Viabilità

Pedaggi
Autostrade proroga il blocco dei rincari

Pedaggi
Autostrade proroga il blocco dei rincari
Chiudi

Autostrade per l'Italia ha prorogato il blocco dei rincari dei pedaggi: lo ha annunciato in una nota la stessa società, decisa a sospendere l'aumento dello 0,81% previsto per il 2019 e già "congelato" in due precedenti occasioni. La decisione risponde a una specifica richiesta del ministero delle Infrastrutture e si inserisce nella delicata partita sul decreto milleproroghe, contenente un articolo sulle concessioni che suona come un avvertimento sulla possibile revoca per il crollo del ponte Morandi e le inchieste sulle carenze manutentive emerse successivamente. 

Possibili sconti o esenzioni nelle zone con cantieri. Oltre a disporre la "sospensione su base volontaria dell'incremento tariffario", Autostrade sta valutando esenzioni totali o parziali dal pagamento dei pedaggi nelle tratte interessate da lavori, causa di congestione e pesanti ritardi: in Liguria, sulla A26, ieri si sono registrati fino a 13 chilometri di coda. Proprio per fronteggiare la situazione ligure, il board di Autostrade ha incaricato l'ad di adottare "tutte le opportune azioni e interventi a favore degli utenti nel caso in cui le attuali cantierizzazioni presenti sulle tratte generino un impatto particolarmente rilevante e prolungato sulle condizioni di traffico. Particolare attenzione", si legge nel comunicato, "sarà rivolta alle tratte cittadine ad alta densità di circolazione e che non presentano alternative viabilistiche". Gli interventi saranno monitorati e gestiti in accordo con il ministero. Il provvedimento, però, non riguarderebbe solo la Liguria: dal Mit si apprende infatti che Aspi si è impegnata a valutare soluzioni di agevolazione tariffaria anche per le tratte delle Marche e dell'Abruzzo.

COMMENTI