Mini: nessuna erede per la Cabrio, in arrivo due crossover - Quattroruote.it
Nuovi Modelli

Mini
Addio alla Cabrio, in arrivo due crossover

Mini
Addio alla Cabrio, in arrivo due crossover
Chiudi

Il mercato è in continua evoluzione e molti modelli di nicchia, che fino a poco tempo fa riuscivano a ritagliarsi uno spazio nella gamma dei costruttori, presto potrebbero scomparire per sempre. Un esempio è la Mini Cabrio, che dal 2024 potrebbe definitivamente uscire di scena per lasciare spazio a due nuove crossover, una delle quali sarà soltanto elettrica.

Richieste in calo. Il trend delle auto a ruote alte è in continua ascesa e sempre più clienti preferiscono Suv e crossover ad altri modelli. Le richieste delle monovolume, wagon e cabriolet hanno iniziato a diminuire da qualche anno e molte Case, come la Mini, hanno deciso di ridurre la presenza in questi segmenti per puntare a vetture in grado di generare profitti maggiori, sia dal punto di vista delle vendite, sia per la riduzione dei costi di produzione. Assemblare una Mini Cabrio, infatti, richiede delle linee specifiche: la versione soft top dell'icona inglese è prodotta dal 2005 negli stabilimenti della Vdl Nedcar a Born, in Olanda, e non a Oxford come le versioni a tre porte. Dopo che le prime due generazioni della piccola cabriolet hanno regalato soddisfazioni commerciali al marchio inglese, la terza serie ha iniziato a subire un progressivo calo delle richieste: secondo i dati raccolti da AutoForecast Solutions, lo scorso anno e vendite della convertibile di Oxford sono diminuite del 14% rispetto al 2016, portando la produzione a sole 30.426 unità. Negli Stati Uniti il calo delle richieste è stato ancor più grande: con 4.031 immatricolazioni nel 2019, le vendite della Cabrio sono diminuite del 25% rispetto all'anno precedente.

2020-Mini-Cabrio-09

Spazio a crossover ed elettriche. Per questo motivo, secondo le indiscrezioni raccolte da Automotive News, la Mini avrebbe intenzione di non progettare un'erede della Cabrio, chiudendo la storia di questo modello al termine del ciclo vita dell'attuale generazione. Lo stop della produzione sarebbe fissato per il febbraio del 2024, ma già prima di quella data potremo probabilmente vedere i nuovi modelli a ruote alte che prenderanno il posto della due porte con tetto di tela. La quarta generazione della Mini moderna dovrebbe diventare più compatta per lasciare spazio a modelli di dimensioni maggiori: tra le novità in arrivo vi sarà una crossover più grande della Countryman che, secondo alcune voci, potrebbe riportare in vita il nome Traveller. Quest'ultima sarebbe pensata per mercati come quello cinese e quello americano, in cui le dimensioni della Countryman risultano troppo compatte per le esigenze della clientela. Nei prossimi anni assisteremo anche alla progressiva elettrificazione della gamma Mini: i motori a gasolio lasceranno spazio a powertrain ibridi plug-in che saranno affiancati da motori turbobenzina e da varianti 100% elettriche. Oltre alla Mini tre porte, infatti, l'offerta a elettroni del marchio britannico si amplierà verso nuovi segmenti e proprio una delle crossover in arrivo dovrebbe essere proposta solo con propulsione elettrica.

Non è la sola. Nei prossimi anni altre vetture attualmente in vendita scompariranno. Oltre alla cabriolet d'oltremanica anche altri modelli en plein air sono destinati a non avere eredi dirette. Un esempio è l'Audi TT, che dovrebbe essere sostituita da una nuova sportiva elettrica che potrebbe abbandonare la sigla derivata dalle vittoria della Nsu al Tourist Trophy dell'Isola di Man del 1938. A sparire dai listini, però, non saranno solo cabrio e sportive di piccole dimensioni: molti modelli ad alte prestazioni dovranno lasciare il passo a versioni elettrificate per non gravare sulla media emissioni dei costruttori, mentre altre vetture, come berline e monovolume, saranno rimpiazzate da nuove Suv. Nei prossimi anni, per esempio, usciranno di scena modelli come la Ford Mondeo e le Renault Scénic e Talisman, solo per citarne alcune.

