Subaru BRZ: primo teaser della nuova generazione - Quattroruote.it
Nuovi Modelli

Subaru BRZ
Primo teaser della seconda generazione

Subaru BRZ
Primo teaser della seconda generazione
Chiudi

La filiale americana della Subaru ha diffuso un teaser della seconda generazione della BRZ, confermando per l'occasione il debutto della sportiva nel corso dell'inverno. Avendo indicato la vettura come Model Year 2022, è probabile che il lancio commerciale del modello sarà rimandato alla seconda parte del 2021, almeno per quanto riguarda il mercato statunitense: in precedenza, la Casa aveva esposto un prototipo in California durante l'evento Subiefest.

Passaruota e cerchi inediti. L'immagine rilasciata si limita a mostrare un particolare della vettura, che lascia intravedere ancora numerose pellicole sulla carrozzeria. Nello scatto è possibile notare lo sfogo d'aria ricavato sul passaruota anteriore per ottimizzare i flussi aerodinamici, mentre viene messo in risalto il design molto sottile delle razze dei cerchi di lega, che probabilmente garantiranno un peso ridotto rispetto a quelli attuali. Le proporzioni lasciano pensare che la misura dei pneumatici sia cresciuta, così come potrebbe essere stata ridotta l'altezza della spalla, ma per il momento non ci sono elementi oggettivi per verificare questa ipotesi. Le foto spia del modello hanno comunque messo in evidenza un design evoluto rispetto a quello attuale, seppur rispettoso delle proporzioni originali. 

Più potenza in arrivo. Un dettaglio sul quale la Subaru (e la futura sorella Toyota) non ha ancora voluto esprimersi è il propulsore. Il 2.0 boxer aspirato odierno ha registrato alcune critiche per la potenza e la coppia relativamente modeste rispetto alle qualità telaistiche, ma ancora non sappiamo se la scelta ricadrà su un nuovo aspirato di maggiore cubatura oppure su un'unità turbocompressa: in ambedue i casi, la Subaru potrà sfruttare dei boxer di nuova generazione già introdotti a listino su altri modelli della gamma e non dovrebbe mancare la scelta tra il cambio manuale e quello automatico.

COMMENTI

  • Aahhh!! il progetto Toyo/Baru sembrava destinato all'estinzione, invece i giappi perseguono l'obiettivo, bene così.....