Burocrazia

Bollo Auto
Sanzioni al minimo per i ritardatari

Bollo Auto
Sanzioni al minimo per i ritardatari
Chiudi

Piccolo regalo per i ritardatari del bollo: diminuiscono le sanzioni per chi paga con oltre un anno di ritardo. Nelle pieghe del cosiddetto decreto fiscale, convertito in legge il 19 dicembre con alcune modifiche ed entrato in vigore il 25 dicembre, c’è una norma che riduce la stangata per chi dimentica di versare la tassa automobilistica. La norma, infatti, estende il cosiddetto ravvedimento operoso, cioè uno sconto sulla sanzione, ai pagamenti effettuati oltre l’anno dalla scadenza dei termini di pagamento.

La sanzione scende dal 30 al 5%. In pratica, chi si metterà in regola dopo un anno non sarà più soggetto alla sanzione del 30% dell’importo previsto (oltre agli interessi), bensì a un settimo della sanzione precedente (cioè il 4,286%), oltre agli interessi, se la regolarizzazione avviene entro due anni dalla violazione. Altrimenti la cifra sale a un sesto (il 5%), oltre agli interessi, se il pagamento avviene oltre i due anni dalla scadenza.

Solo se non è partito l’accertamento. Tutto ciò, però, a condizione che “la violazione non sia stata già constatata e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento”. Insomma, solo se la Regione, o altro soggetto incaricato della riscossione, non ha inviato alcun formale sollecito di pagamento.

Tutte le sanzioni caso per caso. In definitiva, ecco le sanzioni previste per i ritardatari in base al momento in cui si pagherà il bollo oltre la scadenza:
- Entro i 15 giorni successivi alla scadenza: 0.1% al giorno
- Dal 16° giorno e fino ai 30 giorni successivi: +1,5%
- Dal 31° giorno e fino ai 90 giorni successivi: +1,67%
- Dal 91° giorno e fino a un anno: +3,75%
- Oltre il 12° mese e fino al 24°: + 4,286
- Oltre il 24° mese: +5%

COMMENTI

  • "Ravvedimento operoso": possibile che si voglia sempre far passare il cittadino come una sorta di delinquente e non, magari, come uno che semplicemente si è dimenticato di pagare?
     Leggi le risposte
  • Se la Regione l'ente incaricato della riscossione fanno partire l'accertamento non si ha più diritto alla riduzione. Basterebbe che la pubblica amministrazione fosse più efficiente e non accadrebbe quanto paventato dal lettore Regusoni
  • Ci saranno sempre più evasori