COMMENTI

  • L'uomo, inteso come genere umano, almeno nella grandissima maggioranza, ha sempre amato l'automobile. Guidare per molti è una passione, una passione nata in gioventù e che non appassisce con gli anni. Fa una grande tristezza pensare a quel momento, che sembra sempre più vicino, in cui l'auto non sarà più guidata. Già abs, esp, le prime diavolerie che si sono interposte fra il guidatore e la sua auto, hanno inquinato il bellissimo rapporto uomo-automobile, ma si sono fatti accettare perché in un mondo di guidatori, diciamo, così così, hanno dato un contributo notevole alla sicurezza di tutti. Ma auto che leggono i segnali, auto capaci di marciare da sole, di parcheggiare da sole a me creano un senso di fortissimo rigetto, mi inondano di tristezza. Ma dove vogliamo arrivare? A un punto in cui un automatismo cucinerà per noi, un altro lavorerà per noi, un altro ci condurrà dove vogliamo? Ma l'uomo così muore, l'uomo deve essere artefice della sua vita. Si va verso un modo in cui la macchina sarà l'essere intelligente e l'uomo incarnerà la parte passiva, quella che oggi è della macchina. Bel progresso! Da soggetti agenti a oggetti passivi. Che tristezza!
  • Ricordo quando fu presentato il concept Alfa Romeo Brera: una pioggia di applausi, lodi, incensi...a 360° stampa e pubblico urlò al miracolo. Alla mano santa di Giorgetto. Non se la comprò nessuno. Inutile produrre auto che il cliente non compra. E' pura retorica pensare che con tutta probabilità, di ordini di Mini Cabrio ne avevano talmente pochi da decidere di tagliarla. Nessuno dismette un modello se è richiesto.
     Leggi risposte
  • Macchina stupida (la cabrio), poco pratica ed anche brutta. Finalmente a fine produzione. A tutti i nostalgici/puristi, questa e' sempre stata una vettura scadente e sicuramente non elegante, non c'e' ragione di rimpiangerla.
  • Sono abbastanza convinto che le Case propongono ciò che il mercato vuole. Le auto a ruote alte vanno per la maggiore, sono più facili da guidare, ergo, inutile perseverare nella produzione di auto rasoterra che restano invendute. A meno che non si tratti di vere eccllenze (Ferrari etc.). Le Case così come le conosciamo sono destinate a fondersi, ci saranno tre, quattro marchi al mondo, generalisti e buona notte. D'altra parte le EV saranno le auto del futuro prossimo, con buona pace di tutti. Se poi si pensa al loro costo (altissimo) e alla situazione economica che si delinea soprattutto per i giovani (ahimè) e non solo, è chiaro che le auto più vendute saranno minimal. Il gap fra ricchi (pochi) e meno abbienti (la stragrande maggioranza) determinerà le scelte produttive.
  • Ho 61 anni, fin da bambino innamorato dell' automobile, ho imparato a guidare su una fiat 124, ho posseduto molti fra i miti del momento, Golf GTD e GTI16V, Fiat Barchetta, Alfa 156, recentemente una Triumph Spitfire e per finire BMW 320D touring. Credo che questa BMW mi accompagnerà fino alla fine, perchè a parte qualche costosa sportiva che forse non sarei neppure più in grado di sfruttare completamente, nel mercato attuale non vedo assolutamente nulla che possa invogliarmi ad aprire il portafoglio. Detesto i suv, macchine senza senso alcuno, come a suo tempo ho detestato le monovolume. Ho l' impressione che le lobby dei costruttori con la complicità dei politici ottusi che ben conosciamo finirà per imporci di sostituire l'auto con sempre maggiori restrizioni alla circolazione, dimenticandosi che anche la sostituzione di auto anziane ma ancora valide ha un costo per il pianeta. Comunque quando mi impediranno di usare la mia auto non glie la darò vinta, piuttosto andrò in bici
  • La via è tracciata, sempre più si va verso un mondo dove l'auto è uno strumento solo per andare da "A" a "B". Sempre più elettrico, silenzioso, sempre più autonome nel funzionamento, sempre più anonimo nello stile. Funzione, mera "ratio", testa. E il cuore? E la passione? Fra qualche anno in questo scenario distopico non guideremo più, le auto andranno da sole e saranno tutte uguali. Sicure e rassicuranti, confortevoli, impeccabili, avremo il tempo di lavorare anche mentre ci andiamo al lavoro. Controlleranno anche loro le nostre vite al pari di un pc, uno smartphone, sapranno tutto di noi, penseranno a "tutto" loro. In un futuro cosi ammiro i pazzi che oggi si inebriano dell'odore di gomme bruciate con una sportiva, chi vuole scapigliarsi in una cabrio su un lungomare, chi resta infangato in un fosso nel bosco con un 4x4. Ammiro anche chi pur non avendo mai fatto offroad si compra una dura e pura da 8km/l, chi pur andando sempre vergognosamente piano compra un v8, chi compra un cabriolet abbassando la capote una volta all'anno. Abbiamo bisogno di persone che sanno ancora prendersi la responsabilità di fare scelte stupide e discutibili solo per passione, di chi si vuol distinguere anche solo idealmente, di chi resiste.
