Mercato

Tesla Model Y
In agosto le prime consegne in Italia

Tesla Model Y
In agosto le prime consegne in Italia
Chiudi

Le prime Tesla Model Y stanno per arrivare in Italia. Il costruttore californiano ha aggiornato il proprio configuratore delineando tempistiche precise per le consegne dei primi esemplari. I clienti che hanno già ordinato la Suv elettrica riceveranno il proprio esemplare già nelle prossime settimane: "Per soddisfare il grande interesse e portare Model Y ai clienti nella tempistica originariamente pianificata - si legge nella nota stampa diramata dalla Tesla - le prime consegne di Model Y in Italia avranno luogo ad agosto".

Fino a 505 km d'autonomia. I primi modelli che arriveranno sul nostro mercato e negli altri Paesi europei saranno delle Long Range AWD, per le quali i clienti che hanno effettuato un preordine saranno presto chiamati a finalizzare i contratti d'acquisto. Proposta con un prezzo di partenza di 60.990 euro (al quale si possono applicare più di 10 mila euro di incentivi, in caso di rottamazione), questa versione con doppio motore promette un'autonomia di 505 km, uno 0-100 km/h in 5,1 secondi e una velocità massima di 217 km/h. Successivamente sul mercato arriverà anche la Model Y Performance da 68.990 euro: vista la maggiore potenza, con questo allestimento l'autonomia scende a 480 km, ma le prestazioni migliorano notevolmente. La velocità massima raggiunge i 241 km/h, mentre per lo 0-100 km/h bastano 3,7 secondi.

Tre versioni di Autopilot. Contrariamente a quanto anticipato, le prime Model Y destinate all'Europa non saranno prodotte nella fabbrica tedesca di Grunheide, ancora in fase di realizzazione, ma proverranno, con tutta probabilità, dalla gigafactory cinese del costruttore, come già accade per alcune versioni della Model 3. Tra gli optional presenti a listino, oltre agli interni con rivestimenti bianchi da 1.200 euro e alle varie tinte carrozzeria con prezzi compresi tra i 1.200 e i 2.200 euro, sono disponibili due differenti pacchetti di Adas. Il primo, l'Autopilot avanzato, è proposto a 3.800 euro e, oltre alle funzioni dell'Autopilot di base, include anche il Navigate on Autopilot, il cambio di corsia automatico, l'assitente al parcheggio e lo Smart Summon. Il secondo, invece, è un pacchetto da 7.500 euro chiamato "Guida autonoma al massimo potenziale" e, oltre a includere tutte le funzioni dell'Autopilot, propone anche il controllo dei semafori e degli stop e la "guida automatica sulle strade cittadine". Quest'ultima funzione sarà però abilitata in futuro, quando il software di assistenza alla guida sarà aggiornato.

COMMENTI

  • Veramente gira già e non è che vivo a Milano. Brutta: è una Model 3 alla quale hanno tirato il tetto; veramente sgraziata e con un non so che di effetto furgone. Continuo a non capire perché questi bubboloni, basta che siano SUV, siano giudicati belli