Il board dell'Audi, riunito d'urgenza dopo l'arresto del ceo, Rupert Stadler, nell'ambito dell'inchiesta sul dieselgate, ha deciso di nominare ceo ad interim Bram Schot, attuale responsabile delle vendite e del marketing della Casa dei Quattro anelli.

Stadler in stato di fermo. L'arresto di Stadler, secondo quanto riportato dal Sueddeutsche Zeitung, sarebbe stato deciso dopo una serie d'intercettazioni telefoniche e dopo la perquisizione del suo appartamento. Non è ancora stata diffusa alcuna notizia sull'eventuale rinvio a giudizio: la detenzione, in attesa dell'udienza, potrebbe durare fino a tre mesi. L'accusa potrebbe essere quella di occultamento delle prove, ma rimane per ora la presunzione d'innocenza. L'inchiesta della Procura di Monaco è molto più ampia e coinvolgerebbe altri dirigenti del Cda con l'accusa di frode e pubblicità ingannevole.