i test su strada della normativa Rde (mantenendo un consumo di Adblue entro gli 1,5 litri/1.000 km) e con un valore reale di 30 mg/km di NOx. 

L'evoluzione del sistema pronto per il mercato. L'ulteriore evoluzione di questo sistema ha consentito di portare il valore nel test Rde fino a 13 mg/km, pari a quasi un decimo del limite di legge di 120 mg/km imposto dal 2020 e nettamente inferiore ai 168 gm/km attualmente tollerati. Sui percorsi urbani, dove le emissioni di NOx raggiungono i valori massimi, il prototipo non supera i 40 mg/km. La Bosch ha dichiarato di aver usato componentistica già esistente e di aver lavorato soprattutto sulla calibrazione dei vari elementi: per questo motivo sarà possibile integrare entro brevissimo tempo questa tecnologia nella produzione di serie.

Codice per lo sviluppo. La Bosch ha voluto sottolineare il suo impegno verso la trasparenza e verso l'ambiente presentando anche il Codice per lo sviluppo dei prodotti. La società ha voluto così mettere in chiaro il suo approccio sottolineando come sia vietato installare funzioni che riconoscano automaticamente i cicli di prova e siano ottimizzate per specifici test. Allo stesso tempo è stata posta come priorità la tutela della vita delle persone e dell'ambiente, un tema che sarà cruciale per la formazione del personale esistente e per quello che in futuro entrerà a far parte dell'azienda.

COMMENTI

  • Mi permetto una considerazione: leggo che anche questi millini a iniezione diretta di benzina da piu' di 100CV montano dei filtri antiparticolato, cosa succede? stiamo spostando il problema dal Diesel al benzina o meglio aggiungiamo al benzina le grane del diesel? Se così fosse allora diesel per sempre , non perchè va meglio, ma perchè consuma oggettivamente di meno e quindi inquina meno (a parità di sistemi di abbattimento polveri e ossidi). Il fatto che Bosch abbia tirato fuori dal cilindro questa ottimizzazione (così loro dicono perchè non aggiunge particolari nuovi) sarà pure una mossa a scoppio ritardato però va nella direzione giusta: inquinare il meno possibile. Un'ultima curiosità: questa estate durante un tour con un autobus ho chiesto all'autista quanti Km/l facesse il nostro bestione da 420CV e 16 Tonnellate di peso: 4.5Km/l è stata la risposta, allora mi è venuto sponateo chiedermi come mai con una Punto Mj riesco a farne solo 20! Insomma se vogliamo consumare e inquinare meno possiamo farlo senza miracoli perchè già si può riuscire, basta volerlo.
  • I motori diesel attualmente sono i più efficenti se si guarda alle emissioni di co 2. Se si risolve il problema degli NOx rimane uno dei migliori motori. Poi ultimamente si spinge molto sull'elettrico..... ma ci sono varie questioni : - Come smaltiremo le batterie esauste ? Ora non è un problema ..... tra 10 anni magari si! - Quanto inquina e quanti danni produce la produzione delle batterie al Litio ? (stanno gia affiorando i primi problemi) - Dove prendiamo l'energia per ricaricare le batterie ? In Italia abbiamo fatto la scelta assurda e suicida di eliminare il nucleare ! con le perdite di carico degli elettrodotti la nostra energia in Italia ci costa 3 o 4 volte tanto di quello che potrebbe costare. Alla fine la crociata contro il diesel ed i motori a combustione è solo un modo per obbligarci a spendere ancora di più e magari a cambiare auto ancora perfettamente funzionanti. Io per fortuna quando ho preso la mia macchina ho preso un'euro 4 a benzina quando erano appena diventate obbligatorie le euro 3. Ora la mia macchina ha 17 anni (e 157.000 km) e la uso senza problemi di blocchi ecc. Dovessi cambiarla sarebbe uno spreco di risorse e l'inquinamento per la produzione di un'auto nuova e lo smaltimento di una macchina vecchia ma funzionante supererebbe qualsiasi vantaggio offerto dalle nuove tecnologie.
