Primo contatto

Fiat 500L 1.3 Multijet
Le prime impressioni di guida [video]

Fiat 500L 1.3 Multijet
Le prime impressioni di guida [video]
Chiudi

Forse non sarà la sua qualità più importante, ma sappiate che questa nuova Fiat fa anche… il caffè. Si, proprio il caffè, con una macchina espresso Lavazza incorporata e tanto di porta-cialde e zuccheriera. Sarà per questo che Olivier François, responsabile del marchio Fiat, a Ginevra l'aveva definita "un cappuccino"? No, lui si riferiva al fatto che, mentre la 500 è un espresso, che si beve al banco, la 500L è qualcosa da gustare con calma e, possibilmente, in compagnia. E di compagnia ce ne sarà sicuramente, perché la lettera L, che sta per Large, spiega tutto: al volume interno è stata data la massima priorità, l'essenza stessa del nuovo modello che, da solo (o quasi, è già prevista una versione allungata a sette posti), dovrà svolgere le funzioni della Idea e della Multipla.

Abitabilità. Sua altezza la 500L: il soffitto è alto, ma così alto che anche chi vi scrive (1,84 m) può tranquillamente sollevare tutto il sedile di guida senza nemmeno sfiorare il padiglione. Ne guadagna subito la visibilità e il senso di controllo, e le regolazione integrali del volante assecondano alla perfezione le varie corporature. Le dimensioni esterne (4,15 m) sono più o meno equivalenti a un modello del segmento C, anche se vengono dissimulate dall'altezza di 1,66 metri. Il Cx è molto buono: la Fiat dichiara 0,30, il migliore della categoria monovolume, alla pari con la Meriva. Il viaggio nello spazio prosegue al posteriore: le porte si aprono con un angolo non molto ampio e sono un po' panciute all'interno, ma una volta all'interno non ci si può davvero lamentare, soprattutto per la libertà di movimento delle gambe. Con il divanetto scorrevole in posizione arretrata rimane ancora un bel po' di spazio nel bagagliaio e almeno 20 cm per le gambe. E non è affatto impossibile viaggiare in cinque. Tra l'altro, tutta la seconda fila è parecchio più alta dei sedili anteriori così da lasciare ampia visibilità per i passeggeri.

Su strada. Il primo motore a nostra disposizione è il turbodiesel 1.300 Multijet di nuova generazione con potenza di 85 CV, unità dotata dei dispositivi più moderni di risparmio carburante come lo Start&Stop e l'alternatore che recupera energia nei rallentamenti. Non è un riferimento preciso per via del peso e dell'aerodinamica, ma questo motore sulla Punto (vedi Quattroruote di luglio 2012) ha totalizzato un bel 20 con un litro effettivi nel consumo di gasolio. Qui ha i riflessi un po' più lenti, è ovvio, ma rimane comunque una delle unità diesel più gradevoli in circolazione, perfettamente integrata con la "mission" della 500L, senza ruvidità, senza ritardi e complessivamente silenzioso. Alla ricerca del confort e di una guida rassicurante, la 500L è una vettura con sospensioni morbide, quindi prona al rollio. Il video lo mette forse anche troppo in evidenza, nella guida normale lo si percepisce un po' meno, comunque c'è. E si accompagna con uno sterzo turistico, demoltiplicato, sempre leggero (disponibile anche la funzione City che lo rende una vera piuma in manovra). Nella guida decisa prevale il sottosterzo; l'Esc (controllo di stabilità) lascia un po' di margine, ma poi "taglia" secco. Il cambio ha cinque marce e una leva corta. I movimenti d'innesto non sono troppo lunghi ma richiedono di essere un po' guidati, per una selezione precisa. Non è il genere di selettore che si "succhia" da solo le marce, insomma, però si lascia manovrare, e la frizione è leggera. La variante turbodiesel con cambio automatico arriverà, come annunciato ieri sera nel corso della presentazione, nella primavera del prossimo anno. La 500L è già in pista, pronta per un ampia prova su strada che troverete sul numero di agosto di Quattroruote: non perdetevela.

Carlo Bellati

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Fiat 500L 1.3 Multijet - Le prime impressioni di guida [video]

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it