Nuovi Modelli

McLaren
HS e 570GT: due nuove speciali firmate MSO

McLaren
HS e 570GT: due nuove speciali firmate MSO
Chiudi

A distanza di pochi giorni l'una dall'altra, il reparto McLaren Special Operations ha presentato due novità. La prima, un allestimento sulla base dell'"entry level" 570GT, è stata presentata a Pebble Beach. La seconda, invece, è un modello a sé stante e rappresenta un'evoluzione in chiave prestazionale della già esagerata 675LT. Accomunata a quest'ultima dalla carrozzeria "long tail", la HS MSO tocca quota 688 CV ed è in viaggio per il Salone di Parigi, dove vivrà la sua prima mondiale.

La 570GT. L'allestimento su base GT curato da MSO prevede battitacco con fibra di carbonio a vista, pacchetto interni Piano Black, carrozzeria in Pearl White e rivestimenti in pelle Saddle Tan. Culmine della realizzazione è però il tetto panoramico elettrocromico, con grado di trasparenza regolabile su cinque livelli, tramite una superficie sensibile al tatto. L'unica componente meccanica modificata rispetto alla vettura di partenza è lo scarico: più leggero del 30%, deriva da quello della 675LT, e promette note più corpose dai terminali. Realizzato in titanio, ha lo strato termoisolante in nitruro di titanio rivestito d'oro.

La HS MSO. La HS, sigla che sta per High Sport, è invece un'edizione che sarà prodotta in soli 25 esemplari, tutti già ordinati. Oltre alle modifiche apportate al 3.8 V8 biturbo che hanno portato al leggero incremento di potenza, va segnalata l'abbondanza di parti in fibra di carbonio, materiale scelto per tetto (con airscoop), cofano, paraurti anteriore e ala posteriore (che riprende l'aspetto di quello della P1 GTR). Deriva dalla 675LT la McLaren Track Telemetry, che sfrutta sensori e tre telecamere per raccogliere i dati sul giro. E suggerire al pilota le indicazioni per migliorare. F.S.

COMMENTI