Burocrazia

Superbollo
Il Senato dice no all’abolizione

Superbollo
Il Senato dice no all’abolizione
Chiudi

È durata pochi giorni la speranza di abolizione del superbollo: l'ennesimo emendamento abrogativo, presentato stavolta da alcuni senatori di Fratelli d’Italia, è stato infatti respinto dalle commissioni riunite Finanze e Lavoro del Senato, impegnate nell’esame del cosiddetto decreto fiscale. Un no che è arrivato nonostante l'addizionale erariale - così si chiama tecnicamente - sia stata inserita qualche mese fa, proprio dalle commissioni Finanze dei due rami del Parlamento, nell’elenco dei cosiddetti microprelievi, le imposte e le tasse che portano nelle casse dello Stato gettiti non significativi. E che, nell’ottica della semplificazione fiscale, potrebbero effettivamente essere abolite.

Microtassa. Infatti, in base ai dati forniti a Quattroruote dal ministero dell'Economia, il gettito del superbollo è di poco superiore ai 100 milioni di euro. Per la precisione, nel 2019, ultimo dato disponibile, l’addizionale erariale ha portato nelle casse dello Stato 127,5 milioni di euro più 17,7 milioni derivanti da atti di accertamento, sanzioni e interessi. Rispetto al 2018, il gettito è aumentato dell’8,7%: complessivamente, tra il 2012 e il 2019 lo Stato ha incassato quasi 903 milioni di euro, pari, in media, a quasi 113 milioni all’anno.

Tassa a scalare. Ricordiamo che il superbollo, aggiuntivo rispetto alla normale tassa automobilistica, fu introdotto nell’estate del 2011 dall’allora governo Berlusconi sulle auto di potenza superiore a 225 kW (306 CV). Il successivo governo Monti lo riformò, a partire dal 2012, abbassandone la soglia d’ingresso a 185 kW (252 CV) e raddoppiandone l’importo da 10 a 20 euro per ogni kW sopra la soglia ma introducendo anche un meccanismo a scalare. In pratica, l’importo della tassa si abbassa man mano che l’auto diventa più "vecchia": 12 euro/kW dopo cinque anni dalla costruzione, 6 €/kW dopo dieci e 3 €/kW dopo 15. Dopo vent’anni, la tassa si azzera.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Superbollo - Il Senato dice no all’abolizione

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it