Industria e Finanza

Bentley
Dal 2030 solo auto elettriche

Bentley
Dal 2030 solo auto elettriche
Chiudi

Entro il 2026 la Bentley venderà solo auto elettriche e ibride plug-in. E dal 2030 non produrrà più motori a benzina, diventando un marchio a emissioni zero. L'ambizioso programma d'elettrificazione Beyond 100 è stato svelato dai manager della B alata durante una presentazione tenutasi all'interno della nuova fabbrica del marchio e trasmessa in live streaming in tutto il mondo. Gli obiettivi della Casa britannica, però, vanno oltre la produzione di automobili e comprendono anche la totale decarbonizzazione della filiera produttiva.

2020-Bentley-05

La prima elettrica nel 2025. A dare una decisa svolta alla transizione ecosostenibile del marchio sarà una famiglia di elettriche: la prima Bentley a batteria arriverà sul mercato nel 2025 e sarà presto seguita da nuovi modelli a elettroni, tutti carbon neutral "dalla culla alla tomba". Dal 2030, poi, la B alata diventerà un marchio full electric: nella gamma del prossimo decennio non vi sarà spazio per vetture con motori a combustione interna. Nei prossimi anni (da Crewe non hanno specificato quando, ndr) terminerà definitivamente la produzione degli iconici propulsori a dodici cilindri, da sempre fiore all'occhiello del marchio. Il ceo Adrian Hallmark ha però rassicurato gli appassionati: "Non faremo solo auto elettriche, faremo delle vere Bentley", tanto dal punto di vista della qualità costruttiva quanto da quello delle performance.

Transizione ibrida. Le ibride plug-in avranno un ruolo cruciale nella progressiva trasformazione del brand: dopo la Bentayga, anche altri modelli del marchio sono destinati ad accogliere delle versioni alla spina all'interno della propria gamma, due delle quali debutteranno nel 2021. Dovrebbe trattarsi delle vetture della famiglia Continental: la GT, anche in versione Cabrio, e l'ammiraglia Flying Spur, di recente aggiornata con un nuovo V8 biturbo. Quest'ultimo non dovrebbe però fare da base al nuovo powertrain ibrido plug-in: come sulla Bentayga hybrid, anche sulla berlina e sulle due porte sarà probabilmente utilizzato un sei cilindri turbobenzina da oltre 300 CV abbinato a un'unità elettrica da circa 130 CV: la potenza complessiva potrebbe aggirarsi attorno ai 450 CV, mentre l'autonomia in elettrico, se i nuovi modelli utilizzeranno la stessa batteria da 13 kWh della Suv, potrebbe essere nell'ordine dei 50 km.

2020-Bentley-02

Obiettivo carbon neutral.  La prima elettrica, tuttavia, sarà solo uno dei tasselli della strategia green della Casa. Già lo scorso anno la fabbrica di Crewe è diventata il primo stabilimento automobilistico britannico certificato carbon neutral dalla Carbon Trust. Per raggiungere questo traguardo, la Bentley ha implementato diverse tecnologie per la produzione, dal riciclaggio dell'acqua del reparto verniciatura all'utilizzo di elettricità prodotta da fonti rinnovabili, come i 30 mila pannelli fotovoltaici installati dall'azienda. Con queste e altre iniziative ambientali, la Bentley punta a rendere, entro il 2025, il suo quartier generale di Crewe "climate positive" (cioé diventare un’azienda che "cattura" dall’atmosfera più CO2 di quella che emette, ndr), riducendo del 75% (rispetto al 2010) l'impatto ambientale dell'intera filiera produttiva. Entro il 2030, poi, la Bentley diventerà un'azienda 100% carbon neutral, dall'estrazione delle materie prime alla realizzazione delle vetture, fino al loro smaltimento a fine ciclo vita.

Plastic free. Sempre entro i prossimi cinque anni, la Casa intende dire addio alla plastica. Il costruttore ha infatti iniziato da tempo a sviluppare nuovi materiali ecocompatibili con i quali potrà sostituire i componenti attualmente realizzati con poliuretano e altri polimeri. Oltre a questo, le nuove tecnologie permetteranno di tenere sotto controllo anche tutte le fasi della filiera produttiva, certificandone l'ecosostenibilità.

COMMENTI

  • Una prece.
  • Dire addio alla plastica mi pare una sparata grossa. Vogliono usare plastiche di origine non petrolifera? Ma sempre plastiche sono, con le stesse identiche caratteristiche e con lo stesso impatto sull'ambiente (come prodotti finiti). Oppure plastiche biodegradabili? Perfetto, alla prima pioggia parte dell'auto sarà sciolta a terra. Oppure plastiche reciclate? ma la qualità finale é nettamente inferiore, soprattutto per gli usi che ne fanno loro (non sono bicchieri per yogurt, che possono essere un po' bruttini). Oppure plastica reciclabile? e quindi plastica di origine petrolifera, spostando solo il problema a chi viene dopo, colui che realmente reciclerà e utilizzerá quella plastica. Sono contro lo spreco della plastica in imballaggi inutili, ma dire che si farà senza plastica, mi fa sorridere
     Leggi le risposte
  • Si parla sempre di 10 anni ancora coi motori attuali. Del resto anche Camilleri ha dichiarato recentemente che Ferrari produrrà si modelli ibridi, ma almeno nel prossimo decennio mai 100% elettrificati, un motore termico ci sarà sempre sotto ai cofani del cavallino....
  • Per coloro che preferiscono, corpi femminili belli naturali