Ferrari - Tutte le novità della gamma 2022 - Quattroruote.it
Industria e Finanza

Ferrari
Tutte le novità della gamma 2022

Ferrari
Tutte le novità della gamma 2022
Chiudi

"Oggi la nostra gamma è divisa in quattro parti: supersportive, granturismo, serie speciali e fuoriserie ed esemplari unici. È già così la gamma più forte che il marchio Ferrari ha avuto nella sua storia", afferma Enrico Galliera, Chief Marketing e Commercial Officier della Casa di Maranello. "Ma possiamo fare ancora di più".

In arrivo una seconda sportiva a motore centrale. Le supersportive rimarranno il cuore dei valori della Ferrari: confermeranno il brand come leader mondiale di prestazioni e piacere di guida, incorporeranno l’ibrido in arrivo dalla Formula 1, che si svilupperà con due diversi modelli a motore centrale. Sopra la 488 arriverà quindi un’altra macchina col motore dietro l’abitacolo che avrà performance da supercar ma non apparterrà alla gamma delle fuoriserie com’è oggi la LaFerrari. Poi ci sarà l’erede della 488 e siamo aperti per ulteriori espansioni della gamma a motore centrale. In ogni caso, entro il 2021, tutta la gamma delle supersportive sarà ibrida.

Non una Suv pura, ma due modelli distinti. Sulle granturismo abbiamo l’obiettivo di espandere la famiglia Ferrari. L’abbiamo fatto in passato con la California, che ha avuto il 70% di nuovi clienti. Con l’auto che stiamo per introdurre faremo altrettanto: non entreremo nel mercato con una Suv pura, ma con due differenti modelli. Il primo riporta la Ferrari alla sua grande tradizione di granturismo, particolarmente elegante e ispirata ai modelli degli anni ‘50 e ‘60, con grande attenzione anche al confort. La seconda è la Purosangue: faremo qualcosa che non avrà compromessi con il Dna di Ferrari. Avrà le stesse emozioni di guida, ma spazio per più passeggeri e sarà la migliore del suo segmento per prestazioni. Sarà rivoluzionario inoltre l’approccio all’accessibilità all’abitacolo. Questo ci darà un’ulteriore opportunità di lavorare sull’espansione della gamma grazie alla nuova piattaforma.

Sempre più serie speciali. Passando alle serie speciali, rimarranno limitate nel tempo e nei volumi produttivi e continueranno a darci vantaggi nel pricing power. A queste affiancheremo un altro pilastro con Icona, che è rivolto ai nostri clienti storici e più affezionati: le creazioni di questa gamma saranno riservate a loro.

L'erede della LaFerrari dopo il 2022. E la hypercar? Ovviamente non potrà mancare: ci servirà come laboratorio di nuove tecnologie che trasferiremo nei modelli di serie, e anche se non è prevista in questo piano industriale abbiamo già avviato gli investimenti e i progetti per dare un’erede alla LaFerrari.

15 nuove sportive. In totale offriremo 15 nuovi modelli tra il 2019 e il 2022: la nostra gamma evolverà in maniera tale da darci ulteriori vantaggi in termini di pricing power e quindi di margini. In questo senso lavoreremo anche sulla personalizzazione, il cui pinnacolo rimarranno le one-off, che faremo in quantità non superiore ai 2-3 progetti ogni anno.

Più concessionari e officine. Gli sviluppi riguardano anche la rete di vendita: l’obiettivo del Cavallino è quello di incrementare la quantità di concessionari del 5-10% e officine del 20-30%. I nostri clienti amano guidare verso una grande città per comprare la loro auto, ma non quando devono fare manutenzione. I concessionari, inoltre cambieranno radicalmente: non avranno più l’aspetto di showroom automobilistici, ma quello di una boutique di beni di lusso.

L'esclusività non si tocca. Gli “high net worth individuals” nel mondo sono 18 milioni: anche raddoppiando le nostre vendite attuali, avremmo lo 0,05% di penetrazione in questa fascia di persone. "L’esclusività della Ferrari", ha concluso Galliera, "rimarrà salva anche negli anni a venire".

COMMENTI

  • @ Vin Leo, a proposito di slides Alfa Romeo, dai un'occhiata al piano 2007 e alle slides con i disegni della "169": a mio avviso il piano più attraente di tutti, peccato poi che sia andato a farsi benedire ...
     Leggi risposte
  • 15 modelli nuovi in meno di 3 anni per un costruttore Luxury come Ferrari, per Alfa Romeo invece tanti paroloni, tanti piani, tante slides, e poi concretamente in 10 anni solo 3 modelli nuovi di cui uno (la 4C), poco più che virtuale. Su Lancia e Fiat meglio stendere un pietoso velo .... e ancora parlano di rilancio del gruppo ...
     Leggi risposte