Concept

Fiat Centoventi
Così sarà la nuova citycar - VIDEO

Fiat Centoventi
Così sarà la nuova citycar - VIDEO
Chiudi

ll gruppo FCA festeggia i 120 anni di carriera al Salone di Ginevra presentando la Centoventi Concept, una concreta anticipazione di come potrebbe evolversi la Panda o, come ha dichiarato Manley, come potrebbe essere un futuro modello di segmento B

Fiat Centoventi la nuova Panda con qualcosa in più, anzi molto

Progetto modulare. Si tratta di una proposta altamente innovativa, che combina lo spirito storico della Panda con la propulsione elettrica e con elementi inediti per il segmento. La modularità del progetto, pensata per mantenere il prezzo accessibile, consente infatti di offrire allo stesso tempo un nuovo livello di personalizzazione che non si ferma all'acquisto, ma consente di modificare e arricchire la propria vettura nel tempo. 

Connettività, elettrificazione, nuove soluzioni di mobilità. Durante la conferenza stampa, Olivier François ha descritto con dovizia di particolari la Centoventi Concept, mostrandone le potenzialità e i contenuti che, per certi versi, richiamano alla carica innovativa della prima serie della Panda del 1982, rivisti nell'ottima della mobilità di oggi, dove connettività ed elettrificazione sono i temi dominanti. L'obiettivo è quello di "democraticizzare" la propulsione elettrica e le nuove tendenze, ma è evidente anche l'approccio pensato per il car sharing e per le flotte, con un veicolo già predisposto per integrare i servizi digitali necessari e per essere personalizzato a basso costo secondo le esigenze delle clientela. La Fiat non ha annunciato per ora quale sarà il futuro produttivo della Centoventi Concept, ma è chiaro che il destino è quello di anticipare con pochissima approssimazione l'evoluzione del prodotto di serie che vedremo entro breve tempo.

Una elettrica compatta erede del Dna Fiat. Il design rompe con il passato e reinterpreta il tema della citycar. Gli ingombri ridotti della meccanica hanno permesso di massimizzare lo spazio interni con un muso molto corto, mentre l'apertura ad armadio delle portiere senza montante centrale risolve il problema dell'accessibilità. La Centoventi Concept è lunga 3,68 metri, alta 1,52 e larga 1,74 con un passo di 2,43 metri, quando la Panda attualmente in commercio dichiara rispettivamente 3,65, 1,55 e 1,64 metri con un passo di 2,3 metri. La combinazione tra quattro diverse varianti di paraurti, cerchi, tetto e pellicole esterne del programma 4U consente di ottenere numerose combinazioni personalizzate, permettendo allo stesso tempo di costruire il veicolo in una variante unica di base. Nella zona posteriore il lunotto può integrare un display multifunzione che proietta il logo della Casa, ma anche altri messaggi: la Fiat ha pensato persino di proporre ai clienti di vendere lo spazio come pubblicità per poter monetizzare quando la vettura è parcheggiata. Nel frontale, infine, è presente un'altra citazione alla prima serie della Panda, con le quattro bande verticali della griglia originale che diventano gli indicatori dello stato di carica delle batterie.

2019-Fiat-Centoventi-ok-1

Da 100 a 500 km di autonomia aggiungendo batterie. La Centoventi Concept adotta una piattaforma totalmente elettrica studiata per accogliere batterie fornite dalla Samsung con una struttura modulare. Il pacchetto base offre una autonomia di 100 km, ma in pochi minuti i concessionari possono inserire altri tre elementi identici per portare l'autonomia fino a 400 km grazie a un unico binario scorrevole integrato. Un quinto elemento è posizionato sotto il sedile del guidatore e può essere facilmente estratto dalla sua sede per essere messo in carica in una abitazione (come le e-bike), aggiungendo ulteriori 100 km per 500 km totali. La posizione delle batterie e il centro di rollio in mezzo agli assi ha permesso di mantenere intatta la sicurezza e dinamica dell'auto indipendentemente dal numero di batterie installate, mentre l'impianto frenante è dimensionato per gestire il veicolo al massimo del carico ammesso. La possibilità di passare attraverso i vari upgrade in ogni momento consente ai clienti di scegliere come e quando comprare o noleggiare gli accumulatori. La Fiat, per il momento, non ha fornito indicazioni sulla potenza del propulsore e sui tempi e le modalità di ricarica delle batterie stesse.

2019-Fiat-Centoventi-ok-5

Interni e plancia modulare, gli accessori si stampano in 3D. Gli interni sono un omaggio vero e proprio alla prima serie della Panda disegnata da Giugiaro. Riprendono infatti il concetto dello spazio multifunzione che elimina la presenza della plancia classica. Al posto del tascone di tessuto troviamo qui una superficie forata che funge da attacco universale per una serie di portaoggetti, accessori e gadget che i clienti potranno acquistare nelle concessionarie, online o addirittura stampare in 3D personalmente acquistando i relativi file (solo per alcuni elementi). In totale sono già stati creati 120 accessori, per i quali Mopar svilupperà la logistica e il modello di business relativo. La strumentazione è gestita da un display digitale affiancato da una docking station che può ospitare smartphone o tablet che permettono di gestire le funzionalità aggiuntive, ma in qualunque momento sarà possibile anche acquistare e installare un display unico da 20" chiamato Lingotto. Quest'ultimo ospita anche un sistema di proiezione dei testi verso l'esterno, utile per esempio per la gestione delle funzioni per le flotte di noleggio.

Il sedile del passeggero e il tetto sono accessori multifunzione. Gli interni, predisposti per ospitare fino a quattro persone, offrono ulteriori elementi innovativi: il sedile del passeggero poggia infatti su una struttura universale e può essere sostituito da un supporto per sedili dedicati ai bambini, da un sistema di trasporto di animali, da un portaoggetti o da una postazione mobile di lavoro. I sedili stessi sono costruiti con una struttura unica abbinata a cuscini e poggiatesta realizzati con resine e filati riciclati che possono essere sostituiti per cambiare colore agli interni o per ottenere un livello di confort superiore. Il tetto è un altro elemento chiave della Centoventi Concept: grazie alla struttura modulare possono essere inseriti una capote di tela, un vetro panoramico oppure una serie di sistemi di trasporto aperti e chiusi, offrendo al cliente la massima libertà di scelta. È prevista anche l'opzione di un tetto a pannelli solari da 50 Watt che consente di attivare la climatizzazione anche a veicolo fermo e di alimentare il display del portellone.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Fiat Centoventi - Così sarà la nuova citycar - VIDEO

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it