     Leggi risposte
  • da esportatori dell'auto (non di auto: quindi del gusto, della tecnologia, dello stile di guida) siamo diventati importatori delle scelte altrui: pachidermiche americane, piene di anfratti dove stivare cibi e liquidi necessari a diventare sempre più obesi. o rassicuranti cloni, dotati di meccanica obsoleta ma grondanti di inutilità elettroniche, che trovano nell'uniformità e nell'appiattimento un motivo di pregio di fronte agli esperti gusti cinesi. di questo dobbiamo ringraziare l'industria automobilistica tedesca, impareggiabile nel gettare solide fondamenta al proprio crollo. ben venga allora la travelller, utile al diporto (di corto raggio, ovviamente) di 4 obesi americani o di 8 cinesi.
  • Che tristezza, un futuro di auto omologate tutte uguali (i SUV) e pesantissime elettriche ferme spesso alla ricarica (se trovano la colonnina libera) senza il diesel, che è la tecnologia in cui eccelle l’Industria Europea, il motore più efficiente e pulito (la mia Euro 6 fa più di 20 km/l) che stiamo facendo fuori per fare un favore all’industria cinese delle batterie. Agli appassionati rimarranno solo le classiche (per usarle, forse, di notte, sabato e domenica).
     Leggi risposte
  • il 2024 è ancora lontano, c'è tutto il tempo per gli amanti del modello per acquistarla. ........ io una usata, da tenere per puro collezionismo, non la disdegnerei, ma temo che una volta uscita di produzione le valutazioni saranno destinate a salire invece di scendere....
     Leggi risposte
  • MINI alias BMW - paga incapacità manageriali e commerciali nella gestione di un’auto trasformata in brand snaturandola. L’ultima serie F risale al 2014 e nessuno ha più avuto coraggio di metterci mano sbilanciandosi se renderla utilitaria per tutti o hot hatch elitaria. Allo stesso tempo è stata la serie meno conservatrice sia delle origini di cui porta il nome sia della clientela che anno dopo anno ha visto variare importanti caratteristiche, dotazioni e motori del modello, senza una logica. Così chi ha scelto prima serie F oggi patisce pesanti svalutazioni perché magari possiede una versione Diesel (dall’oggi al domani pensionata) o perché stravolgere trasmissione, luci anteriori e posteriori e sistemi multimediali vanno oltre un banale restyling. A tutto questo si aggiunga l’incapacità ingegneristica di donare più spazio all’interno dell’auto nonostante l’aumento di lunghezza e le brutte 5porte concesse e soprattutto volgersi all’elettrico con un penoso adattamento di un immutato telaio: più peso vettura e scarsa autonomia. Per non parlare degli ADAS - questi sconosciuti per tutto il brand MINI. Pensate alle potenzialità di un telaio MINI hatch un’ibrida con doppio motore anteriore e posteriore ad equilibrarne l’assetto, ottenendo uno sorta di integrale energeticamente efficiente. Nulla di tutto questo. Leggo infine di carenza richiesta per il modello. Invito la redazione a verificarne disponibilità pari a zero in Italia dei modelli che più vestono il concetto MINI (Cooper S su tutti) anche ben prima del Covid-19. All’estero anche nei più vicini paesi europei non è (era) così. Commercialmente non si può pensare di rendere appetibile una Mini One che costa il doppio di una qualsiasi pari utilitaria peraltro offerta con discutibili colori tipo oliva o quel che un tempo si usava come prima mano per fondo carrozzeria. Con questi listini devi partire da versioni Cooper full optional con colori e livree che oggi si vedono solo su catalogo (non in concessionaria perché introvabili). Allora si: avrà senso l’esborso e l’auto. Per tutto il resto spazio ai funzionali crossover che a differenza di Mini mai entreranno in un museo di design e poi qualche amatore piangerà come si fa oggi rimpiangendo Lancia Delta..



