La Lada ha già annunciato la decisione di modificare in Niva Legend il nome del modello 4x4, ma per il futuro ha intenzione di apportare modifiche sostanziali alla fuoristrada: durante la presentazione del piano industriale del gruppo Renault, infatti, è stato svelato il prototipo della nuova Niva, che dovrebbe debuttare sul mercato nel 2024 e rappresentare il nuovo corso voluto dal neo amministratore delegato Luca De Meo per il marchio russo. 

Il piano prodotti. Lo sviluppo della futura generazione della Niva è già iniziato ma, per quanto siano pochi i dettagli, alcune caratteristiche di riferimento non saranno abbandonate. La vettura resterà un'auto ideale per un utilizzo in condizioni estreme e avrà sempre la trazione integrale, il baricentro alto, i rapporti corti e la nota robustezza. Tuttavia, nelle sue nuove vesti la Niva dovrà consentire il "completo riposizionamento della Lada come marchio automobilistico". Il modello, assieme a una Suv per il segmento C prevista per il 2024, rientra nel nuovo piano prodotti che prevede il lancio di quattro novità in cinque anni e, soprattutto, maggiori sinergie all'interno del gruppo transalpino. In tal senso è stato deciso di accorpare la Lada con la Dacia per creare una singola divisione, aumentando efficienza e competitività, pur mantenendo distinti i due brand. È previsto, per esempio, che le due Case condividano una sola piattaforma, la Cmf-B, riducano le varianti di carrozzeria da 18 a 11 e amplino il loro attuale perimetro operativo sul fronte sia dei mercati, sia dei segmenti.