Sicurezza

Audi
Richiamo per 1,16 milioni di auto

Audi
Richiamo per 1,16 milioni di auto
Chiudi

L'Audi ha annunciato il richiamo di 1,16 milioni di veicoli a livello globale a causa di un difetto della pompa del liquido refrigerante, che potrebbe surriscaldarsi provocando un incendio, anche se al momento non sono stati segnalati incidenti.

I modelli interessati negli Usa. La Casa dei Quattro anelli ha prontamente informato le autorità statunitensi, specificando che a livello locale il richiamo sarà effettuato sui modelli equipaggiati con il 2.0 litri a benzina Turbo FSI di A5 e Q5 prodotte dal 2013 al 2017, A6 del 2012-2015 e, infine, sulle A4 berlina e allroad che risalgono al 2013-2016. Secondo l'Nhtsa (National highway traffic safety administration), l'ente americano per la sicurezza stradale, negli Usa il richiamo interessa circa 342 mila vetture. 

Secondo intervento. Non è tuttavia la prima volta che si verificano problemi su quel componente. A gennaio del 2017, infatti, l'Audi aveva dovuto avviare un'altra campagna di richiamo negli Stati Uniti che aveva interessato la pompa. In quel caso si era intervenuti con un aggiornamento software in modo che la centralina interrompesse l'alimentazione alla pompa se quest'ultima fosse stata bloccata dai detriti. 

COMMENTI

  • ma essendo un auto tedesca appartenente della triade premium non ci sono problemi....fosse Fiat l'avrebbero già seppellita di pernacchie. Anche i tedeschi ti rifilano bidoni e a carissimo prezzo.
  • e non è la prima volta che le Audi vanno in autocombustione vero? quante volte è già successo? più che delle auto sono dei cerini.
     Leggi le risposte