Industria e Finanza

Apple Car
La Hyundai smentisce le trattative

Apple Car
La Hyundai smentisce le trattative
Chiudi

"Non sono in corso trattative con la Apple sullo sviluppo di veicoli autonomi": con queste parole la Hyundai ha negato l'esistenza di accordi per lo sviluppo congiunto dell'Apple Car. Dopo settimane di indiscrezioni il gruppo coreano ha così messo a tacere tutte le voci circolate riguardo a una possibile partecipazione nel progetto per la realizzazione di un'auto elettrica con il marchio della Mela morsicata. Questa notizia ha già avuto le prime ripercussioni in Borsa: in Corea, il titolo Hyundai ha subito una flessione del 6,2%, mentre quello dell’affiliata Kia ha perso più del doppio, ben il 15%. Il valore azionario delle due aziende è così rispettivamente calato di 3 e di 5 miliardi di dollari.

Nessuna trattativa in corso. A inizio gennaio il gruppo Hyundai aveva confermato di aver avviato delle discussioni con la Apple (mai confermate da Cupertino, ndr): ciò era bastato per far schizzare in Borsa i titoli dei marchi coreani: le azioni della Kia, per esempio, sono cresciute del 61% dopo la prima conferma della Hyundai. Lo scorso mese, infatti, il costruttore coreano aveva dichiarato che "Apple e Hyundai hanno avviato una discussione, ma poiché le trattative sono in una fase iniziale, nulla è stato ancora deciso". Oggi, nel rispetto delle regole del mercato azionario che richiedono aggiornamenti regolari agli investitori in merito alle voci di mercato, i coreani hanno comunicato di aver ricevuto "delle richieste di collaborazione da varie aziende per lo sviluppo di auto elettriche a guida autonoma, ma le trattative sono ancora in fase preliminare e nulla è stato ancora deciso". Il gruppo Hyundai, come anticipato, ha poi comunicato che non sono in corso negoziati con la Apple, confermando l'infondatezza delle indiscrezioni emerse durante le scorse settimane sulla possibile firma imminente di un accordo tra le due aziende per lo sviluppo congiunto di veicoli autonomi.

Troppe indiscrezioni. Secondo alcune fonti riportate dalla Reuters, la Hyundai e la Apple avrebbero avuto dei contatti già nel 2018, senza che le trattative sfociassero mai in qualcosa di concreto. Il costruttore coreano, infatti, è sempre stato riluttante alle collaborazioni con altre aziende, come confermato all'agenzia di stampa da un manager: "Non siamo un'azienda che produce auto per conto terzi". Gli ultimi contatti tra le due società, tuttavia, non sarebbero naufragati per questo motivo: secondo alcune ricostruzioni sarebbe stata proprio la Apple a chiudere i negoziati per via della fuga di notizie delle scorse settimane. Gli uomini di Cupertino sono sempre stati estremamente riservati sulle strategie aziendali e sui nuovi prodotti, Apple Car compresa: la conferma della collaborazione da parte del gruppo Hyundai potrebbe così aver incrinato definitivamente i rapporti tra le due aziende, compromettendo l'intero affare. Ciò, però, non significa che la Apple non abbia intenzione di proseguire con lo sviluppo dell'ormai famoso progetto Titan: il gruppo Hyundai, infatti, è solo uno dei costruttori con cui la Mela morsicata avrebbe avviato delle trattative per la realizzazione della sua prima automobile.

COMMENTI