Suzuki Swift Al volante della 1.0 Boosterjet Top Hybrid - VIDEO

Suzuki Swift
Al volante della 1.0 Boosterjet Top Hybrid - VIDEO
Chiudi
 

La quinta generazione della Suzuki Swift non stravolge linee e dimensioni di questo modello, che resta ben sotto i quattro metri di lunghezza (384 cm per la precisione), ma sotto la carrozzeria più morbida e tondeggiante c’è in realtà un telaio tutto nuovo. Sotto quel design, rinnovato dal muso più basso e con una grande griglia, dai fianchi più sporgenti e muscolosi e dalla novità delle maniglie posteriori nascoste nei montanti neri (che contribuiscono all'effetto di tetto sospeso, soprattutto nelle versioni bicolore), si trova la recente piattaforma su cui è nata anche la Baleno. La sua caratteristica principale è la leggerezza: la Swift, in effetti, con un corpo vettura di appena 840 kg, pesa 120 kg meno del vecchio modello. Come vedremo, un’ottima premessa per agilità, prestazioni, handling e soprattutto efficienza.

Abbiamo guidato la nuova Suzuki Swift, la microibrida!

All’interno si scopre un ambiente completamente  rivisitato e più curato, con particolari ricercati come il volante tagliato in basso e la console girata verso il guidatore (di 5°). Anche la Swift ora beneficia del sistema multimediale con touch screen da 7”, simile a quello degli ultimi modelli Suzuki. La consueta homepage divisa in quattro settori risulta facile da utilizzare e non mancano le funzioni Mirror Link e CarPlay per integrare gli smartphome e visualizzare le schermate sul grande display. Dentro, la Swift è stata modificata qua e là di qualche centimetro, in altezza e nello spazio tra i sedili anteriori (più distanziati di 2 cm), ma in fin dei conti si ritrova l’abitabilità del precedente modello, discreta per quattro. Quello che cambia maggiormente è, invece, il bagagliaio: allungato di circa 8 centimetri e reso più regolare, offre una capacità dichiarata di 265 litri (54 in più di prima), adeguata al tipo di vettura e alle necessità di quattro viaggiatori “leggeri”.

2017-Suzuki-Swift-44

Nel cofano, ci sono due motori a benzina molto interessanti. Da una parte, il piccolo turbo tre cilindri 1.0 Boosterjet SHVS, dall’altra l’1.2 aspirato già apprezzato sulla Baleno, meno vivace, ma gradevole e capace di segnare percorrenze da record. Anche l'1.2, tra l’altro, può essere assistito dal piccolo propulsore elettrico nelle versioni SHVS (che sta per Smart Hybrid Vehicle by Suzuki). Per quanto riguarda le versioni 4x4, da sempre una caratteristica unica della Swift in questo segmento, questa trazione sarà disponibile soltanto con l’1.2 (e arriverà a settembre). Nel primo test, abbiamo guidato una 1.0 Boosterjet SHVS a trazione anteriore, nell’allestimento S, che rispetto alla Top Hybrid (dotata di cerchi da 16” e navigatore integrato, tra gli optional principali) aggiunge dettagli stilistici come la cornice cromata intorno alla calandra.

L’1.0 tre cilindri da 112 CV si rivela regolare, pronto fin dai bassi regimi e piuttosto vivace quando si tirano le marce oltre quota 5.000 giri. Il contributo dell’elettrico (che fa anche da motorino d’avviamento e alternatore) è difficile da valutare, perché al massimo fornisce un picco di potenza di tre cavalli, per alcuni secondi, ma questa sorta di “effetto kers”, per così dire, è più utile per il recupero di energia e il risparmio di carburante, che per aumentare le prestazioni. Tutto sommato, come dicevamo, le buone accelerazioni e riprese beneficiano maggiormente della massa molto contenuta della vettura. Lo 0-100 km/h dichiarato è infatti identico con o senza sistema SHVS: 10,6 secondi.

2017-Suzuki-Swift-46

In sostanza, si tratta di un ibrido molto “mild”, leggero, che si affida a una piccola batteria supplementare sotto il sedile del passeggero davanti e che non consente di viaggiare, neanche per tratti molto brevi, con la sola spinta elettrica. Non è un "full hybrid" capace di spingere per qualche chilometro con la sola trazione elettrica (come quelli Toyota, per intenderci), bensì un sistema che ricorda lo Start&Stop evoluto delle Peugeot-Citroën di qualche anno fa, quelle dotate dell'e-HDi che poi è stato messo da parte per ragioni economiche. Ebbene, per quanto semplice e tecnologicamente non avanzatissimo, l'SHVS sorprende positivamente e consente consumi ridotti, con una media omologata di 22,5 km/litro (anche se sul nostro percorso misto di un centinaio di chilometri tra curve e saliscendi della Costa Azzurra, il trip computer ha segnato 15,2 km/litro).

