Industria e Finanza

Volkswagen
300 mila elettriche e 150 mila plug-in nel 2021

Volkswagen
300 mila elettriche e 150 mila plug-in nel 2021
Chiudi

2,7 miliardi di euro a livello di marchio: tanto ha investito la Volkswagen in nuove tecnologie nel corso del 2020, nonostante la pandemia di Covid-19. Una cifra che testimonia l'impegno di Wolfsburg sul fronte delle emissioni zero e che produrrà risultati eclatanti, secondo le stime, già nel corso del 2021: la Casa ha annunciato, nell'ambito della conferenza annuale sui risultati finanziari, l'obiettivo di vendere 450 mila unità tra elettriche e ibride plug-in quest'anno.

300 mila elettriche, 150 mila plug-in. Si tratta di un valore più che doppio rispetto a quello del 2020, quando il consuntivo era stato di 212 mila pezzi, suddivisi in 78 mila plug-in e 134 mila elettriche. E saranno proprio queste ultime a crescere di più: se le ibride ricaricabili, nel 2021, raggiungeranno quota 150 mila unità, le Ev arriveranno a 300 mila, secondo le stime della Volkswagen.

ID.4, ID.5, ID.6. Un obiettivo cui la casa guarda con fiducia, sulla base dei dati relativi ai primi due mesi dell'anno: la ID.4, che arriverà nelle concessionarie europee a fine marzo, ha già raccolto 23.500 ordini nel continente e sarà presto seguita da una forte offensiva di prodotto nel campo delle Suv elettriche. Dopo di lei sarà il turno della variante a trazione integrale ID.4 GTX, della ID.5 (che ne costituisce la variante coupé) e della ID.6 X, Suv a sette posti pensata principalmente per il mercato cinese.

Ev e Phev, boom nei primi due mesi dell'anno. Complessivamente, le immatricolazioni di elettriche per il marchio Volkswagen tra gennaio e febbraio hanno raggiunto le 15.500 unità, un valore superiore del 51% rispetto allo stesso periodo del 2020, con una punta del +143% in Germania. Ugualmente positivi i dati delle plug-in: 16.300 unità nei primi due mesi, con una crescita globale del 174% e un picco del +291% in Germania.

2020: fatturato crollato di un quinto, un milione di unità in meno. A parte i dati incoraggianti dal fronte dell'elettrico, resta il consuntivo inevitabilmente negativo del 2020, che riflette il pesante impatto della pandemia a livello globale: il fatturato del marchio Volkswagen ha segnato un -19,6%, passando da 88,4 a 71,1 miliardi di euro in conseguenza dell'analogo calo delle vendite, scese dai 6,3 milioni di unità del 2019 ai 5,3 dell'anno scorso (-15,9%).

Risultato operativo positivo. A pesare, in particolare, la prima metà dell'anno, il cui risultato negativo è stato bilanciato nei sei mesi successivi dalla ripresa delle vendite e da rigide misure per il contenimento dei costi fissi che hanno prodotto risparmi per un miliardo di euro rispetto all'esercizio precedente e condotto a un risultato operativo di 1,4 miliardi di euro nell'ultimo trimestre, valore che ha permesso di chiudere l'anno in positivo per 454 milioni di euro.

Meno costi, più produttività. La Volkswagen ha confermato nell'ambito della conferenza annuale l'obiettivo di taglio dei costi fissi del 5% entro il 2023, un risultato cui punterà con il congelamento della forza lavoro ai livelli di gennaio 2021, un programma di accordi di prepensionamento, l'incremento del 5% della produttività delle fabbriche ogni anno, la riduzione del 7% dei costi materiali e l'incremento della marginalità in ogni regione operativa, con l'obiettivo del break even fissato già per fine anno in Stati Uniti e America Latina.

Obiettivo margine al 6% nel 2023. Complessivamente, il marchio si aspetta di chiudere l'esercizio con un forte incremento delle vendite e del fatturato rispetto al 2020 e un margine operativo compreso tra il 3 e il 4%. Confermato, infine, anche l'outlook di lungo periodo, che punta al raggiungimento di un margine pari al 6% entro il 2023, compatibilmente con l'evoluzione della pandemia da un lato e della crisi sull'approvvigionamento dei semiconduttori dall'altro.

COMMENTI

  • A me sembra solo pubblicità per vendere, visto anche il calo delle vendite complessive.
  • Per tutti coloro che si 'stranizzano', che guardino l'ultimo andamento delle azioni Vw, così cominceranno a capire perchè questo gruppo ultimamente copia la strategia di Tesla (like battery day), amplificando soprattutto annunci a iosa e pubblicità
     Leggi le risposte
  • Previsioni ottimistiche... Abbiamo visto che basta poco più che un raffreddore per metterci in ginocchio tutti! Calma e gesso con lo strombazzare di migliaia di auto vendute...
     Leggi le risposte
  • Chi vivrà vedrà !
  • 1 milioni di elettriche (inteso come plug in ed elettriche pure) mi sembra esagerato per il 2021 ma direi che mezzo milione per il gruppo sono fattibili, i prodotti non mancano di certo..
     Leggi le risposte
  • Il valore di 1 milione riguardo l’intero gruppo Vw. 450 saranno del marchio Vw. Il manager nella foto è Brandstätter, ceo del marchio Vw, non del gruppo.
     Leggi le risposte
  • Si sono permessi di smentire l'Illuminato ?
  • Ma come??? Nell'altro articolo di Murgida c'è scritto che vogliono venderne un milione di auto elettriche nel 2021 (sollevando parecchi dubbi tra i commentatori), ora sono 450.000???
     Leggi le risposte