Nuovi Modelli

Dacia Duster
Tutte le novità del restyling

Dacia Duster
Tutte le novità del restyling
Chiudi

La Dacia presenta il restyling della Duster, che sarà disponibile nelle concessionarie italiane a partire da settembre. La Suv, lanciata nel 2010, ha conquistato quasi 2 milioni di clienti in tutto il mondo e ora si rinnova con una serie di novità tecniche e stilistiche che ne rafforzano la posizione sul mercato.

Il nuovo stile passa dai fari. Al di là dell'introduzione della nuova verniciatura Orange Arizona, la Duster 2022 è subito riconoscibile per il frontale ridisegnato, dove spiccano i gruppi ottici con luci diurne e anabbaglianti a Led che riprendono il nuovo corso stilistico avviato con la Sandero. Al posteriore, invece, il lavoro dei progettisti ha interessato la firma luminosa dei gruppi ottici a Led e lo spoiler di forma inedita. Sono stati rivisti anche i disegni dei cerchi di lega che, insieme ad altri interventi minori, sono volti a ottenere una migliore efficienza aerodinamica. Il taglio dei paraurti, invece, non è cambiato.

Rivestimenti e infotainment aggiornati. Gli interni rimangono fedeli all'impostazione originale ma, secondo la Casa, ora offrono un livello di comfort superiore: i poggiatesta e i rivestimenti, infatti, sono stati totalmente rivisti. Inoltre è stata inserita una console centrale con bracciolo scorrevole che mette a disposizione anche delle prese Usb per i passeggeri posteriori. La variante base offre la classica autoradio con Bluetooth, ma sono anche disponibili due nuovi sistemi di infotainment con schermo da 8": il Media Display, con sei altoparlanti e compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto, e il Media Nav, con navigatore Gps e connettività wireless per smartphone. Entrambi offrono, nel caso delle versioni a trazione integrale, una variante aggiornata del 4x4 Monitor, che permette di controllare in tempo reale l'inclinometro, l'angolo di beccheggio, l'altimetro e la bussola, con la possibilità di salvare i parametri di viaggio. Tra le dotazioni spicca anche il Multiview Camera, che include quattro telecamere utilizzabili sia in parcheggio, sia in fuoristrada: il sistema, infatti, si attiva in automatico inserendo la retromarcia, ma fino a 20 km/h può anche essere messo in funzione premendo un apposito pulsante sulla plancia.

2021-Dacia-Duster-04

Le motorizzazioni. L'aerodinamica ottimizzata, l'utilizzo di cuscinetti ruota modificati e la presenza di pneumatici più efficienti ha permesso di ridurre fino a 5,8 g/km le emissioni di CO2. La gamma motori, inoltre, è stata aggiornata: i clienti potranno scegliere tra il turbodiesel 1.5 dCi da 115 CV con cambio manuale (a due o quattro ruote motrici) e il turbobenzina TCe da 90 CV con cambio manuale e trazione anteriore. Per il momento in Italia non saranno offerti i nuovi benzina TCe da 130 e 150 CV, disponibili invece su altri mercati. Si rinnova infine anche la versione bifuel benzina-Gpl ECO-G da 100 CV: l'autonomia totale dichiarata dal costruttore sale a 1.235 km, grazie al nuovo serbatoio del Gpl da 62 litri che si aggiunge a quello da 50 litri per la benzina.

COMMENTI

  • Nello sconsolante panorama di "robe sempre più elettrificate & complicate" ( per nulla attraenti ) le Dacia mi piacciono sempre di più.
  • Mostrano un cambio automatico che come al solito in Italia NoN arriva. Per il resto, i numeri di questa auto parlano da soli
  • Francamente preferivo la prima serie, senza fronzoli, accessori ecc. Ormai mi piacciono le auto spartane, che posso accessoriare come voglio, mi piace scegliere perfino la radio, ecc. e farmeli montare dopo l'acquisto. Poi la potenza e velocità non serve ci sono i limiti per cui 150 km/h vanno più che bene. Quello che mi interessa veramente + la semplicità e durata nel tempo e principalmente il costo, meno costa e meglio è. Sono passati i tempi in cui giravo con 250sec, camaro 396, e giocattoli simili, oggi non ne vale la pena. Quindi alla fin fine mi piace la duster
     Leggi le risposte
  • Restyling di dettagli che affinano ancor più una macchina interessante. Fra 2/3 anni. uscirà la nuova...
  • Mi aspettavo un restyling più sostanzioso, soprattutto all'anteriore
  • Come gia' commentato altrove, non mi pare il caso di promuovere questa super economica vettura. Si tratta notoriamente di una macchina pericolosa, con problemi enormi di stabilita', insufficiente protezione per i passeggeri e pessima frenata. Quattroruote dovrebbe affrontare un po' piu' seriamente il tema della sicurezza e sconsigliare l'acquisto di questo ed altri mezzi. Purtroppo pare faccia esattamente il contrario.
     Leggi le risposte
  • trovo che sia un'auto dall'ottimo rapporto costo/utilizzo ma trovo inspiegabile la mancanza in opzione del cambio EDC che potrebbe far rivolgere anche la mia scelta altrove...
     Leggi le risposte
  • se avessero dato la possibilità del cambio automatico EDC sul diesel l'avrei ordinata oggi stesso, invece dovrò guardare altrove
     Leggi le risposte