Foto spia

Ford
Primi avvistamenti dell'erede della Mondeo

Ford
Primi avvistamenti dell'erede della Mondeo
Chiudi

La Ford sembrava decisa ad abbandonare il segmento delle berline tradizionali lasciando spazio alle Suv, ma le foto spia che vi proponiamo suggeriscono che per la Mondeo ci sarà un futuro. Mentre in Asia è già stata presentata la Evos, che secondo molti avrebbe sostituito proprio lo storico modello dell'Ovale blu e la Fusion a livello globale, il prototipo avvistato dai paparazzi dell'auto lascia invece immaginare una doppia proposta nel segmento D. 

Parentele stilistiche con la Evos cinese. L'erede della Mondeo potrebbe dunque debuttare nel 2023 accanto a una variante europeizzata della Evos. Le immagini dei prototipi impegnati nei collaudi non consentono ancora di valutare completamente gli aspetti stilistici della vettura: le proporzioni sono simili a quelle del modello uscente, e non è escluso che la carrozzeria dell'esemplare immortalato in queste foto sia composta da alcuni elementi della serie precedente. I Led frontali dei gruppi ottici, invece, sono chiaramente inediti e ricordano quelli della Evos. Frontale e coda sono totalmente celati da pellicole nere, mentre si può notare che le portiere sono dotate di maniglie a scomparsa. Parlando di misure, il passo potrebbe essere ancora più lungo di quello dell'attuale Mondeo. Lo stesso vale per gli sbalzi, mentre dalle immagini a disposizione non è ancora possibile valutare gli interni. Per il momento, riguardo alla nuova generazione sappiamo solo che la Mondeo europea non sarà più costruita a Valencia.

COMMENTI