  • ma scusate l'ignoranza: a me risulta che i problemi di sostenibilità ambientale del diesel vadano ben aldilà degli NOx, molecole prodotte peraltro da qualunque combustione al crescere della temperatura della stessa. Quest'articolo parla di riduzione degli NOx, bene, ma mi sembra decisamente poco per affermare che questa cosa da sola possa risollevare le sorti del diesel. Attendo commenti, grazie
     Leggi risposte
  • pensate se dopo anni di consumi in diminuzione al'aumentare del parco circolane per effetto dell'efficienza del diesel e del conseguente tentativo di adeguamento del benzina,avessero trovato la "quadra" per rilanciare i consumi di carburante e gli acquisti di questi ultimi l'85 del particolato è prodotto dai riscaldamenti altrimenti perchè i blocchi del traffico ci sono solo in inverno? non è che spariscono le auto....tra quanche anno si inventeranno anche il co2 emesso nella totale produzione dell'auto e le ibride verranno sottterrate e via ...ricomincia la giostra
  • Pensate se una nota marca di alimenti facesse avesse un problema anche più piccolo del dieselgate e voi foste praticamente l'unico fornitore del componente prinicipale di quel alimento. Comprereste ancora quell'alimento? Ad occhi chiusi? Come farebbe quest'azienda a provare a risollevarsi? Quindi Bosch fa un annuncio ed essendo il maggior produttore di "pezzi" per il diesel lo fa a suo vantaggio. Si chiama pubblicità/marketing. Diesel? Nebuloso è il suo futuro. Certo è che in Germania sono poco sopra il 30%, hanno perso 10 punti percentuali in pochi mesi...In Inghilterra crollo totale.. Un messaggio positivo in mezzo a centinaia di messaggi con arresti, perquisizioni, truffe, Multe , richiami, class action ,sindaci contrari al diesel, in tutto il mondo ma anche in Germania possono anche farlo ma mi sembra poco come possibile soluzione. Avviciniamo la valvola EGR al motore per aumentare i gradi...VA be.. Sappiamo benissimo che la valvola Egr è uno dei punti critici. Si sporca, si guasta, crea irregolarità ... MI sembra una soluzione tipo il famoso AirFlow Transformer che sul 1.6 TDI (Impianto continental non Bosch) risolve tutto o le 30 linee di codice software che sistema i 2.0 TDI con impianto Bosch. Due Uova di colombo insomma. Quindi possiamo anche dare credito alla bosch che ci sta provando magari anche in questo caso si tratta dell'uovo di colombo ma lasciatemi qualche dubbio che si tratti solo di "fuffa". Perchè non lo hanno fatto nel 2008 quando un noto produttore ha dovuto "giocare con i codice software" per superare i test.Se vogliono essere trasparenti le auto con questo "innovativo" sistema le fanno controllare anche all' EPA, si proprio quella del dieselgate propio quella che gli obbligato 350.000 auto con impianti diesel per la maggioranza Bosch ad essere ritirate dal mercato negli USA dove le auto sono al 99% a benzina...producono più CO2 (che certamente fa gas serra ma si usa per le bollicine della fanta) ma molto meno NOX PM10 e PM2.5 perchè su questi agenti cancerogeni gli americani hanno delle normative più severe... MA adesso Marco mi dirà che ho due Prius e sono di parte...
     Leggi risposte
  • E' ormai comprovato che i motori a benzina con iniezione diretta con FAP emettono più particolato dei diesel.
  • "Bosch ha dichiarato di aver usato componentistica già esistente e di aver lavorato soprattutto sulla calibrazione dei vari elementi" .. quindi è già fatto, basta ricalibrare???
  • Tutte le diesel, di qualunque marca o rango e di qualunque generazione, prima o poi inizieranno a funzionare male e a puzzare da morire. Vedo continuamente intorno a me automobili anche molto recenti, e anche di marche premium, che gia' puzzano da schifo. Purtroppo mi sono fatto l'idea che non ci sia nulla da fare, per il diesel.
  • Spero funzioni davvero, solo che a sentire loro il lavoro è stato centrato sul thermal managment, che è quello che ha dato i maggiori grattacapo alle varie agenzie di omologazione. A loro pare funzioni con qualunque temperatura esterna con qualsiasi tipo di traffico con qualunque stile di guida ......
  • Salterebbe fuori qualcos'altro... Il diesel certamente non morirà subito, le plug-in a gasolio avranno vita piuttosto lunga...
  • Ne passerà ancora prima di recitare il de profundis per il diesel......