  • FOTO


    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/23020/poster_001.jpg Mini Cooper SE: elettrica è ancora più Mini http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/mini-cooper-se-elettrica-ancora-pi-mini Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/b59f60a3-a0ae-4eef-b1b6-2b08bdc5156b?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/23020/poster_001.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/videos/23020/poster_001.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22749/TEST DRIVE MINI COOPER SE NEW.jpg Mini Cooper SE: abbiamo guidato la versione elettrica http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/mini-cooper-se-abbiamo-guidato-la-versione-elettrica Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/220b5979-3afc-4cac-b890-34461f020526?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22749/TEST DRIVE MINI COOPER SE NEW.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22749/TEST DRIVE MINI COOPER SE NEW.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22198/IMG_0252.JPG Mini Elettrica: la prendereste cosi o benzina ? http://tv.quattroruote.it/eventi/francoforte-2019/video/mini-elettrica-la-prendereste-cosi-o-benzina- Eventi https://video.player.edidomus.it/video/1/2/c41a6f23-b8f6-4563-a2ae-529d42b31395?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22198/IMG_0252.JPG https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22198/IMG_0252.JPG
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/753afb91-23a6-4832-ad30-4ff338b60128?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21326/20190113-38.jpg Sulle tracce della Dakar 2019 con le Mini Countryman SD http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/sulle-tracce-della-dakar-2019-con-le-mini-countryman-sd Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/4b949897-2200-4b84-beef-7ed787dfd433?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21326/20190113-38.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/21326/20190113-38.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21174/Thumb PANAMERICANA.jpg Il road trip più pericoloso di sempre: con la Mini sulla Panamericana http://tv.quattroruote.it/mondo-q/mondo-auto/video/il-road-trip-pi-pericoloso-di-sempre-con-la-mini-nei-paesi-dei-narcos Mondo Q https://video.player.edidomus.it/video/1/2/d3e44206-5cd7-4dbf-89ed-adb25316347b?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21174/Thumb PANAMERICANA.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/21174/Thumb PANAMERICANA.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/20993/rung1.jpg Mini Cooper D: è aumentata di una taglia http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/mini-cooper-d-diventata-troppo-cicciona- Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/9d6d67e2-5946-4648-83d4-2f021fab9aed?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/20993/rung1.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/20993/rung1.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20985/poster_001.jpg La Mini Moke ritorna dal passato a Parigi 2018. E non una, ma due! http://tv.quattroruote.it/eventi/parigi-2018/video/mini-moke-mov Eventi https://video.player.edidomus.it/video/1/2/b4498a19-f7ae-477b-b0da-a657174518f7?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20985/poster_001.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/videos/20985/poster_001.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20263/poster_005.jpg Mini Cooper S restyling: ecco come e quanto è cambiata! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/mini-cooper-s-restyling-ecco-come-e-quanto-cambiata- Prove https://video.player.edidomus.it/video/1/2/d654655f-4787-429a-a55b-0c3aceb95be8?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20263/poster_005.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/videos/20263/poster_005.jpg
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19948/poster_002.jpg Ecco le novità Mini al Salone di Detroit http://tv.quattroruote.it/eventi/detroit-2018/video/ecco-le-novit-mini-al-salone-di-detroit Eventi https://video.player.edidomus.it/video/1/2/65ac7038-4f9c-4c3a-aed9-26111c1066f6?ap=1 https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19948/poster_002.jpg https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/640/360/edidomus/thumbnails/videos/19948/poster_002.jpg

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca