Software
Verso la meta con le migliori app per la ricarica
Chiudi

Anche se la distribuzione sul territorio italiano non è molto omogenea, le reti di ricarica per le auto elettriche stanno facendo grandi progressi. Per esempio Enel X Mobility, che è il gestore più importante, conta 12.000 punti di rifornimento solo in Italia e oltre 107.000 in Europa con gli accordi di roaming. A questo se ne aggiungono molti altri e il ritmo delle nuove installazioni è sostenuto, anche considerando che una quota dei fondi del Recovery Plan è destinata a finanziare lo sviluppo di queste strutture, così da rendere più facile la vita degli attuali (e futuri) proprietari di veicoli a emissioni zero.

Le app per la ricarica. Dove c’è ancora parecchio da fare è nei punti di ricarica cittadini e condominiali, che, benché incentivati, ancora si scontrano con una burocrazia farraginosa, che dev’essere superata. Per chi si sposta con una Bev, ma anche con un'ibrida plug-in, trovare la colonnina giusta al momento giusto è un fatto essenziale: per fortuna, in tal senso, già da diversi anni sono state sviluppate delle efficienti app per smartphone. Efficienti soprattutto perché si avvantaggiano delle informazioni in tempo reale sullo stato delle colonnine: non si limitano solo, dunque, a identificare la loro posizione, ma anche a fornire aggiornamenti sulla reale disponibilità della presa, sulla sua adattabilità al veicolo, sulle tariffe e sui guasti. Ultimo, ma non meno importante, attraverso le app per la ricarica si può pianificare un itinerario anche seduti comodamente sul divano di casa. A prima vista, si tratta di applicazioni semplici (anzi, la “user interface” dovrebbe costituire un fattore di qualità determinante): in realtà, come tutti i sistemi che incorporano dei sistemi di pagamento online, presentano invece un substrato di controlli incrociati e di convergenza dei dati che non sempre funzionano al 100%. In quest'ottica, i giudici migliori sono coloro che ne fanno uso a livello quotidiano. Le lamentele più frequenti registrate da parte dei loro fruitori fanno riferimento non tanto alla localizzazione e alla guida a destinazione, ma ai pagamenti, al riconoscimento dell’utente e, talvolta, anche allo sblocco del cavo di ricarica. Scopri nella nostra galleria di immagini quali sono le app per la ricarica più diffuse: le abbiamo ordinate secondo il gradimento espresso dagli utenti su Google Play e su App Store.

COMMENTI