  • Questo signore ha pure detto che il problema del particolato è stato risolto dai filtri che trasformano il particolato in CO2 durante la rigenerazione... Boh. https://it.motor1.com/news/240351/bosch-diesel-40-emissioni-nox-non-piu-problema/
  • @Michele Dal Bosco. Non sei nemmeno in grado di comprendere l'articolo. 13 mg/km si riferisce al ciclo RDE, ossia real driving emissions, quindi NON di laboratorio. 40 mg/km di riferisce alle emissioni massime durante la guida urbana, la più stressante. Quando riuscirai a comprendere un semplice articolo avrai anche un pochino di credibilità in più. Personalmente credo di più agli ingegneri Bosch.
     Leggi risposte
  • Certo, siccome lo dice la Bosch, allora ci dobbiamo credere, anche perchè sono tedeschi. Infatti omettono il discorso delle UFP, che rimangono nonostante si riducano di un pò per la riduzione dei nox. Leone si metta il cuore in pace, perchè le opinioni non sono verità assoluta, e il diesel morirà lo stesso, anche perchè anacronistico per vibrazioni e rombosità
     Leggi risposte
  • Ieri la Bosch ha dichiarato, che con la tecnologia ATTUALMENTE DISPONIBILE, sono capaci ad arrivare a 13mg NOx/km (test laboratorio). I test reali su strada, secondo l'autodichiarazione della Bosch, portano ad emissioni di 40mg NOx/km e secondo la casa tedesca, i sistemi SONO DISPONIBILI DA SUBITO, miracolo !! ... hanno sviluppato il tutto nei ultimi due tre mesi, sembra una favola, una di quelle scritte dai Grimm, guarda caso anche loro tedeschi ... si insomma proprio quelli che negli ultimi anni, con la collaborazione della VW ed altre case automobilistiche, hanno preso in giro i consumatori e adesso visto il crollo delle vendite del diesel, improvvisamente sfornano tecnologie che adempiono alle norme ... anche se sei adulto e vaccinato, è d'obbligo credere alle favole germaniche, anche se poi più tardi, caro possessore di diesel, scoprirai che anche questa è una IN COOL 8 colossale ... e vissero felici e puzzolenti :) http://www.spiegel.de/auto/aktuell/bosch-will-den-diesel-retten-a-1204551.html
     Leggi risposte
  • Adesso alla Sig.na Mylinguo parente stretta del Frate gli viene uno sciupon! Letto sci u pon
  • Posto che dubito che Bosch, il più grande fornitore di componenti per auto al mondo, dichiari ufficialmente alla stampa che il quantitativo di ossidi di azoto sia portato ad un "valore nel test Rde fino a 13 mg/km, pari a quasi un decimo del limite di legge di 120 mg/km imposto dal 2020", senza averne le concrete possibilità tecniche ed economiche, mi chiedo: cosa troveranno da dire adesso tutti i detrattori del diesel? Molto più facile rendere pulito un diesel che efficiente un benzina. Tenetevi le vostre Lavatrici Prius, io preferisco le guidabilissime, confortevoli e prestazionali grosse station diesel, tedesche e magari ibride. Come ho sempre sostenuto, guiderò proprio una di queste anche a metà degli anni venti e passerò all'elettrico puro solo quando avrà raggiunto un livello di maturità (tecnologica) adeguato alle mie (elevate) aspettative.
  • Egr. Sig. Corsani, mi permetto di segnalare che la sua frase "che promette di risolvere il problema delle emissioni di particolato in maniera definitiva" è scorretta. Non si parla affatto di particolato, ma di emissioni di ossidi di azoto. I particolati sono tenuti sotto controllo dal filtro antiparticolato da anni, come lei sicuramente sa meglio di me. Lo scrivo per chi tra i lettori ancora non lo avesse compreso: particolato vuol dire piccolissime particelle solide. Gli ossidi di azoto sono gas, non particelle solide. Credo che quello di Corsani sia soltanto un "lapsus". Ad ogni modo, se la più autorevole rivista automobilistica italiana commette errori di questo tipo, parlando di motori diesel, allora è perfettamente naturale non avere alcuna speranza che le altre vie di informazione più generiche descrivano correttamente la questione delle emissioni di tutti i motori a combustione interna.
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca