Industria e Finanza

Nissan
"Compensi indebiti" per il ceo Saikawa

Nissan
"Compensi indebiti" per il ceo Saikawa
Chiudi

L'attuale ceo della Nissan, Hiroto Saikawa, ha ammesso di aver percepito compensi più alti del previsto grazie a un sistema di incentivi gestito internamente dall'azienda. Dopo il caso Carlos Ghosn, un altro scandalo potrebbe coinvolgere il management della Casa giapponese, che dovrebbe discutere la questione in un consiglio di amministrazione in programma il 9 settembre, secondo quanto riportato da alcuni media locali.

Le procedure parevano corrette. In base alla ricostruzione di un’indagine interna, una metodologia di remunerazioni legata agli stock azionari ha generato, per il numero uno della Nissan, una retribuzione superiore al dovuto, quantificabile in decine di milioni di yen. Saikawa ha dichiarato che la gestione di tale remunerazione si basava su procedure errate, ma ha anche aggiunto di non essere a conoscenza di tale malfunzionamento.

Una circostanza pregressa. Il manager giapponese ha detto che restituirà l’importo in eccesso. E ha spiegato che il metodo scorretto di compensazione era stato creato nella gestione precedente, quella di Carlos Ghosn. L’ex presidente, ora in attesa di giudizio, è stato arrestato lo scorso novembre con l'accusa di aver sottostimato i propri compensi per quasi 10 anni e per abuso di fiducia aggravata. In seguito a questa vicenda, la Nissan ha approvato un progetto di riforma della corporate governance, costituendo tre comitati separati: nomine, audit e remunerazioni.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Nissan - "Compensi indebiti" per il ceo Saikawa

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it