Curiosità

Fiat
I 50 anni della 124 Abarth - FOTO GALLERY

Fiat
I 50 anni della 124 Abarth - FOTO GALLERY
Chiudi

Nel novembre del 1972 la Fiat mette in vendita la 124 Abarth Rally, una versione più sportiva e dal carattere corsaiolo della 124 Sport Spider, ideata per ottenere l’omologazione della vettura nel Gruppo 4. Da allora, la 124 open top coi loghi dello Scorpione raccoglierà una propria schiera di appassionati, classificando la Fiat per ben quattro stagioni consecutive nella seconda posizione nel Mondiale rally, tanto che un suo esemplare è oggi esposto al Museo dell’Auto di Torino nell’ambito della rassegna “The Golden Age of Rally”.

La reinterpretazione. Le sue imprese, mai dimenticate, convincono nello scorso decennio il gruppo FCA (oggi Stellantis) a lanciare una riedizione moderna della vettura, grazie alla collaborazione con la Mazda. Come la versione ordinaria a marchio Fiat, la scoperta nasce in Giappone, sulla base della MX-5 ND, ma con proprie caratteristiche che ne fanno un modello ben diverso dalla roadster nipponica. Nella breve carriera di questa vettura – in Europa sparirà dai listini già nel 2020 – le finiture dei cofani e l’installazione del kit racing Alcantara e dello scarico Record Monza vengono tuttavia effettuate a Torino, nelle officine Abarth dello stabilimento di Mirafiori.

La rassegna. Anche in questo caso, la scoperta verrà impiegata per varie stagioni nei rally nazionali e internazionali, facendosi valere nella categoria R-GT, come spieghiamo con maggiori dettagli nella nostra galleria d’immagini, dove abbiamo ripercorso la storia e le caratteristiche della sportiva.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Fiat - I 50 anni della 124 Abarth - FOTO GALLERY

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it