Dalla strana Z1 con le portiere a scomparsa all’attuale Z4, le BMW della Serie Z, si sa, hanno sempre avuto un fascino particolare. Se poi parliamo di una roadster alto di gamma come la Z8, siamo allora di fronte a una vera e propria instant classic. La due posti, che ha debuttato al cinema alla fine del 1999 nel film “Il mondo non basta” della saga di 007, festeggia 20 anni dal suo lancio commerciale, avvenuto nella primavera del 2000. Prodotta in poche migliaia di esemplari, tutti con motore V8, anche a marchio Alpina, è oggi molto ricercata dai collezionisti, disposti a sborsare cifre decisamente superiori a quello che era il suo (già salato) prezzo di listino. Del resto, stiamo parlando di "un'auto nata per stupire e far sognare", come abbiamo scritto su Quattroruote di aprile del 2000. E oggi, a due decenni di distanza, ne ripercorriamo la storia e le caratteristiche nella nostra galleria di immagini.