Concept

Togg
Nel 2023 arriverà una e-Suv

Togg
Nel 2023 arriverà una e-Suv
Chiudi

La Togg, azienda turca nata nel 2018 come joint venture di alcune compagnie locali, ha presentato al Ces di Las Vegas la propria visione per il futuro dell'automotive. La novità consiste nell'ecosistema Smart Life, svelato attraverso la Transition Concept Smart Device, il prototipo di una crossover di segmento C a propulsione elettrica dotato di funzionalità di guida automatizzata. Il prototipo anticipa un modello di serie previsto per il 2023.

Una Casa automobilistica non tradizionale. La Togg, sostenuta dal governo e già nota al pubblico per le concept presentate nel 2019, ha immaginato l'auto come un vero e proprio device connesso al servizio dei passeggeri, e per questo si defisce una azienda di tecnologia e servizi piuttosto che una Casa automobilistica. L'obiettivo è quello di inserire le proprie vetture in un ecosistema connesso, che offrirà all'utente servizi che andranno oltre i semplici spostamenti e che si estenderanno ad altri ambiti della vita delle persone. Sono infatti in corso studi concreti per realizzare batterie con tecnologia proprietaria, attraverso la partnership con Farisis Energy, da utilizzare sia per le vetture che per altri dispositivi di storage energetico, come quelli per le Smart Home. Il concetto di condivisione delle informazioni sarà al centro della strategia, e perciò la Togg ha progettato un linguaggio unico per controllare le Api e comandare, da una unica App personale, tutti i sistemi e dispositivi offerti. 

2022-togg-novità-ces-08

Sul mercato turco nel 2023, poi anche in Italia. All'interno dell'e-Suv, gli utenti hanno a disposizione un sistema operativo connesso con tutti i dispositivi dell'utente, anche quelli remoti dell'internet of things. La vettura dialogherà con i passeggeri attraverso un innovativo assistente virtuale olografico, che sarà disponibile da subito anche sul modello definitivo. Il prototipo svelato al Ces non resterà, infatti, una show car: una variante di serie sarà infatti disponibile in Turchia a partire dalla primavera del 2023 e sarà costruita nella fabbrica di Gemlik, mentre l'esportazione inizierà dall'Europa con Italia, Germania, Francia, Spagna e Svezia. L'ambizioso obiettivo è quello di raggiungere, entro il 2030, un milione di esemplari in totale su cinque segmenti di mercato: oltre alla Suv di segmento C saranno infatti sviluppati una B-Suv, e un trio di vetture composto da una berlina, una hatchback e una Mpv di segmento C, tutte basate sulla medesima piattaforma.

COMMENTI

  • Mancavano solo i turchi, e pensare che una volta erano quelli che fumavano di più, ora fanno le zev.
  • Non vedo l'ora di comprare una TOGG (anche se sono indeciso perchè anche SGNARF e BRUNF non sono malaccio).