La Lotus ha siglato un accordo di collaborazione con la Williams Advanced Engineering. Le due aziende inglesi saranno impegnate sul fronte della ricerca per nuove tipologie di powertrain, ma non hanno per il momento fornito indicazioni dettagliate sui progetti previsti.

Obiettivo elettrificazione. Il riferimento all'elettrificazione appare scontato, ma non viene chiaramente presentato nel comunicato ufficiale. In questo senso l'esperienza della Williams nella fornitura delle batterie per le prime quattro stagioni della Formula E appare cruciale, mentre alla Lotus spetta il compito di integrare la tecnologia in una tipologia di veicoli dove leggerezza e piacere di guida sono sicuramente al primo posto. È interessante notare anche come la Geely, proprietaria della Lotus, stia differenziando il proprio portafoglio, portando avanti una ricerca parallela rispetto a quella già sviluppata in proprio e presto disponibile per il brand dedicato Polestar.

In futuro la Suv, ma anche molto altro. La partnership potrebbe aprire nuovi scenari nell'atteso ampliamento della gamma della Lotus, che costruirà la sua prima Suv nella fabbrica cinese della Geely a partire dal 2021. Inoltre, secondo alcune indiscrezioni non ancora confermate, la Lotus sarebbe anche impegnata nello studio di una hypercar totalmente elettrica, sulla quale il know-how della Williams avrebbe un peso rilevante.