Nuovi Modelli

Alfa Romeo Tonale
Come si compra e cosa offre

Alfa Romeo Tonale
Come si compra e cosa offre
Chiudi

A fine marzo sarà possibile preordinare l'Alfa Romeo Tonale nella versione Launch Edition, e l’ordine potrà essere anche cancellato senza penali. L’idea è quella di rendere l’esperienza d’acquisto il più snella possibile. Che il cliente sia sul divano con lo smartphone o in concessionaria davanti al venditore, ci saranno prezzi chiari (e identici ovunque) e poche mosse per configurarsela: due allestimenti, Super e T.I., e altrettanti pacchetti aggiuntivi, Sprint e Veloce; i singoli optional si conteranno sulle dita di una mano. Si punta poi a vendere la Tonale con un’allettante formula finanziaria: 30% di anticipo, rata mensile sotto i 300 euro; poi deciderai cosa fare dopo tre anni. Questa formula, tra l’altro, darà diritto a tre anni di estensione garanzia, per un totale di cinque anni di copertura. Per le elettrificate, la batteria è coperta per 8 anni o 150.000 km.

Interventi via video. Poche preoccupazioni anche per quel che riguarda l’assistenza e la seconda vita dell’auto. Nel primo caso, una volta che la vettura è in officina il tecnico Alfa Romeo realizzerà un video dove illustra tutti gli interventi necessari, incluso il preventivo di spesa, e il cliente darà il suo ok a procedere via smarphone. Quando poi la Tonale inizierà a circolare sul mercato dell’usato, il programma Alfa Romeo Certified fornirà al futuro cliente diversi strumenti per acquistare in serenità: 120 controlli certificati, possibilità di test drive, manutenzione inclusa per 15.000 km o un anno, assistenza stradale in tutta Europa durante il periodo di garanzia.

2022-Alfa-Romeo-Tonale-23

Dotazione all’altezza. Il corredo di serie, in base agli allestimenti e ai pacchetti, può essere molto completo su tutti i fronti. L’infotainment, come accennato, è dotato di funzioni on line, assistenti vocali, interfacce wireless per Smartphone, ricarica a induzione, telecamere a 360° e impianto audio Harman Kardon con 14 altoparlanti. Per quel che riguarda gli Adas, la Tonale raggiunge un livello 2 di guida assistita, prevede l’avviso angoli bui con monitoraggio del traffico posteriore e frenata automatica, nonché la funzione di parcheggio semi automatica. Un aiuto per la sicurezza arriva anche dai proiettori anteriori full Led a matrice attiva, che adattano il fascio di luce in base alle condizioni di guida illuminando a giorno senza disturbare gli altri.

COMMENTI

  • Sono un alfista da circa 50 anni e con Giulia, Stelvio e Tonale, oggi la "METAMORFOSI" del marchio si è compiuta e concluderà con le nuova auto totalmente elettriche. I Detrattori dei marchi Stellantis fanno bene ad essere sugli scudi e criticare i prodotti nostrani e Alfa Romeo, perchè quando le auto saranno solo elettriche, le loro, saranno tutte uguali, le Alfa Romeo rimarranno sempre, e per sempre, Alfa Romeo e non ci saranno rivali. Tonale è l'ultimo, ed il primo, tassello di questa metamorfosi, è bella, non come la Giulia, ma efficace come la Stelvio, è moderna, senza rinunciare al fascino del passato, è sportiva ma con un occhio per la famiglia, è davvero la "macchina "ideale per tutti. Avrà un successo strepitoso se i prezzi di attacco non supereranno i 30.000,00 € o almeno ci saranno degli sconti. Io acquisterei la N° 1 se fosse ROSSA e DIESEL... ADD (Pesaro)
  • Come al solito, leggo sempre commenti negativi su tutti i fronti. Si scrive di tutto pur di sotterrare e umiliare le auto italiane e quindi di affossare il mercato e il made in Italy. Ma è mai possibile che non ve ne va bene una ? Sempre ad osannare i marchi tedeschi.... e quando ci prova anche il Gruppo Fiat o in questo caso Stellantis, subito a sputare sentenze. Ma perché invece di essere così cinici con i commenti, non iniziate a dar fiducia ed acquistare le auto Italiane? E non mi si venga a dire che non c'è un auto che non piace.... perché oramai gli italiani, solo con i pregiudizi, preferisce acquistare Kia, Hyundai e Dacia. Rendiamoci conto dove siamo arrivati..... e poi ci si lamenta che in Italia c'è crisi lavorativa. Ovvio.... se si continua ad acquistare roba estera, tra pochi anni ci ritroveremo tutti su un marciapiedi a girarci i pollici senza lavoro, perché soffre tutto l'indotto che ruota attorno alla produzione di un'automobile. E questo discorso vale soprattutto per i dipendenti del Gruppo Fiat... che hanno fuori al parcheggio auto di altri marchi. Ormai l'amore per il made in Italy è andato a farsi fottere.... grazie agli amanti della roba estera. Invece di guardare sempre al passato, impariamo a guardare il presente e futuro..... e toccare con mano ciò che ora stanno producendo. Oggi l' Alfa Romeo ha finalmente le carte in regola per farsi spazio tra le auto premium e soprattutto con la Tonale hanno fatto un ulteriore passo avanti con la qualità.... e mi auguro anche con l'affidabilità meccanica.... perché fin'ora non ho mai sentito nessun proprietario di Giulia o Stelvio lamentarsi per un motivo qualsiasi..... e credo non abbiano neanche avuto richiami particolari dalla stessa Casa Madre. Io sono fiducioso..... la Tonale lascerà molti increduli senza parole e riconquisterà i vecchi clienti persi nel corso degli anni.
     Leggi le risposte
  • Viene sbandierato che la Tonale é la prima auto con NFT. Mi chiedo, quanti sanno che cosa sia l'NFT o un hash, che applicazioni può avere su un auto e a che cosa serve? Suona bene e fa tanta pubblicità, ma pochi sanno realmente cosa sia.
  • Praticamente ora la tecnologia è al livello delle tedesche. Con 3-4 anni di ritardo ora c'è tutto anche sulle Alfa. Com c'è tutto e ci sarà tutto in una Jeep. Ben venga tutto questo al netto di un'assistenza ed un 'valore residuo' dell'auto tutto da dimostrare, per ora solo su carta. Se così fosse, in un attimo, si sarebbe colmato il gap con le tedesche. Speriamo quindi che sia la prima di una lunga serie di auto frutto di questa 'Metamorfosi'.