La versione 1.0 SHVS prevede un cambio manuale a 5 marce (mentre più avanti arriverà come optional un automatico con convertitore di coppia a sei marce, con palette al volante), e si guida con apprezzabile maneggevolezza. Anche sul fronte del confort, si può essere soddisfatti. La Swift si dimostra abbastanza silenziosa alle medie andature e anche in autostrada i rumori aerodinamici e di rotolamento filtrano poco nell’abitacolo.

SWIFT_PI_01_40_high

Tecnologia di bordo. Rispetto alla precedente versione, può contare sui nuovi dispositivi di assistenza alla guida che sfruttano la telecamera anteriore e il radar del cruise control adattivo. I soprannomi scelti dalla Suzuki ne rendono intuitive le funzioni: “Attentofrena”, l’avviso anticollisione, “Guidadritto”, che segnala il superamento delle linee di corsia, e ”Restasveglio”, che richiama l’attenzione del guidatore con avvisi sonori e luminosi se si accorge di eventuali traiettorie ondivaghe, tipiche del colpo di sonno. Sono dispositivi già visti sulla Baleno e più di recente anche sulla più piccola Ignis, e rappresentano un buon pacchetto sicurezza, di serie sulle 1.0 Top Hybrid e S (ma non disponibile sulle 1.2 Easy e Cool).

Prezzi. Il listino parte da 13.990 della 1.2 Dualjet Easy, mentre la 1.0 Boosterjet S costa 18.890 euro. Su tutte, è previsto uno sconto incondizionato (senza rottamazione o finanziamenti obbligatori) di 3.040. Il prezzo reale di attacco è dunque 10.950 euro, mentre per la versione provata occorre un assegno di 15.850 euro. Fino a giugno sarà disponibile una versione 1.2 Cool Launch Edition a 12.650 invece di 14.990 euro, con allestimento Cool arricchito da pacchetto stile e sensori di parcheggio.

Da Nizza Andrea Sansovini

Dario Caratto

La strada per avere bassi consumi , oltre la riduzioni dei pesi e l'adozione dell'ibrido (non questo ma quello vero di Toyota) è la progettazione di motori a metano con alto rapporto di compressione di valore pari ad un diesel, con 1 kg di metano si potrebbero fare dai 40 ai 50 Km , risparmiando sulle bombole (una da 10 Kg di capienza permetterebbe di fare sui 500 Km)...ma ovviamente è troppo complicato , meglio rincoglionire il popolo beota (se mai ce ne fosse bisogno) con SUV che saltano da un palazzo all'altro....

