Viabilità

Viaggi e vacanze
Caro prezzi: quanto mi costi, estate!

Viaggi e vacanze
Caro prezzi: quanto mi costi, estate!
Chiudi

Dite la verità: aspettavate con ansia queste vacanze. Due anni di pandemia, il covid che non se ne vuole andare, poi la guerra in Ucraina, la crisi energetica, quella di governo, il caldo esagerato, la siccità, le cavallette… È il momento di fare una pausa, se non altro per dare un po’ di sollievo all’ansia. E, però, quanto mi costi, vacanza. I calcoli li hanno fatti in tanti, associazioni dei consumatori in testa. Anche noi, per quanto riguarda i carburanti: in sei mesi, la benzina è aumentata del 20%, il gasolio del 28,3. E questo senza contare i 30 centesimi di accise che il governo ci ha “scontato”, almeno fino al 21 agosto prossimo (con proroghe in arrivo). Chi ha scelto un’elettrica, comunque, non sta molto meglio: le nostre stime sono di un incremento del 40% della tariffa domestica. Alle colonnine pubbliche, le cose vanno meglio, ma solo se si dispone di un contratto flat a tariffa (almeno per un po’) bloccata. Altrimenti, per esempio Enel X da febbraio ha ritoccato il costo del kWh dal 29 al 36%, a seconda della potenza della ricarica.

Una sola eccezione. Viaggiare, insomma, costa di più. Con ogni mezzo: lasciamo ad altri i conti sulle tariffe aeree e sui traghetti (per i quali girano comunque stime di aumenti tra il 19 e il 23%). Provate, però, a rinunciare alla vostra auto per prenderne una a noleggio (ammesso di trovarne ancora, visti i problemi di approvvigionamento che hanno afflitto pure il mondo del rent a car). Basta fare un giro sui siti delle società più conosciute per scoprire che noleggiare una Fiat Panda all’aeroporto di Olbia, nella settimana tra il 6 e il 13 agosto, costa almeno 140 euro al giorno, escludendo da questa cifra extra come il secondo guidatore, l’assistenza stradale e un eventuale seggiolino per bambini, tutte spese supplementari. O che per una Volkswagen up! da ritirare allo scalo di Palermo nella stessa settimana il budget parte da 120 euro giornalieri. Poi, naturalmente, chi aumenta le tariffe spesso ha le sue, sacrosante, ragioni: inflazione, costo dell’energia, scarsità di prodotto, semplice legge della domanda e dell’offerta. Ma il “pacchetto” finale lascia un senso di amarezza: la libertà ritrovata (di viaggiare, di andare in vacanza, per chi se lo può permettere, naturalmente) ha un prezzo. Più alto che in passato. Con una sola eccezione: i pedaggi autostradali. Quelli non sono aumentati. Non ancora, almeno, visto che c’è chi ha già ricominciato a batter cassa.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Viaggi e vacanze - Caro prezzi: quanto mi costi, estate!

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it