Sport

Mondiale Rally
Ogier domina a Monte Carlo

Mondiale Rally
Ogier domina a Monte Carlo
Chiudi

Il Mondiale Rally 2018 inizia sotto il segno di Sébastien Ogier. Il campione del mondo in carica, per la quinta volta consecutiva, ha conquistato il Rally di Monte Carlo regalando al team M-Sport la prima affermazione stagionale. Sul podio del prestigioso evento inaugurale della nuova stagione troviamo, un po’ a sorpresa, anche due Toyota Yaris: quella del nuovo arrivo Tanak e quella di Latvala.

Una vittoria di forza. Fin dalla prima prova speciale, Ogier non si è risparmiato: ha gestito al meglio le potenzialità della sua Ford Fiesta in condizioni di neve e ghiaccio, rischiando grosso in alcuni momenti e gestendo magistralmente in altri. Una condotta di gara impeccabile che ha costretto gli avversari al difficile compito di tenergli testa, quasi tutti miseramente falliti.

Toyota ha tenuto il ritmo. L’unico vero avversario per Ogier, durante tutto il fine settimana monegasco, è stato l’ex compagno di squadra Tanak. Il pilota estone ha ben figurato alla sua prima uscita ufficiale con la Toyota, tenendo il ritmo del battistrada e conquistando, alla fine, un’ottima seconda posizione finale. Sul podio del Rally di Monte Carlo, come dicevamo, ci sono due Yaris: alle spalle di Tanak, infatti, troviamo Latvala, la cui prestazione sottolinea il buon grado di preparazione della Yaris WRC per questo Mondiale, stampando un grande sorriso sugli uomini del team nipponico guidati da Makinen. Sfortunato Esapekka Lappi che, a causa di una foratura, ha perso tempo e ha dovuto rinunciare alla lotta per il podio, risultato a cui poteva realisticamente puntare. Il problema tecnico, però, gli ha fatto perdere del tempo e ha chiuso al sesto posto assoluto.

Hyundai e Citroën sottotono. Un po’ di sfortuna e qualche errore hanno condizionato il fine settimana per gli altri due costruttori in lizza per il Mondiale Rally. In casa Hyundai, Neuville era partito con la grande convinzione di potersi giocare la vittoria, salvo poi doversi ridimensionare già nel corso della PS1: dopo un errore, il belga è finito in un banco di neve, perdendo circa quattro minuti rispetto agli avversari. Al termine, ha chiuso quinto. Alle altre i20 coupé non è andata meglio: Mikkelsen si è ritirato a causa di un guasto all’alternatore della sua vettura, mentre Sordo ha commesso un errore ed è finito in un fosso durante la PS9. In casa Citroën non è andata molto meglio; la prima C3 WRC in classifica è quella di Kris Meeke: per lui, quarto posto finale e la soddisfazione della vittoria nella Power Stage finale.

Rally di Monte Carlo 2018 - La classifica finale (primi dieci)

1. Ogier/Ingrassia - Ford Fiesta

2. Tanak/Jarveoja - Toyota Yaris

3. Latvala/Anttila - Toyota Yaris

4. Meeke/Nagle - Citroën C3

5. Neuville/Gilsoul - Hyundai i20

6. Evans/Barritt - Ford Fiesta

7. Lappi/Ferm - Toyota Yaris

8. Bouffier/Panseri - Ford Fiesta

9. Breen/Martin - Citroën C3

10. Kopecky/Dresler - Skoda Fabia R5

COMMENTI