COMMENTI

  • La strada per avere bassi consumi , oltre la riduzioni dei pesi e l'adozione dell'ibrido (non questo ma quello vero di Toyota) è la progettazione di motori a metano con alto rapporto di compressione di valore pari ad un diesel, con 1 kg di metano si potrebbero fare dai 40 ai 50 Km , risparmiando sulle bombole (una da 10 Kg di capienza permetterebbe di fare sui 500 Km)...ma ovviamente è troppo complicato , meglio rincoglionire il popolo beota (se mai ce ne fosse bisogno) con SUV che saltano da un palazzo all'altro....
  • specchietto per le allodole. così come qualche anno fa si gridava al miracolo di fronte al tre 3 cilindri diesel delle smart, oggi basta aggiungere il termine hybrid al nome del modello ed ecco che tutti ci cascano. almeno il diesel manteneva la promessa di consumi da record. queste auto che si portano a spasso le pile neanche quella
  • non si riesce a capire il senso di questo ibrido leggero.....consumi ed emissioni indicate farlocche e quindi???' mah
     Leggi risposte
  • Incredibile come case relativamente "piccole" come Suzuki e Mazda riescano a offrire nuove compatte di Segmento B mentre un grande costruttore come FCA ha in listino auto vecchie di dieci anni senza intenzione di rinnovarle.
  • Se non fosse per nazionalismi, ma se si seguisse la ragione, la gente al posto di Clio/208/Polo comprerebbe Yaris/Swift/Jazz.
  • Auto "furbe", le Suzuki... senza voli pindarici ma robuste, affidabili e fatte bene, a prescindere da come viene trattata la superficie di qualche plastica. Ho guidato Swift (serie precedente), S-cross e Vitara in quanto auto aziendali: mai mezzo problema, qualità (reale) di tutto rispetto, dotazioni di serie molto più che complete. Questa nuova Swift sembra anch'essa una macchinetta di tutto rispetto, sarei curioso di provarla - anche se non mi aspetto miracoli dal mild hybrid. Parziale off topic: il 1.4 boosterjet dell'attuale Vitara S è invece eccezionale nella sua categoria.
  • Come ho avuto modo di scrivere in passato, questo sistema di ibridizzazione costa "poco" (virgolette), ingombra poco, ma oltre al vantaggio per Suzuki circa le emissioni durante i test di omologazione, per l'utente finale dell'auto risulta pure abbastanza trasparente, difficile che nell'uso pratico si rilevi la sua presenza ne come spinta aggiuntiva ne nel conto del benzinaio, che tra l'altro risulta contenuto anche nelle versioni sprovviste di alternatore/motore elettrico grazie al doppio sistema di iniezione di cui è dotato il motore termico. il vantaggio reale potrebbe essere puramente di carattere giuridico/burocratico qualora il possedere la parolina magica "Hybrid" le consentirà di circolare liberamente in quelle città che prevedono restrizioni al traffico........
  • Un modello interessante per molti aspetti, è l'evoluzione continua di un modello su cui giustamente puntano molto. Esteticamente molto gradevole e fresca. Gli interni a vederli cosi sembrano fatti discretamente, Suzuki mi ha sempre deluso sotto questo punto di vista, ma in questo segmento non possono esserci certo tante pretese. E comunque mi sembra ben dotata, anche qui al passo con i tempi e con un design tradizionale, ma giovanile. Bello il volante, bello il cruscotto, pessimi come da tradizione i pannelli porta.
  • Alla Suzuki hanno la straordinaria capacità di imbruttire auto carine.
     Leggi risposte
  • Il "microibrido" si diffonderà abbastanza anche se le sue performance non sono di certo entusiasmanti da un punto di vista tecnico. Inoltre dubito che servirà nelle situazioni di blocco del traffico da inquinamento, dato l'apporto esiguo.
  • Mi ha sorpreso in positivo la definizione in italiano di alcune funzioni come "attentofrena", "guidadritto" e "restasveglio". Un miracolo, in un era dove tutto o quasi, viene detto (da noi italiani) in lingua inglese fino all'esagerazione...e non posso che rallegrarmi... Parlando poi di questa prima recensione, mi ha fatto piacere il fatto che la Swift sia anche una macchina abbastanza silenziosa in velocità autostradali (non sappiamo quanto), un parametro che temevo sulle piccole giapponesi. Quindi la vedo con molte cose positive: ibrido, 4x4, GPL più in là col tempo, motori con 3 o 4 cilindri, manuale o automatica, dotazioni e prezzo invitante. A me interessava l'ibrido (per le strisce blu che non pagherei a Roma...) e per i blocchi del traffico. Dovrò vedere se accettarla per lo spazio interno, altrimenti andrò sul segmento superiore. Comunque brava Suzuki.
     Leggi risposte
  • Esteticamente non mi dice nulla ma sul piano della fruizione sembra interessante: agile e compatta, con abitabilità e bagagliaio da segmento B senza raggiungere i 4mt come ormai la maggior parte delle rivali. Spero in una prova del 1.2, magari con cambio automatico, per vedere i dati di consumo; erano già buoni col precedente modello, ottimi sulla Baleno, qui dovrebbe guadagnare ancora qualcosa su un corpo vettura più leggero.
  • Speriamo che sulla SPORT mantengano l' aspirato.....
     Leggi risposte
  • La Suzuki Swift mi piace molto,adesso ho una Toyota Yaris del 2011,è mi piace anche il nuovo modello Yaris Hybrid 1500 da 111 Cv,sono indeciso fra una e l'altra,la Swift mi sembra abbia la 1000 turbo ad iniezione diretta e ciò mi piace.Prima di fare il passo proverò la versione con cambio automatico,di tutte e due,quella che mi emozionerà di più la scelgo.
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19385/poster_f941db38-f451-4820-ab4b-184e431c7c79.jpg La storia della nuova Skoda Karoq http://tv.quattroruote.it/news/video/la-storia-della-nuova-skoda-karoq News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona